Review Party – La cucitrice di sogni di Giulia Dal Mas

Trama Celeste è una giovane ballerina classica e sta per affacciarsi a una carriera brillante, è innamorata di Luca e del loro bambino. Ma un terribile incidente la priva dei genitori adottivi: tutto il suo mondo sembra sgretolarsi, si sente smarrita e niente la entusiasma più.

Un misterioso carillon e un pezzetto di tulle sono tutto ciò che la lega alla madre naturale: quando a Siena, di fronte a una sala da tè, l’anziana Margherita la scambia per la defunta Antonia Cateni, abbandona ogni titubanza, determinata a mettere insieme i pezzi del suo passato. Attraverso il carteggio che Margherita le dona, Celeste ripercorre la vita di Antonia, ballerina classica negli anni Cinquanta che, adorata nei teatri di Parigi e Leningrado, fu l’amante di un coreografo russo, e visse sulla sua pelle grandi successi e profonde delusioni.

A più di sessant’anni di distanza, esplorando il mondo del palcoscenico, fatto di eleganza, perfezione, invidie e gelosie, Celeste si rappacificherà con se stessa e tornerà a danzare?

La cucitrice di sogni

Recensione a cura di Dannyella – Review Party – La cucitrice di sogni di Giulia Dal Mas pubblicato il 16 ottobre da Amazon Publishing.

Quando un’autrice scrive molto bene e una trama è affascinante, leggere è un vero piacere. Ed è sicuramente questo il caso del romanzo La cucitrice di sogni, edito da Amazon publishing, scritto da Giulia Dal Mas.

Una giovane donna in mezzo alla strada viene avvicinata da una sconosciuta, una donna anziana che la scambia per qualcun’altra e la chiama con un altro nome: Antonia Cateni. Un episodio senza alcun significato, potrebbe capitare a tutti, ma non per Celeste, non in quel giorno. Perché Celeste si trova a Siena per scoprire il nome della donna che l’ha messa al mondo, la sua madre biologica. Non è stato facile arrivare fino a lì e a portarcela è stata la necessità di ricostruire la propria identità, dopo che i propri genitori adottivi hanno perso la vita in un tragico incidente stradale. È con animo pieno di aspettative e speranze che Celeste si reca agli archivi dell’ospedale dove ha visto la luce per conoscere la propria storia, in cerca di un punto di riferimento al quale aggrapparsi e ripartire. Ma quando la burocrazia non può aiutarla, ecco che Celeste si aggrapperà proprio a quell’anziana donna per riportare alla luce una storia di amore, dolore e coraggio ambientata qualche anno prima.

Giulia del Mas è stata capace con semplicità e scorrevolezza di presentarci delle donne straordinarie e di farci perdere nelle loro storie (Celeste – Antonia – Valentina – Margherita, ma anche Vanessa, Ada e Sophie), tutte altrettanto belle ed emozionanti. È una penna che scorre velocissima la sua e con delicatezza e forza ci porta così vicino alle sue protagoniste da riuscirci a farci condividere i loro dolori, le loro emozioni, paure, le loro delusioni e soprattutto il loro coraggio. Una storia bella e appassionante che consiglio a chi ha voglia di perdersi in un mondo fatto di tulle e organza.

Ho solo un rimprovero da fare all’autrice: non averci dato la possibilità di leggere una delle lettere ritrovate da Celeste… sarebbe stato bello leggere le parole di Antonia e una vera e propria ciliegina per il romanzo (è noto ormai il mio debole per le epistole e il genere relativo).

Solo una volta terminata la lettura, mea culpa, mi sono accorta che l’opera rientra in una serie (Villa Matilde, la casa degli amori ritrovati), ma il romanzo si legge benissimo da solo perché è una storia a sé. Mia intenzione, comunque, è recuperare il primo titolo Quando fioriranno le rose, nel quale la protagonista dovrebbe essere la migliore amica di Celeste, Sophie, e la sua storia che qui si percepisce solo sullo sfondo.

Giulia dal Mas ha uno stile di scrittura davvero piacevole, semplice, scorrevole e coinvolgente. Non credo potrete annoiarvi della sua scrittura o non riscoprirvi vicine alle protagoniste di questa storia. Molto curata l’edizione della Amazon publishing e molto bella la copertina a cura della fotografa Kathrin Ziegler.

4 stelle

La cucitrice di sogni

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.