Mai fidarsi di Cupido di Ellie Bassani

Titolo: MAI FIDARSI DI CUPIDO

Autore: Ellie Bassani

Editore: Butterfly Edizioni

Genere: Romance

Data di uscita: 5 novembre 2018

Trama Venticinque marzo duemilaotto. Alexandra non dimenticherà mai quel giorno, perché in quella fresca serata primaverile tutta la sua vita è andata in frantumi. Quel giorno la giovane sognatrice innamorata dell’Amore se n’è andata.
Lexi ha lasciato il posto alla sua versione grigia: Alexandra Hart. Quel giorno ha giurato che non avrebbe più commesso lo stesso errore.
Non si sarebbe mai più innamorata.
Non si sarebbe più fidata di un pargoletto con il pannolino, le fossette e i riccioli biondi, e delle sue maledette frecce a forma di cuore. La freccia destinata a lei era già stata sprecata, scoccata in una mela marcia.
E l’unico modo per difendere un cuore a pezzi e smettere di soffrire era creare una corazza impenetrabile.
Otto anni e duecentonove giorni dopo, Cupido non è ancora pronto a mollare la presa e proprio mentre uno dei suoi incubi peggiori diventa realtà, un formicolio inaspettato la colpisce e la confonde.
Un formicolio e una sensualissima voce roca. E indimenticabili occhi color cioccolato.
Riuscirà uno sconosciuto a sciogliere il gelido cuore di Alexandra e far conoscere al mondo la sua versione colorata?

Mai fidarsi di Cupido

Recensione a cura di Roberta – Mai fidarsi di Cupido di Ellie Bassani, romance pubblicato il 5 novembre 2018 da Butterfly Edizioni.

Alexandra Hurt è una consulente finanziaria di trentadue anni che lavora in una grande società di Los Angeles. E’ originaria del Texas e proviene da una famiglia modesta e numerosa, nella quale è l’unica femmina di cinque figli. E’ testarda, orgogliosa e non rinnega le sue origini.

Come mai viene chiamata Miss Alaska?!

Perché il suo cuore è diventato un pezzo di ghiaccio. Non vuole storie, rifiuta di innamorarsi, è tutta lavoro e nient’altro con un’unica eccezione: Ryan Gosling e i suoi film, preferibilmente quelli in cui mette in bella mostra gli addominali!!!

Per capire le ragioni della sua condotta di vita, bisogna risalire a otto anni e duecentonove giorni fa… ebbene sì, Alexandra tiene meticolosamente il conto!

Era il 25 marzo 2008, quando, a quattro giorni dal matrimonio, la giovane e romantica Lexi ha sorpreso il suo fidanzato in atteggiamenti intimi con l’amante.

Ed è stato in quell’istante che Lexi è sparita, lasciando il posto ad Alexandra: la sua ombra, la versione razionale, sarcastica e realistica, la parte di lei che reputa i sogni stronzate da illusi.

“Era l’unico modo per smettere di soffrire. Creare una corazza, impenetrabile, in difesa di un cuore indebolito, ormai freddo e arido. Avevo giurato a me stessa che non avrei più commesso lo stesso errore. Non mi sarei più innamorata di nessuno. Non mi sarei più fidata di Cupido.”

Al ritorno però da un viaggio di lavoro nel suo amato Texas, l’aereo è soggetto a turbolenze ed Alexandra, terrorizzata dai vuoti d’aria, trova rifugio nei luminosi e sorridenti occhi color cioccolato del suo vicino di posto, Noah McCoy.

Rapita dalla sua voce calda e roca, non si accorge nemmeno del perdurare della turbolenza fino all’atterraggio.

Spaventa dalle sensazioni che il ragazzo è riuscito a trasmetterle soltanto stringendole la mano, Alexandra è sollevata all’arrivo a Los Angeles, reputando pressoché impossibile rincontrare una persona nella grande metropoli californiana.

“Spero di non rivedere mai più quegli occhi marroni. Non comprendo il motivo, ma mi hanno fatto uno strano effetto. Ad esempio non riesco a dimenticarli.”

Ma non ha fatto i conti col fatto che Noah è un grande amico di Ian, l’odioso fidanzato della sua migliore amica Bethany, la sola che ancora spera di riportare alla luce la vecchia Lexi, magari combinandole qualche appuntamento al buio.

Riuscirà Noah a conquistare il cuore di Alexandra e a far riemergere il suo lato romantico?

Alexandra è una texana doc: è cocciuta e indipendente, ama mangiare abnormi quantità di carne durante le maestose grigliate organizzate dai suoi genitori e, soprattutto, adora il football.

Negli ultimi otto anni, dopo la cocente delusione amorosa, ha permesso al suo lavoro di assorbirla completamente, rinunciando ai weekend e persino alle visite ai genitori.

“Il lavoro mi toglie tutte le energie e il tempo a disposizione. Un compagno sarebbe un’inutile distrazione. E poi, io sto bene con me stessa. Sono una single felice e soddisfatta.”

Ama indistintamente i suoi iperprotettivi fratelli, anche se ha un rapporto speciale principalmente con Ryan, uno dei gemelli minori.

E poi ha Beth, la sua unica migliore amica. E’ stata lei ad aiutarla a riprendere in mano la propria vita dopo il matrimonio mancato; lei che si è trasferita a Los Angeles con Alexandra; lei che ancora la chiama Lexi, con la speranza di far riaffiorare la romantica ragazza che crede nell’amore con la A maiuscola.

Noah McCoy è un ingegnere informatico texano, da poco stabilitosi a Los Angeles per lavoro. E’ un ragazzo semplice ma che non passa inosservato, dolce e premuroso.

“Chi diavolo crede di essere con quello sguardo da cerbiatto, la voce sensuale e un sorriso da schiaffi?”

E’ subito attratto da Alexandra e, forse perché anche lui vittima di un tradimento, è tenace e non si lascia abbattere dai suoi “non ne vale la pena”.

Per la ragazza sarà davvero difficile resistere al giovane originario di Austin.

“È possibile non dimenticare un uomo dopo un solo sguardo e perdere completamente la testa per lui dopo un solo bacio? Evidentemente sì. Ed è così che mi sento, completamente persa di lui, in lui, nelle sue iridi del colore del cioccolato, nel suo canino sexy, nei suoi capelli castano dorati, nelle sue dita affusolate, nelle sue braccia forti, nel suo profumo audace.”

Lo stile della narrazione è fluido ed accattivante.

L’interfacciarsi di Alexandra con Cupido, la personificazione dell’amore, è spassoso.

I dialoghi, soprattutto tra i componenti della famiglia Hurt, sono esilaranti.

L’autrice ha saputo delineare così sapientemente i personaggi del romanzo, non solo i protagonisti, che sembra quasi di averli conosciuti di persona. E così ci ritroviamo a voler condividere le gioie e i dolori delle storie d’amore di Beth, a voler prendere a schiaffi il suo fidanzato Ian, a voler essere accolti in casa dei genitori di Alexandra e a voler essere difese e protette dai quattro fratelli Hurt.

Bene, cara Ellie, ora che ci hai fatto conoscere e adorare la famiglia Hurt, attendiamo di rincontrarli molto presto!

5 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.