Vacanze negli Hamptons di Sarah Morgan

Vacanze negli Hamptons

Trama Felicity Knight, professione dog-sitter, è giovane, single, e vive a New York, città che adora.
La sua vita è semplicemente perfetta… finché Seth, il suo ex marito, non inizia a lavorare nella clinica veterinaria che frequenta anche lei. Sono dieci anni che non lo vede, eppure le basta uno sguardo a quell’uomo bellissimo per farle battere forte il cuore. E tutto a un tratto è come se il loro burrascoso matrimonio fosse finito solo il giorno prima. Così, quando la nonna le chiede se può trascorre l’estate da lei, negli Hamptons, per darle una mano finché non si sarà ripresa da una brutta caduta, Fliss coglie al volo l’opportunità di allontanarsi da una situazione potenzialmente dolorosa.
Seth però non ci sta. Se Fliss è fuggita il motivo può essere uno soltanto: prova ancora qualcosa per lui, e questo la spaventa. Ma lui l’ha già lasciata andare una volta, e non ha intenzione di ripetere lo stesso errore. È deciso a farle capire che, in realtà, non ha mai smesso di amarla, e lo farà con l’aiuto della sua adorabile cagnetta Lulu e dell’atmosfera magica dell’estate negli Hamptons.

Vacanze negli Hamptons

Recensione di Francesca – Vacanze negli Hamptons è il quinto volume della serie Da Manhattan con amore, scritta da Sarah Morgan e pubblicato in Italia grazie ad Harper Collins.

Si può dimenticare il vero amore, nonostante siano trascorsi dieci anni?

Per Fliss, il nomignolo con cui si fa chiamare Felicity Knight, il suo unico amore è sempre stato Seth. All’età di diciotto anni Lei rimane incinta di Lui, decidono di scappare a Las Vegas e sposarsi, ma una volta perso il bambino, per Fliss non esiste più motivo di tenere in piedi quel matrimonio, così lascia Seth. Passano dieci anni e Fliss è riuscita, insieme alla sorella gemella Harriet, ad avviare a Manhattan un servizio di dog-sitter. Tutto procede bene finché un giorno scopre che il suo ex marito lavora come veterinario nella clinica dove si servono per aiutare i loro clienti a quattro zampe. Più volte Fliss cerca di farsi coraggio e affrontare Seth personalmente, così da chiarirsi e chiudere definitivamente quel capitolo della sua vita.

Una mattina la nonna delle gemelle chiama Harriet al cellulare, ma il caso vuole che a rispondere sia Fliss. La nonna Eugenia ha avuto un incidente domestico e chiede di raggiungerla negli Hamptons per poterla aiutare per qualche settimana. Fliss fa credere alla nonna che sia Harriet al telefono e un’idea prende vita fin da subito nella sua mente. Scappare da Manhattan ed evitare di affrontare Seth, le sembra la soluzione migliore ai suoi problemi.

Arrivata negli Hamptons nemmeno da un’ora, mentre è alla guida di una cabriolet, si vede attraversare la strada da un cane, per evitarlo inchioda e scende dall’auto, ma il cane non sembra dare segni di vita. Fliss è disperata, si inginocchia per raccogliere il cucciolo, ma una voce alle sue spalle le manda il cervello in tilt e il panico prendere il sopravvento.

«Si sente bene?» Ora la voce era profonda e calma, come se fosse abituata a placare l’ansia delle persone.

«Sembra piuttosto scossa. Le posso assicurare che la cagnolina sta bene. L’hanno addestrata a fare il morto quando lavorava nei film.» 

Dopo questa battuta Fliss è costretta a rialzarsi e affrontare l’uomo dalla voce inconfondibile che ha segnato la sua intera esistenza.

Lo sguardo di Seth la immobilizzò, e il suo cervello e la lingua smisero di funzionare. Allora fece quello che era abituata a fare quando si sentiva messa all’angolo.

Agì d’impulso.

«Non sono Fliss» disse. «Sono Harriet.»

Da quel momento lo scambio di identità provocherà una reazione a catena. Tutti pensano che Fliss sia in realtà Harriet, porterà avanti questa commedia fino all’esasperazione, ma riuscirà a ingannare anche il suo ex marito?

Ormai mi ritengo drogata dalla scrittura di Sarah Morgan che riesce a intrecciare tra loro i protagonisti della serie Da Manhattan con amore, e tirare in ballo anche i luoghi presenti nelle sue più vecchie e famose serie, tutto all’interno di un meraviglioso e romantico romance.

Fliss si presenta come una donna apparentemente forte, vitale e tenace, ma la sua fragilità interiore causata dalle idee di un padre irruento e capace solo di donare insicurezze nei figli, fa della protagonista una donna esperta a nascondere le proprie emozioni.

Seth è sempre stato innamorato di Fliss e nonostante gli anni trascorsi separati non l’ha mai dimenticata, adesso che il destino li ha fatti incontrare nuovamente farà di tutto affinché il loro amore possa tornare vivo più che mai.

La storia scritta in terza persona, si legge velocemente e coinvolge il lettore, scoprendo pagina dopo pagina i caratteri e i pensieri dei protagonisti. Non mancano le battute piene di humour, le sagge parole della nonna che fanno riflettere, e i segreti di una famiglia che verranno rivelati a tempo debito.

La descrizione del posto come quello degli Hamptons, fa venire voglia di mare e leggere delle spiagge bianche e delle acque cristalline mi ha fatto pensare ad una musica del momento che ormai è onnipresente nel Lido che sono solita frequentare in spiaggia, quindi per forza maggiore mi viene spontaneo associarla all’estate, parlo di Crazy dei Lost Frequencies & Zonderling. Non mi rimane che consigliarvi Vacanze negli Hamptons, una lettura leggera, divertente e romantica che non può mancare tra le letture di quest’estate.

bellissimo

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.