Un ricordo ti parlerà di noi di Colleen Hoover

un ricordo ti parlerà di noi

UN’AUTRICE DI SUCCESSO.
E UNA STORIA CHE ARRIVA DRITTA AL CUORE,
CON AUTENTICITÀ E FRANCHEZZA.
DA LEGGERE E DA CONSIGLIARE.

«Nessuno sa regalare emozioni come Colleen Hoover.»
ANNA TODD, autrice bestseller

La storia tra Quinn e Graham è stata una vertigine di emozioni fin dal loro primo rocambolesco incontro. Si sono conosciuti nel giorno peggiore della loro vita, e da allora non si sono più lasciati. Oggi, però, quell’amore perfetto è minacciato dalle mille imperfezioni del loro matrimonio. Gli errori, i segreti e gli inevitabili contraccolpi della vita, accumulatisi nel corso degli anni, li stanno distruggendo. E allontanando. Non è facile individuare chi abbia più colpe. Ed entrambi sono bravi nel fingere che nulla sia cambiato. D’altronde, è duro ammettere che si è arrivati al capolinea quando l’amore c’è ancora. Si tende a credere che un matrimonio finisca solo quando la rabbia e il disprezzo prendono il posto della felicità. Ma Quinn e Graham non sono arrabbiati l’uno con l’altra. Semplicemente non sono più gli stessi di un tempo, stentano a riconoscere nell’altro la persona di cui si sono innamorati e il loro rapporto è pericolosamente vicino a un punto di non ritorno. A un passo dal vuoto, tuttavia, il ricordo di chi erano e una promessa racchiusa in una scatola di lettere custodita da tempo potrebbe salvare il loro amore, e loro stessi. Perché, a volte, l’amore ha soltanto bisogno di ritrovare la strada di casa.

Già autrice bestseller del New York Times, Colleen Hoover torna in libreria con un romanzo emozionante e viscerale che arriva dritto al cuore. Ai vertici delle classifiche americane, Un ricordo ti parlerà di noi ci rammenta tutte le difficoltà che amare comporta, e gli sforzi necessari per tenere in vita un amore, giorno dopo giorno, e impedire che la vita intorno a noi prenda il sopravvento.

un ricordo ti parlerà di noi

Recensione di Esmeralda – Un ricordo ti parlerà di noi di Colleen Hoover, contemporary romance in uscita oggi, 9 aprile, grazie a Sperling & Kupfer.

È da tempo che dico che Sperling è la mia CE preferita e sono certa che da oggi sarà anche la preferita della maggior parte di voi, perché la nostra adorata Hoover mancava sul mercato italiano dal lontano ottobre 2016. Più di due anni di pubblicazioni perse di una delle autrici più amate al mondo sono dure da digerire, ma vi assicuro che Un ricordo ti parlerà di noi vi ripagherà di tutta l’attesa.

Un romanzo maturo in cui la Hoover esplora con grande maestria le dinamiche di coppia, dagli albori fino a quello che potrebbe essere il capolinea. Un romanzo in cui i momenti difficili superano quelli spensierati e i cui protagonisti si macchiano di ‘colpe’ che non dipendono dalla loro volontà. Un romanzo che vi farà riflettere su quanto l’amore a volte non basti.

Ho amato la scelta dei due piani temporali: il passato ci fa conoscere il piacere della scoperta, l’eccitazione che porta nelle nostre vite l’ingresso sulla scena dell’altro; il presente ci mostra le difficoltà che si accumulano, le parole non dette, le piccole cose che goccia dopo goccia scavano un solco che difficilmente si può riuscire a colmare.

Quinn e Graham si conoscono quando sono ancora due giovani con tutta la vita davanti, si incontrano davanti all’appartamento del fidanzato di lei. E qui comincia il dramma. Quinn torna prima dal suo viaggio e non lo comunica al futuro marito perché vuole fargli una gradita sorpresa. Tutto si aspetta meno che trovare uno sconosciuto davanti alla porta. Sconosciuto che afferma di aver seguito la sua ragazza che in quel momento si trova all’interno dell’appartamento con il fidanzato di Quinn. Dagli ansiti e dalle urla che giungono fino loro è chiaro ciò che sta accadendo tra i due fedifraghi.

Il mondo crolla addosso a Quinn e Graham, mai avrebbero ipotizzato una fine simile delle loro storie d’amore «Ti direi che è un piacere conoscerti, Quinn, ma è il momento peggiore della mia vita.» È una verità davvero terribile. «Vale lo stesso per me», confesso, delusa. «Anche se sono sollevata all’idea di averti incontrato ora anziché tra un mese, dopo il matrimonio. Quantomeno non sprecherò delle promesse nuziali con lui.» ma si fanno forza per non mostrare alcuna reazione. Quei momenti trascorsi insieme sono di grande aiuto nel giorno peggiore delle loro vite e, benché tra loro non accada nulla, continueranno a pensare a quelle poche ore trascorse insieme. Il tempo passa e le vite di Quinn e Graham vanno avanti, gli ex sono ormai un lontano ricordo che non fa più alcun male, è il momento di dare una possibilità a ciò che potrebbe essere. Il destino ci mette lo zampino e fa rincontrare Quinn e Graham sei mesi dopo quel fatidico giorno. Da quel momento diventano una cosa sola.

Torniamo al presente, il matrimonio tra loro non sembra più avere fondamenta solide, faticano a comunicare e tutto ciò che li teneva uniti vacilla pericolosamente. Sono le paure di Quinn, i suoi problemi ad accompagnarci durante l’intera narrazione. Lei e Graham non sono più sulla stessa lunghezza d’onda, sono cambiati come è normale che sia, ma non lo hanno fatto insieme, si sono spinti in due direzioni opposte.

Graham si avvicina, lei si allontana. Graham prova a darle un bacio, lei finge di non essersene accorta. La comunicazione è ridotta al lumicino, Quinn non riesce ad aprirsi e Graham ha smesso di porle domande. È proprio lei a dare un nome a tutto questo: «la danza del divorzio».

I problemi tra loro sembrano insormontabili, ci sono gesti che valgono più di mille parole ed entrambi ne compiono di molto egoisti. Quando ho cominciato Un ricordo ti parlerà di noi faticavo a leggere i capitoli ambientati nel presente, faticavo a sentirmi affine a Quinn e alla sua sofferenza. Aspettavo con ansia i capitoli del passato, così pieni di gioia e di voglia di scoprirsi, così aperti alla vita. Ma piano piano i due piani temporali si amalgamano, si mischiano e diventano una cosa sola. È stato proprio a quel punto che sono riuscita a capire molte cose di Quinn e di ciò che stava vivendo, ciò che la stava divorando, spegnendola piano piano, inesorabilmente.

La psiche di ogni persona reagisce in modo differente e non si può incolpare nessuno di questo, non si può decidere a priori quale sia il modo giusto di reagire e quale sia quello sbagliato. Può sembrare che Graham sia forte, che a lui tocchi poco tutto ciò che accade all’interno della loro coppia, ma non è così. Ci sono persone che esternano tutto e altre che tengono tutto dentro fino a esplodere. Graham sopporta tantissimo, cerca di non farsi prendere dallo sconforto, come invece accade a Quinn, ma non può risollevare da solo le sorti del loro rapporto. Bisogna ripartire dal principio, cercare nel loro amore la forza per tonare a essere quelli di un tempo. Sarà possibile per Graham e Quinn far rinascere l’amore dalle ceneri del loro rapporto?

Un ricordo ti parlerà di noi è un libro intenso ed emozionante. Vi troverete totalmente immersi nelle dinamiche di Graham e Quinn, tiferete per loro, soffrirete con loro, vi arrabbierete con loro. Non ci sarà un attimo di respiro per il lettore, vivrete tutto con la stessa intensità, e in alcuni casi con la stessa assurda apatia, che mettono i protagonisti nella loro relazione. L’unica cosa che posso aggiungere è che questo libro non potete perdervelo per nessun motivo al mondo, sia che siate fan delle Hoover della prima ora, sia che non vi abbia mai convinte completamente. Qui non ce n’è per nessuno siamo al TOP e sarà difficile scalzarla dal podio delle mie letture del 2019.

smeraldo

un ricordo ti parlerà di noi

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Angy ha detto:

    Sto leggendo questo libro proprio adesso! Può sembrare difficile accettare e capire gli atteggiamenti di Quiin, ma essendo affetta dalla stessa malattia che ha protagonista di questo libro, in molte righe dove emerge lo sconforto mi ci ritrovo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.