Un intero attimo di beatitudine di C.H. Parenti

Trama

Lui era alla ricerca di qualcosa. 

Lei aveva bisogno di essere trovata.

Arianna Brandi non è certo una ragazza che passa inosservata: capelli rossi come il fuoco e occhi pieni di rabbia. La rabbia di chi ha già perso tutte le cose che contano davvero: la famiglia, l’innocenza, la voglia di credere nel futuro. Infatti, da quando il padre se n’è andato, sparito nel nulla senza lasciare traccia, la vita di Arianna non è stata più la stessa. Qualcosa si è spezzato, e lei ha cercato rifugio nelle compagnie sbagliate, tra alcol, feste e notti infinite. Le cose cambiano il giorno in cui Arianna viene bocciata e la madre la costringe a lavorare nel bar di un piccolo paese alle porte di Siena. Per Arianna quello è l’inferno, l’estate peggiore che possa immaginare. Almeno fino al momento in cui incontra Daniel. Lui è tutto ciò che Arianna non è: timido, riservato, serio. Se ne sta seduto in un angolo del bar con una vecchia macchina fotografica tra le mani, sempre solo. Tra i due l’amore scoppia come una scintilla inaspettata, sorprendente. Lui la trascina nel suo universo misterioso, lei trova il modo di ricucire i pezzi della propria vita. Daniel sembra essersi materializzato dal nulla per salvarla, per portarla via sul suo cavallo bianco come un cavaliere dall’armatura scintillante. Eppure Arianna non sa che il ragazzo che le ha rubato il cuore nasconde un segreto. E che, forse, sarà lei a salvare lui. Dalla penna di un’autrice straordinaria, una storia romantica e indimenticabile sull’amore e sulle seconde possibilità. Quelle che la vita ci regala, sempre e comunque.

Recensione di Margherita – Un intero attimo di beatitudine di C.H. Parenti, young adult pubblicato oggi, 26 marzo, da DeA Planeta.

Le mie aspettative su questo primo young adult di Chiara Parenti erano molto alte, e sono felice di poter dire che sono state pienamente soddisfatte. Da tempo non leggevo una storia capace di emozionarmi così tanto fino alle lacrime e, per questo, avrà un posto speciale nel mio cuore. Un romanzo che trae ispirazione dall’ultima frase de “Le notti bianche” di Dostoevskij: “Un intero attimo di beatitudine! È forse poco per colmare la vita di un uomo?”.

Arianna Brandi è una ragazza di diciotto anni che attira decisamente l’attenzione con i suoi capelli rosso fuoco, con il suo temperamento ribelle ed incurante delle regole e, soprattutto, per il suo sguardo pieno di rabbia contro il mondo. La sua vita è cambiata nel momento in cui suo padre sparisce improvvisamente senza più dare notizie di sé, lui che era il suo eroe e il suo punto di riferimento. Da quel momento perde fiducia nel futuro, in quell’ingenuità tipica delle ragazze della sua età e nei valori della famiglia. Dentro di lei non c’è più traccia della ragazza spensierata che era un tempo, adesso c’è solo un grande vuoto che cerca di colmare con alcol, compagnie sbagliate, feste e notti brave. Quando Arianna viene bocciata, sua madre, con la quale ha un rapporto conflittuale, la obbliga a lavorare per tutta l’estate a Il Re del Borgo, un piccolo bar poco fuori Siena. Le giornate sembrano non passare mai, tutte uguali, fino a quando non incrocia lo sguardo di un ragazzo, uno sguardo capace di guardare dentro di lei come nessuno ha mai fatto prima d’ora. Daniel Ferri è un ragazzo timido, serio, riservato, sempre seduto da solo e in disparte ad un angolo del bar con un libro ed una vecchia polaroid tra le mani. Non passa giorno in cui non condividano attimi fatti di silenzi, sorrisi, lunghi sguardi e parole non dette, momenti che Arianna attende sempre con più impazienza e che donano un po’ di colore alla sua vita. Nonostante l’evidente diversità tra loro, l’amore sboccia inaspettatamente. Lei è alla disperata ricerca di se stessa, di ritrovare la sua strada, lui è il ragazzo che la salverà da tutta quella rabbia e dal dolore che prova, ma Daniel nasconde un segreto. Un segreto che li metterà a dura prova.

“Del tutto inconsapevolmente, Daniel e io siamo riusciti a compiere un piccolo miracolo: abbiamo ricordato al mondo che l’amore esiste ed è magnifico. Perché l’amore è contagioso; quando lo riconosci negli altri, lo desideri anche nella tua vita e, se hai la fortuna di averlo trovato, senti il bisogno di mostrarlo, di gridare al mondo che c’è. Perché l’amore è la storia più bella da raccontare.”

A volte quando ti ritrovi a leggere una storia che ti scuote fin nel profondo, ti fa pregare per il tanto desiderato lieto fine e ti fa commuovere come solo poche sanno fare, è difficile mettere nero su bianco le tante sensazioni ed emozioni provate. Resti lì con lo sguardo perso nel vuoto ad elaborare quanto letto, di solito quando accade tiro un bel sospiro e cerco di mettere ordine tra i miei pensieri. Spero di esserci riuscita.

Un intero attimo di beatitudine è una storia emozionante, romantica e dolce che fa sognare ad occhi aperti ma che un attimo dopo ti riporta con i piedi per terra a causa della dura e cruda realtà affrontata dai protagonisti. È una storia sul primo amore, intenso, incontrollabile e bellissimo, che in un’età delicata come l’adolescenza rende tutto più esaltante, nuovo e meraviglioso, lo si vive con entusiasmo ma anche con grande paura. È la scoperta dei sentimenti, della bellezza dei piccoli gesti, dei più inaspettati e spontanei, la meraviglia di quei piccoli attimi passati insieme rendono un sentimento come l’amore speciale e unico. Non è solo un romanzo che racconta una storia d’amore tra due ragazzi, racchiude qualcosa di molto più profondo che mi ha spinto a riflettere e a pormi delle domande sul significato di bellezza. La bellezza la trovi in quell’attimo di felicità per cui vale la pena vivere, come un gesto, un profumo, un ricordo, qualsiasi cosa ci doni un attimo di beatitudine. Quando tutto sembra difficile, senza via d’uscita, senza soluzione, quando siamo sommersi dal dolore pensare a quelle cose per cui la vita è degna di essere vissuta ci risolleva l’animo e ci dona nuova forza per affrontarla.

È un concetto bellissimo, non trovate?

L’autrice ha creato due protagonisti di grande impatto, rendendoli reali con i loro pregi e difetti, entrambi hanno compiuto un percorso che li ha cambiati e portati a maturare.

Arianna è un personaggio ricco di sfumature, e non sono sicura di averle colte tutte durante la lettura, come molte ragazze della sua età non ha le idee chiare su cosa desideri realmente dalla vita e chi vorrebbe essere e questo crea molta confusione in lei, soprattutto senza regole da seguire e senza la presenza di una guida solida accanto. L’incontro con Daniel stravolge tutte le sue certezze, tutti gli aspetti della sua vita saranno rivalutati, dal suo rapporto con gli amici fino ai suoi atteggiamenti sempre molto scontrosi. Scatena in Arianna reazioni e sensazioni mai provate prima e questo la infastidisce ma allo stesso tempo la affascina. Proprio per questo è incuriosita da Daniel, sembra leggerle nella mente, non la guarda con malizia o secondo un fine come fanno tutti i altri ragazzi che ha conosciuto. Attraverso le sue foto riesce a cogliere ogni più piccolo dettaglio di lei, mostrandole com’è realmente ai suoi occhi.

Daniel ha una profondità d’animo e una dolcezza che mi hanno colpita molto, coglie il bello in tutto ciò che è attorno a sé. La maturità e serietà dimostrate potrebbero sembrare strane per un ragazzo di diciotto anni ma è sicuramente il risultato delle difficoltà che ha dovuto affrontare nella vita legate al suo segreto. Non vi rivelerò molto su Daniel, è giusto che siate voi a scoprire qual è questo grande segreto che custodisce, sono sicura che, una volta scoperto, vi sconvolgerà.

Non è mai troppo tardi per dare una svolta alla propria vita, lottare per affrontare il proprio dolore e credere che una seconda possibilità nella vita sia concessa a tutti.

Anche questa volta Chiara Parenti è riuscita a scuotere nuovamente il mio cuore con una sua storia e a farmi versare tante lacrime di rabbia, di tristezza ma anche di commozione e gioia. Anche qualche ora dopo aver terminato la lettura la mia mente si rifiutava di lasciar andare questa storia ed i suoi protagonisti per passare ad un’altra, questo vuol dire che mi ha conquistata totalmente e senza riserve.

Quando un romanzo scatena un simile uragano di emozioni in una lettrice allora è quello giusto.

smeraldo

 

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Ho adorato la crescita di Arianna. Ho anche amato profondamente la delicatezza della Parenti. Un libro consigliatissimo e non solo per i giovani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.