Un Battito d’ali di Roberta Gatto

L’amore può infrangere ogni regola con la forza di un uragano.

Quando Rain Donovan scappa di casa non sa dove andare, né a chi chiedere aiuto. L’unica cosa che desidera è lasciarsi alle spalle quel vuoto che la sta soffocando da quando, un anno prima, ha perso il padre e una parte dei propri ricordi in un incidente.

Da allora ha trovato un solo modo per sopravvivere ai maltrattamenti subiti in silenzio tra le mura di casa: seguire le regole che si è imposta rinunciando a tutto, anche al fratellastro Duncan di cui è segretamente innamorata.

Quello che ancora non sa è che quella notte l’incontro con un misterioso ragazzo e il ritorno di Duncan nella sua vita sconvolgeranno ogni regola, costringendola a fare la scelta più importante di tutte. Continuare a scappare o lasciare che l’amore la investa come un uragano, restituendole quei ricordi che potrebbero lasciarla spezzata? Quando il cuore batte sino a togliere il respiro, c’è una sola regola: non innamorarsi.

Un Battito d’ali

Recensione della Queen – Un Battito d’ali è il primo volume di una trilogia new adult della giovane autrice Roberta Gatto edito Libromania uscito il 7 maggio.

Stiamo per essere catapultati dentro un particolare triangolo amoroso nelle bellissime terre d’Irlanda. Rain Donovan è una giovane ragazza che ha perso la mamma in tenera età e successivamente suo padre, durante un incidente stradale al ritorno da una festa dove lui era andato a prenderla. Al suo risveglio ha ricordi frammentari dell’incidente e non riesce a venirne a capo. Vive ora insieme alla sua matrigna e al nuovo compagno Harry, che la vessano e le impongono delle dure punizioni dandole la colpa per la morte del papà.

Nella mia famiglia le tempeste nascono in un battito d’ali, e la facciata di perfezione e benessere che ostentiamo non è altro che una gelida maschera di vetro dall’anima incrinata, uno specchio che riflette solo immagini distorte.

Il suo obiettivo una volta raggiunta la maggiore età, è quello di iscriversi al college del Galles e scappare da questa realtà che le va stretta. Ma una sera durante una furiosa lite dovuta ai fumi dell’alcool la situazione in casa precipita e lei scappa il più lontano possibile sotto una pioggia battente. Alla fermata del bus incontra un ragazzo misterioso che le presta il telefono per contattare il suo fratellastro Duncan e farsi venire a prendere. Rain è segretamente innamorata di Duncan e sa che questi sentimenti sono sbagliati, e quando qualche mese prima lui le aveva chiesto di scappare insieme, lei gli aveva fatto credere di non volerlo più vedere per proteggere entrambi. Per i primi giorni si trasferisce nel suo monolocale ma sente il bisogno di trovare un lavoro e un nuovo alloggio perché la situazione con lui è molto tesa. Trova lavoro nella boutique di un’amica di Duncan e affitta una stanza presso una dolce vecchietta, ma dovrà dividere l’appartamento con suo nipote. E indovinate un po’ chi si troverà di fronte la nostra Rain? Ma nient’altro che Evan il ragazzo misterioso che l’ha aiutata durante la sua fuga. Evan inizialmente è molto scostante e saccente, tutto l’opposto della descrizione fatta da sua nonna a Rain. Con il passare del tempo il loro rapporto si fa più intenso e i due giovani scoprono che in fondo il loro vissuto non è poi così differente. Sono entrambi due anime spezzate che cercano di ricomporre un passato doloroso imponendosi regole rigide e fuggendo qualsiasi legame. Rain è divisa dai due ragazzi, da una parte c’è Duncan il suo passato, il punto fermo, l’amore proibito che cerca di combattere, e dall’altra c’è Evan la novità, il ragazzo che dietro la sua corazza di strafottenza nasconde un animo nobile e un fascino di altri tempi. Ci saranno momenti di paura e altri di gioia immensa, un ballo in maschera e una fuga continua.

«Lo faresti per me?» domanda mentre i nostri respiri tornano a farsi regolari. «Che cosa?» chiedo piano accarezzandogli i capelli. «Smettere di scappare. Ricominciare. Con me». Annuisco. Con lui, posso cominciare a danzare.

Chi sceglierà la nostra dolce ragazza? Ahimé è il primo capitolo della trilogia e il finale mi ha lasciato un po’ l’amaro in bocca. Ma è un finale a libera interpretazione e non vedo l’ora di scoprire cosa accadrà. Questo romanzo è il primo libro scritto da Roberta Gatto e le premesse per un’ottima carriera ci sono tutte. La fluidità della scrittura dell’autrice e i dialoghi diretti catapultano il lettore all’interno della intricata trama. L’Irlanda la fa da padrone e la descrizione nei dettagli di alcuni particolari ci fa capire che l’autrice conosce bene queste terre meravigliose. E’ un libro che affronta tematiche importanti come la violenza, la dipendenza e i difficili legami famigliari. Tutto è raccontato in maniera leggera senza mai incutere angoscia nel lettore. Rain è una ragazza abituata a lottare e pronta a rimboccarsi le maniche nel momento del bisogno; ho ammirato il suo coraggio e la forza d’animo nell’affrontare i momenti bui che la vita le mette davanti. Duncan e Evan sono uno l’opposto dell’altro, ma hanno un interesse comune: proteggere la dolce Rain. Aspetto con ansia le nuove avventure dei nostri ragazzi e sono sicura che sapranno conquistarmi “in un battito d’ali”. Alla prossima lettura smeraldine un abbraccio dalla vostra Queen Morena.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.