Un Adorabile Bastardo di Melissa Spadoni

Un adorabile bastardo

Trama Quando sua madre decide di risposarsi, Aurora è felice perché avrà finalmente dei fratelli maggiori. Ne aveva sempre desiderato uno, e ora ne avrà ben tre: Raffaele, Riccardo e Romeo. Ma è una felicità che scivola via appena incontra per la prima volta gli occhi color ambra da predatore di Riccardo. Riccardo… il fratello di mezzo, sempre schivo e taciturno. Quello che per primo le fa provare una risma di emozioni nuove e spaventose. Quello che sembra proprio essere il classico ragazzaccio dal quale sarebbe meglio stare lontane. Ma le cose non sono mai come sembrano, e Aurora non riesce a non chiedersi cosa ci sia dietro i suoi sorrisi beffardi, i comportamenti autodistruttivi e quell’irresistibile atteggiamento da sbruffone… Cosa sarà successo a Riccardo per farlo diventare quello che è attualmente? E riuscirà Aurora, con la sua innocenza, a salvare la sua anima nera e perduta? Una storia emozionante e divertente sulla scoperta dei sentimenti e della passione che tolgono il fiato e il sonno. Un romanzo indimenticabile che vi scalderà il cuore e giocherà con la vostra mente.

Un adorabile bastardo

Recensione di Karmen – Un Adorabile Bastardo di Melissa Spadoni, uscito il 10 agosto grazie alla Leggereditore, è l’ultimo emozionante romanzo di quest’autrice italiana.

Una trama intricata, ricca di segreti, speranze ed emozioni con protagonista un giovane Bad Boy ed una ragazza dall’aria innocente.

Curiose di conoscere la tormentata storia d’amore tra Aurora e Riccardo?

Aurora “Rory” D’Aprile è una giovane ragazza, bella ed intelligente, rimasta orfana di padre quando era solo una bambina, quando aveva 14 anni la madre ritrova l’amore e si risposa con Valerio Paciulli, un uomo benestante, padre di tre figli maschi, Rory ha sempre desiderato avere dei fratelli e finalmente il suo sogno si è realizzato.

Raffaele il maggiore dei tre è uno studente integerrimo di chirurgia, lo studio ed il tirocinio in ospedale riempiono le sue giornate, Romeo, il più piccolo ha la sua stessa età e fin da subito tra di loro si instaura un rapporto fraterno di confidenza, protezione  e complicità.

Poi c’è Riccardo “Rick” Paciulli quello di mezzo, lui è tutta un’altra storia, il suo sguardo ambrato, arcigno e calcolatore le mette i brividi  ma, allo stesso tempo, le fa provare un mare infinito di sensazioni ed emozioni.

“Se io, dentro quest’enorme acquario, sono un piccolo e indifeso pesciolino rosso, Riccardo è un pericolosissimo piragna. E da come mi guarda ogni volta che siamo nella medesima stanza, è solo questione di tempo prima che mi morda. O mi divori.”

Sin da subito Aurora si rende conto di avere una mostruosa cotta per lui, Riccardo per lei è come un tarlo, uno di quelli grandi, belli e pericolosi.

Cinque anni dopo il suo ingresso nella famiglia Paciulli, con l’inizio dell’università, capisce che deve cambiare, deve accantonare i sentimenti che prova per il fratellastro e iniziare la propria vita adulta.

Ma sarà così semplice?

Cosa accadrebbe se in una notte fatta di eccessi e bagordi Riccardo la baciasse?

O meglio, non un bacio qualsiasi bensì le rubasse il suo primo bacio.

E se lui l’indomani mattina nemmeno se lo ricordasse?

Un adorabile bastardo è un romanzo insolito, con due protagonisti insoliti: Aurora così pura, ingenua ed innocente, una diciannovenne diversa dalle sue coetanee, non indossa abiti succinti, non ama fare i selfie, non usa i social network ma, disposta a prendersi tutto ciò che potrà donarle il ragazzo che ha sempre amato perché nutre la consapevolezza che dentro di lui c’è molto di più di quanto si ostini a mostrare al mondo intero.

«Tu sei così pura, innocente, ingenua se vogliamo e io ce la sto mettendo tutta affinché tu mi giri alla larga, ma devo dire che non mi stai affatto rendendo le cose semplici, piccola monella! Con le tue gonnelline, i tuoi sorrisini allusivi e quel tuo divorarmi con gli occhi ogni qualvolta mi vedi entrare in una stanza. Dio! E queste labbra piene poi?» Scivola con un dito all’interno della mia bocca, obbligandomi a succhiarglielo. «Manderebbero fuori di testa anche un santo, figurati me che sono più un diavolo che altro!»

Riccardo è un ragazzo inaffidabile, autodistruttivo, sconclusionato che solo quando ne ha voglia frequenta l’università, un ragazzo che torna a casa sbronzo tutte le notti o sotto l’effetto di sostanze psicotiche e si accompagna spesso a donne di una certa età.

«Sei un libro aperto dolcezza, è inutile che ti affanni a negarlo. Ma è proprio per questo che tu mi devi stare alla larga. Sei ogni giorno una tentazione sempre più ghiotta, ma allo stesso tempo sarebbe meglio per te non lasciarmi avvicinare troppo, perché tu non sei il genere di ragazza adatta a me, come io non sono di certo il ragazzo adatto a te.»

Ma, cosa nasconde realmente Riccardo?

«Perché tu mi annienti, mi uccidi, mi rendi vivo, mi fai sentire capace di scalare una montagna con un solo balzo, ma anche incredibilmente indifeso e impaurito.»

Quali segreti del suo passato lo hanno reso il ragazzo che è oggi?

Riuscirà Aurora a salvare questo lupo solitario scalfendo la corazza che negli anni Riccardo ha costruito attorno al proprio cuore?

«Riccardo ti ama Rory, è solo che non riesce a dirtelo a parole! È emotivamente patata!»

«Emotivamente patata?» Avvicino le sopracciglia dubbiosa. «Sì! Una patata! Le patate crescono sotto terra no? E così fa lui. Se ne sta nascosto, al buio, incapace di uscire alla luce. Vedrai che col tempo capirà come fare per trovare la sua strada verso la sua luce.»

Grazie al POV di Aurora, Melissa Spadoni, ci darà modo di entrare nella sofferta storia d’amore di questi due protagonisti, un viaggio sull’ottovolante dove nulla è mai come appare: sentimenti, bugie, segreti, passione si mescoleranno creando un cocktail sensazionale.

Come nei romanzi precedenti la scrittura di Melissa è molto scorrevole ed accattivante, il suo stile è fluido e coinvolgente pertanto, non mi resta che consigliarlo a tutti coloro che amano le storie impossibili, le trame intricate, i Bad Boys impertinenti ma con il cuore spezzato.

Io l’ho adorato.

5 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.