Tutto il tempo con te di Sara Purpura

Cosa impedisce a un cuore di rompersi in mille pezzi? Dimenticare. È quello che sto cercando di fare, eppure so che il dolore continuerà a tornare a intermittenza e il mio cuore resterà lesionato per sempre.

È passato del tempo dal giorno dell’incidente, dal momento terribile che ha segnato la fine della storia d’amore tra Desmond e Anais. Da allora lui ha fatto di tutto per evitare la ragazza, anche adesso che frequentano la stessa università. Insieme al loro amore, ha messo in un angolo anche l’entusiasmo per il futuro: ha imparato a sopravvivere, tra serate con i compagni di squadra, feste ad alto tasso alcolico e nottate passate tra le braccia di ragazze prive di importanza. Come se bastassero a fargli dimenticare quanto incompleto si sente dal giorno in cui ha lasciato andare la metà della sua anima.
Anche Anais fatica ad andare avanti con la sua vita. Ora vive nel campus universitario insieme alle amiche di sempre, ma perdendo Des sa di aver perso la parte migliore di sé. E, per quanto si sforzi, il suo ricordo è ancora così forte da rubarle il sorriso.
Dopotutto insieme erano veleno. Si sono fatti del male e ne hanno fatto agli altri. Non può esserci un lieto fine per loro. Eppure una sera accade l’inevitabile. All’ennesima festa universitaria, Des e Ana si rivedono. E il loro cuore, troppo a lungo costretto al silenzio, esplode.

Ritrovarsi, sfiorarsi anche solo per pochi istanti, è per loro come liberarsi dalle sabbie mobili in cui sono sprofondati. E per quanto la loro mente urli che il loro è un legame sbagliato, non riescono a tenere a bada un cuore che è tornato a vivere.
Ma la strada per ricominciare non è affatto semplice. Forse lo sarebbe, se a rincorrerli non ci fossero i ricordi degli errori commessi e i sensi di colpa. Forse lo sarebbe, se i fantasmi del passato non tornassero a minacciarli.

Tutto il tempo con te

Recensione di Esmeralda – Tutto il tempo con te di Sara Purpura, seguito di Tutto il tempo del mondo, new adult pubblicato ieri, 14 maggio, da Mondadori.

Quando si è vista nascere una storia d’amore come questa in versione self, si sente la necessità di seguirla e rileggerla anche nella versione proposta dalla CE. Io, La storia di Des e Ana, l’ho amata follemente e rileggerla per me è un’emozione indescrivibile. Loro due riescono a farmi arrabbiare, e a farsi amare, come pochi protagonisti sono in grado di fare.

Rileggendo il loro struggimento, le loro indecisioni, la loro folle paura di non essere abbastanza l’uno per l’altra, mi sono sentita esattamente come la prima volta in cui li ho conosciuti, desiderosa di non lasciarli andare mai più.

Impossibile non affezionarsi a due anime così lacerate. Des e Anais commettono un sacco di errori. Sono due ragazzi giovani, passionali, impulsivi e questa loro caratteristica farà del male non solo a loro. Ma oltre alle anime tormentate hanno molto di più, loro sono fatti per stare insieme, divisi si lasciano trascinare dagli eventi, non vivono veramente.

È esattamente così che li ritroviamo. È trascorso parecchio da quel fatale incidente che ha spezzato per sempre la magia della loro unione e Des e Ana si comportano come se fossero due estranei. È un anno che frequentano la stessa università e in tutto questo tempo non si sono mai incrociati. Ma il destino è beffardo ‘Era trascorso più di un intero anno senza che ci parlassimo, ma poi a una festa me la ritrovai davanti, e il mio stupido cuore esplose.’ Des rimane spiazzato, durante un particolare esperimento si avvicina a lei, ne assapora il profumo, l’accarezza e fugge via rinnegando tutte le emozioni che questo contatto ha scatenato in lui. La tratta con disprezzo e si avvicina a un’altra ragazza perché sente il bisogno di mettere più distanza possibile tra sé e Anais. «Non ho provato niente. È stato… illuminante» continuo la mia recita. Ho solo sentito le viscere stringersi fino a soffocarmi, il cuore esplodermi e il desiderio incendiarmi il sangue.

Des ha una paura folle, crede che Anais non possa amarlo, nessuno può amarlo, e questa convinzione fatica ad abbandonarlo. Ha sofferto troppo nella vita e il ragazzo in cui si è trasformato sembra in grado di vivere tutto in modo più distaccato. Ma stare lontano da Anais, da quando le loro strade si sono incrociate nuovamente, sembra un’impresa impossibile. Nonostante ciò che Des si racconta, lei è costantemente nei suoi pensieri e non può certo dire di odiarla per ciò che è successo.

Si tratta di noi. Si è sempre e solo trattato di come Anais ci ha annientati, volendomi e allontanandomi, abbandonandosi a me e smettendo di credere in noi l’attimo dopo.

È giunto il momento per Anais di reagire, di dimostrare a Des che non ha nessuna intenzione di gettare la spugna e che è decisa a diventare la ragazza forte e combattiva che merita di avere al proprio fianco. I demoni, si sa, non sono facili da sconfiggere, ma Anais sente di potercela fare. Ama troppo Des per non lottare con tutta se stessa per riconquistarlo.

Staccarvi da Tutto il tempo con te sarà impossibile, io vi ho avvertite. Mollerete tutto per arrivare all’ultima pagina e scoprire se per i nostri amatissimi DesAna ci sarà un futuro. Sara Purpura conferma la sua bravura e l’edizione di Mondadori è semplicemente perfetta, dalla copertina alle piccole modifiche apportate durante la fase di editing. Nonostante fossi a conoscenza dell’evoluzione della storia, della maturazione dei personaggi, dei colpi di scena, mi sono lasciata trasportare ancora una volta dalla magia di questa storia bella e tormentata e sono certa che la amerete tutte quanto me.

smeraldo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.