Trinity Fate di Audrey Carlan

Non sono in molti a poter dire di essere stati scottati dal destino. Io sono l’eccezione. Ho cicatrici lungo tutto il corpo che possono provarlo. I dottori hanno fatto tutto quello che è stato possibile per curare le abrasioni, nascondendole con la chirurgia. Ma a volte quello che non può essere visto non può nemmeno essere curato.

TRINITY FATE

Recensione di Karmen – Trinity Fate #5 – Serie Trinity di Audrey Carlan edito Newton Compton pubblicato il 30 agosto 2018.

Dopo Body, Mind, Soul e Life la Newton Compton porta nelle nostre librerie il quinto ed ultimo capitolo della serie Trinity di Audrey Carlan con il titolo Trinity Fate (destino) un autoconclusivo che consiglio però di leggere dopo aver letto il quattro precedenti, giusto per conoscere in linea di massima l’antefatto degli avvenimenti raccontati.

Le mie anime sorelle sono la mia linfa vitale. Sono le radici da cui è nato l’albero che mi rendeva tanto orgogliosa. Un albero che adesso è soltanto un mucchio di foglie morte e rami secchi e raggrinziti per nulla attraenti. Quelle radici però mi tengono ancora aggrappata alle mie tre donne molto più a fondo di quanto si possa immaginare dall’esterno. Il nostro legame è il frutto di amore, risate, sacrifici, fatica, dolore e rinascita. Loro mi capiscono, anche nell’attuale versione incasinata, e non la smettono di cercare di riportare a galla la persona che ero, nascosta sotto la pelle abrasa.

Ogni Anima Sorella ha avuto il proprio happy ending, Gillian con Chase, Bree con Philip e Maria con Eli, adesso è giunto il momento di Kat, ma per lei la strada sembra piuttosto impervia e lastricata di sofferenza, soprattutto, dopo quanto accadutole al termine di Soul.

La devastazione delle fiamme ha lasciato non solo segni visibili sulla pelle di Kat ma anche nel suo cuore e, nel momento della massima disperazione, sopraffatta dallo sconforto, commette l’errore più grande della propria esistenza lasciando l’uomo che ama.

Ora non le resta che ricominciare da sola, ovviamente al suo fianco ci sono sempre le sue sorelle dell’anima.

Tre anni dopo l’incendio e due da quando l’ha visto uscire per l’ultima volta distrutto dalla propria porta rivede Carson, l’amore della sua vita. 

«Sei bellissima, Kathleen». Sorride e appoggia il mento su una mano.

«Mi manchi», ammetto, annebbiata dalla terza dose di questo siero della verità alcolico.

Sorride. «Non c’è bisogno», ribatte lui con tono lascivo.

«Cioè?». Prendo l’ultimo shot. Dov’è finito il cameriere? Ne voglio ancora di questa delizia.

«Perché sono sempre stato tuo».

Tale incontro le riaprirà gli occhi troppo a lungo rimasti chiusi e la passione scoppierà come se quel fuoco che ardeva dentro di loro non si fosse mai sopito.

È così, non posso cambiare le cose. È venuto il momento di accettare quello che mi è successo e di andare avanti. Devo smetterla di vivere nel passato e desiderare un corpo diverso. Sono quella che sono e questa è la nuova me.

Non sono un mostro. Sono Kathleen Bennett, una sopravvissuta.

Tutto sembra essere tornato come ai vecchi tempi, l’amore provato l’uno per l’altro è più forte che mai ma, sono passati tre anni, tre lunghi anni in cui di cose ne sono successe ed una in particolare cambierà il corso delle loro vite.

Una nuova presenza nella vita di Carson riempirà il suo tempo ed i suoi spazi.

Riuscirà Kat a ritrovare il proprio angolo felice al fianco dell’uomo che ama?

Trinity Fate è la degna conclusione di questa splendida serie che per quattro mesi ci ha tenute legate alle sue pagine.

Il viaggio di Kat e Carson attraverso i sentimenti è stato inizialmente rapido, tra le pagine di Body,  per poi diventare straziante, drammatico e sconvolgente, un saliscendi di stati d’animo ed emozioni.

Anche per loro la strada verso la felicità non sarà per niente semplice. Inizialmente l’antagonista del loro Happy Ending sarà la protagonista stessa ma, una volta appresa la vera essenza del proprio essere, per merito di un piccolo splendido folletto della famiglia Davis, un nuovo ostacolo si intrometterà nelle loro vite pronto ad occupare quel posto che per tre lunghi anni Kat ha lasciato vacante.

Nuovi drammi e colpi di scena all’orizzonte, Pathos ed Eros si alterneranno in un mix esplosivo grazie ai due POV alternati avremo una visione a 360° dei loro sentimenti, dubbi, paure ed incertezze.

Come ormai da abitudine, la Carlan non ci ha risparmiato i momenti di passione e sensualità, il fuoco è il protagonista di questo ultimo capitolo nel bene o nel male. Forever

E se il fuoco è stato l’elemento significativo di Trinity Fate, Chase Davis lo è dell’intera Trinity Series, lui è il cardine, l’amico, l’amante, il confidente, il fratello, lui è il punto di inizio e di fine di tutto e nonostante il legame che unisce le anime sorelle, resta lui l’anello di congiunzione di tutti i rapporti, lui è il sole intorno a cui ruotano tutti i satelliti, la perfezione, l’azione, l’amore e la distruzione insomma a parer mio Trinity è Chase Davis.

Congratulazioni Audrey Carlan!

BESOS

Ovviamente lettura Straconsigliata e mi raccomando, rispettate l’ordine di uscita.

 

«Sei bellissima», sussurra, perché lo senta solo io.

«Sei dolce», ribatto.

«Sei tutto». L’emozione nella sua voce è immensa.

«Tutto quello che sono è tuo»

smeraldo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.