Time is up. L’amore cambia tutto

Il romanzo ufficiale del film con Bella Thorne e Benjamin Mascolo.

Vivien è bellissima, frequenta l’ultimo anno di liceo e ha un’incredibile passione per la fisica: studiare le leggi dei corpi e delle particelle elementari la fa stare bene, le dà l’illusione che tutto possa essere compreso, che si possa mettere ordine nel caos. Forse anche per questo sta con Steve, il ragazzo perfetto: Steve che ti riaccompagna a casa sempre all’ora giusta, che sta simpatico ai genitori, che rispetta le regole e non trasgredisce mai. Ma quando il suo destino si scontra con quello di Roy, le sue certezze cominciano a vacillare. Roy è l’esatto opposto di Steve. Di lui si dice di tutto: che viene da una famiglia disastrata, che il padre lo costringe a fare un lavoro che non gli piace, che frequenta gente pericolosa, che è un tipo imprevedibile. Un tipo con cui Vivien è convinta di non avere nulla a che spartire.
Ma anche la vita, come la fisica, ha le sue variabili e a volte riesce a mandare in rotta di collisione due destini apparentemente lontani: un incidente costringerà Vivien e Roy a guardarsi negli occhi, e a mettere completamente in discussione le proprie convinzioni, per cominciare a vivere in un presente diverso da quello che si sono sempre immaginati, e che si rivelerà più emozionante di qualunque calcolo.

Time is up. L’amore cambia tutto, romanzo del film in uscita oggi al cinema con interpreti Bella Thorne e Benjamin Mascolo, pubblicato il 12 ottobre da Sperling & Kupfer.

Potevo forse lasciarmi sfuggire un libro così romantico? Ovvio che no e vi dirò che ne avevo proprio bisogno perché la storia tra Vivien e Roy è vera e dolce e perfetta. Non so se riuscirò ad andare al cinema a vedere il film, ma appena uscirà in tv lo guarderò sicuramente. Per una volta non ci sono malattie a fare da collante, questa è una storia semplice senza drammi difficili da affrontare, con la purezza che solo i primi grandi amori possono avere.

C’è una legge secondo la quale se due particelle entrano in contatto tra loro e poi vengono separate, non si possono più descrivere come distinte. Quello che accade a una di loro continua a influenzare l’altra, anche se sono lontane, anche se sono distanti anni luce. Ed è strano che penso a questo, mentre sento che sto per morire. Che il comportamento delle particelle descritto dalla fisica assomiglia a quello che succede tra due persone che si innamorano. Anche se la vita le allontana, continueranno ad avere sempre l’una qualcosa dell’altra.

Qualunque cosa accada.

Dopo questa citazione potrei anche finire qui la recensione perché tutte le romanticone alla lettura saranno già certe che libro e film fanno al caso loro, ma proseguirò lo stesso.

Vivien e Roy sono due ragazzi agli antipodi, due pianeti che non dovrebbero nemmeno far parte dello stesso universo, ma finiscono per scontrarsi. Roy è compagno di squadra di Steve, il ragazzo di Vivien da che lei ne ha memoria. Steve è il ragazzo perfetto, eccelle nel nuoto, il suo comportamento è sempre impeccabile, studia e non dà nessuna preoccupazione ai suoi genitori. Roy è pieno di tatuaggi, vive in periferia, è cresciuto in un ambiente difficile e non ama parlare di sé con gli altri. Su di lui a scuola girano parecchie voci e il fatto che non sia in confidenza con nessun compagno non fa che alimentarle. Proprio per la sua fama da bad boy e il suo fascino interessa a Christine, la migliore amica di Vivien e lei è grata di questo interesse che le permette di non stare sola in tribuna durante gli allenamenti.

Vivien non riesce a capire cosa ci trovi Christine, lei vede solo un ragazzo pieno di rabbia. Ragazzo che per poco non investe quando Christine e Steve la spingono a guidare la macchina senza patente. Vivien ancora non sa che quel ragazzo fatto di parole trattenute e di gesti impulsivi le cambierà la vita per sempre.

Roy non vede l’ora di andarsene dal posto in cui vive, vuole fare il salto e spiccare il volo, vuole una vita migliore per sé, sua sorella e suo padre e solo diventando un nuotatore professionista può farlo. Il problema è la sua testa, lui si allena più degli altri, ma ogni volta che sta per vincere, per battere Steve, gli scatta qualcosa che lo appesantisce, lo blocca e a cui non è in grado di reagire. Roy è cresciuto nel posto peggiore che esista, ed è vero sa fare a botte, sa usare il suo corpo per difendersi e non è perfetto come il principino o come gli altri ragazzi privilegiati che abitano in ville di lusso con piscina, ma è comunque un bravo ragazzo. Un ragazzo che ha paura di amare e che preferisce tenersi alla larga dai sentimenti, un ragazzo che ama la fotografia e quando ha bisogno di tagliare fuori tutto si butta in acqua e nuota fino allo sfinimento, un ragazzo che non esita a difendere i suoi amici anche quando per questo può finire nei guai.

La vita di Vivien sembra perfetta, ma ci sono molte ombre di cui lei non si è mai accorta, la prima la spingerà nella periferia della città e le farà incontrare Roy, la seconda la porterà a fuggire di fronte a uno degli esami più importanti della sua vita e le permetterà di passare del tempo con Roy, la terza la condurrà a Roma. Roma farà da sfondo alla nascita di questo amore, ma potrebbe anche decretarne la fine.

Time is up. L’amore cambia tutto vi sta aspettando, se siete delle inguaribili romantiche, se amate sognare e vedere la realtà che si mischia con la fantasia, se vi piacciono i libri e i film che non finiscono girata l’ultima pagina e che, lo dico solo a voi, potrebbero avere un seguito, non dovete lasciarvelo sfuggire.

4 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.