Ti sei scordato di me? di Mhairi McFarlane

Il primo amore non si scorda mai… o no?

Non c’è niente di peggio che essere licenziati dal peggior ristorante della città, tranne forse arrivare a casa del proprio fidanzato e sorprenderlo a letto con un’altra. Per riprendersi dalla doppia umiliazione di essere stata piantata in asso due volte in un solo giorno, Georgina accetta il primo lavoro che le offrono: fare la barista in un pub che ha appena aperto i battenti.
C’è un solo problema: uno dei due proprietari è il ragazzo di cui si era follemente innamorata a diciotto anni. E per giunta non si ricorda di lei. Per niente. Ma in fondo Georgina ha degli amici fantastici e una favolosa pelliccia rosa… cosa potrebbe volere di più?
Lucas McCarthy non solo è più affascinante che mai, ma è anche diventato un uomo di successo, con una fiorente attività e persino un cane simpaticissimo. Rivederlo è un duro colpo per la già bassa autostima di Georgina, e oltre a sottolineare l’incertezza del suo burrascoso presente riporta in superficie un penoso segreto del passato. Soltanto lei sa che cosa è successo dodici anni prima, e perché da allora i ricordi non hanno mai smesso di tormentarla. Ma forse non è troppo tardi per la verità… e nemmeno per una seconda chance con l’unico uomo che abbia mai veramente amato.

Dall’irresistibile penna di Mhairi McFarlane, una storia appassionante, divertentissima e deliziosamente romantica, perfetta per chi ha amato Bridget Jones.

Ti sei scordato di me? di Mhairi McFarlane, contemporary romance in uscita oggi, 25 giugno, grazie a HarperCollins.

Tre uscite imperdibili di HarperCollins in una sola giornata, cosa volete di più dalla vita smeraldi? Appena mi è arrivata la newsletter, un mesetto fa, non ho saputo resistere perché la trama è troppo interessante per non volere questa uscita. La sorpresa poi è stata quella di ritrovarmelo a casa con due settimane di anticipo rispetto alla pubblicazione, un vero miracolo a cui non ho saputo resistere e quindi eccomi qui per parlarvene in anteprima.

Georgina è la spumeggiante protagonista di questo romanzo e sono certa che l’adorerete e le starete accanto dall’inizio alla fine. Il libro inizia con la più classica delle situazioni: Georgina viene licenziata dal pessimo ristorante in cui lavora e quando torna a casa trova il fidanzato intento a ripassarsi l’assistente. Starete pensando ‘nulla di nuovo insomma, quanti libri iniziano così?’ tantissimi, avete ragione, è il più classico dei cliché ma l’evoluzione non ha nulla a che vedere con gli altri romanzi che avete letto. Innanzitutto il fidanzato certo che ‘non avessero mai parlato di esclusiva’ fa di tutto per tornare con lei, un essere più subdolo e manipolatore si è visto raramente sulla faccia della terra, per fortuna però Georgina non ha solo chiuso quella porta, l’ha proprio sprangata e il comico fedifrago non ha nessuna possibilità di riaprire nulla. Seconda cosa il licenziamento dallo squallido locale in cui lavorava le dona la possibilità di fare la barista a una veglia che le porterà un nuovo lavoro nel pub che ha appena riaperto i battenti. Ad assumerla ci pensa Devlin che non vuole lasciarsi sfuggire una ragazza così in gamba, peccato che il fratello Lucas non sia d’accordo con lui e pensi che avrebbe dovuto interpellarlo prima di prendere una decisione del genere. Devlin sembra averla vinta, ma la cosa che sconvolge Georgina non è tanto la reticenza nei suoi riguardi, quanto il fatto che Lucas non si ricordi affatto di lei. L’unico ragazzo che abbia mai amato non ha fatto una piega quando se l’è trovata davanti e questo è un duro colpo per il proprio cuore. Una cosa è certa se Lucas non sa nemmeno chi sia lei fingerà di non averlo mai incontrato prima. Certo non è facile perché il ragazzo che ricordava è diventato un uomo ancor più attraente e a lei non è per nulla indifferente.

Ad animare le giornate di Georgina ci pensano i suoi fantastici amici, sempre pronti ad appoggiarla e la sua famiglia, che non sarà perfetta ma c’è quando ne ha bisogno. Certo farebbe a meno del marito di sua madre, sempre pronto a giudicare lei e l’amato padre venuto a mancare diversi anni prima. E pure sorella e madre non sono sempre incoraggianti, ma quando serve tirano fuori gli artigli per difenderla, come due leonesse.

Georgina e Lucas imparano di nuovo a conoscersi e Georgina non può fare a meno di ricordare quanto lo abbia amato e quanto fosse bello parlare con lui di Cime tempestose maledetto il ballo che li ha separato per sempre. Lucas è davvero l’uomo perfetto e Georgina sente che tra loro sta riaffiorando qualcosa, ma quando è pronta per fare il primo passo tutto sembra andare storto e pare non esserci nessuna seconda possibilità per loro. Il recente passato di Lucas ha lasciato degli strascichi, ma è ciò che è accaduto dodici anni prima che ha segnato davvero le loro vite. Georgina riuscirà a farsi ricordare? Sarà in grado di fare breccia di nuovo nel cuore di Lucas? L’episodio che la tormenta dalla notte del ballo di dodici anni prima verrà finalmente svelato? A tutte queste domande troverete risposta soltanto leggendo, ma quello che posso dirvi è che questa è una storia che fa riflettere.

Ti sei scordato di me? nasce come un chick lit, una commedia, ma si trasforma in molto di più, i segreti che emergono portano con sé un lato drammatico che dà profondità alla narrazione e tocca le corde del cuore. La McFarlane ha una scrittura semplice che cattura il lettore, la storia procede a piccoli passi e ci regala un primo capitolo al passato che troverà la sua soluzione solo nelle ultime pagine. La storia d’amore è centrale pur non sfociando mai in passione e la cosa che più ho amato sono le scene di loro due quando avevano diciotto anni e parlavano per ore del romanzo di Emily Brontë. Un amore nato sui banchi di scuola ma tenuto segreto perché Georgina commette l’errore tipico di quell’età: cercare in ogni modo di essere accettata dal gruppetto che regna nella loro scuola. La pressione sociale è devastante a diciotto anni e a farne le conseguenze sarà lei stessa, gettando alle ortiche quello che poteva diventare un grande amore e non solo. Georgina commetterà parecchi errori e sarà la sola a pagarne le conseguenze. Ho davvero apprezzato l’evoluzione della storia, la McFarlane ha osato, non è voluta andare sul sicuro, ha inserito diversi ostacoli sul cammino della protagonista, l’ha fatta inciampare parecchie volte, non le ha risparmiato dolore e umiliazione, tutto questo per dimostrare che nella vita l’importante non è non cadere ma è sapersi rialzare e rimettersi in gioco. Un insegnamento importante che in un contemporary romance non è per niente scontato. Se non avete ancora deciso quale libro portarvi sotto l’ombrellone scegliete Ti sei scordato di me? vi assicuro che non ve ne pentirete.

5 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.