SMERALDI 2018 – MARGHERITA – LOREADS – SIMONA

smeraldi

Titolo: Se ti accorgessi di me

Autrice: Sharon Huss Roat

Genere: young adult

Data di uscita: 29 gennaio

Trama L’unico modo per essere notata è nascondere chi sono davvero 
L’ansia sociale di Vicky Decker l’ha spinta a elaborare complicate strategie per passare inosservata e non essere mai al centro dell’attenzione. L’unica con cui riesce a essere se stessa è la sua amica Jenna. Quando Jenna si trasferisce, però, Vicky rimane completamente sola e per combattere quell’isolamento ormai insostenibile, decide di creare una falsa identità sui social, ritoccando le foto di altre persone come se fossero sue e postandole sul profilo Instagram @vicurious. Improvvisamente comincia ad avere dei follower e ben presto si ritrova a vivere una vita parallela, senza nemmeno aver lasciato la sua cameretta. Ma più cresce il numero dei follower e più le diventa chiaro che ci sono moltissime persone, là fuori, che si sentono esattamente come lei: #sole e #ignorate nella vita reale. Per aiutare loro, e se stessa, dovrà rendere la sua realtà virtuale molto più reale…
Scoprire di voler essere se stessi è la sfida più importante.

Se ti accorgessi di me di Sharon Huss Roat

Se ti accorgessi di me mostra lo sviluppo del rapporto tra i ragazzi ed i social network ed il motivo per il quale li spinge ad utilizzarli, descrive nella maniera più vera possibile il mondo social ed i suoi iscritti, con tutte le sue sfaccettature, ed è impossibile non paragonare le azioni della protagonista della storia con le nostre. Vi porterà a compiere una sorta di viaggio introspettivo. Consiglio vivamente questo romanzo, soprattutto ai più giovanissimi, il quale li aiuterà a comprendere l’altro volto del mondo virtuale ed a spegnere i cellulari e computer per guardare realmente chi e cosa li circonda.

Titolo: Il segreto di Eva

Autrice: Amy Harmon

Genere: storico

Data di uscita: 8 marzo

Trama 1943. La Germania occupa gran parte dell’Italia e le deportazioni degli ebrei aumentano di giorno in giorno. Fin da bambini Eva Rosselli e Angelo Bianco sono cresciuti come una famiglia, divisi solo dalla religione. Con il passare degli anni si sono innamorati, ma per Angelo è arrivata la vocazione e, nonostante i suoi profondi sentimenti per Eva, ha preso i voti. Adesso, più di dieci anni dopo, Angelo è un prete cattolico ed Eva è una donna ebrea che rischia la deportazione. Con la minaccia della Gestapo in avvicinamento, Angelo nasconde Eva tra le mura di un convento, dove Eva scopre di essere solo una dei tanti ebrei protetti dalla Chiesa. Ma la ragazza non riesce proprio a stare nascosta, in attesa della liberazione, mentre Angelo rischia la vita per salvarla. Con il mondo in guerra e le persone ridotte allo stremo, Angelo ed Eva affrontano sfida dopo sfida, scelta dopo scelta, fino a che il destino e la fortuna non decideranno di incontrarsi, lasciandoli stremati davanti alla decisione più difficile di tutte.

Il segreto di Eva di Amy Harmon

Il segreto di Eva è una storia coinvolgente, intensa, emozionante, profonda e toccante, attirerà la vostra attenzione già dalle prime pagine, scritta in modo eccellente da un’autrice che ho amato grazie al romanzo “I cento colori del blu”. Amy Harmon ha un modo tutto suo di toccare il cuore e la mente di un lettore, abile nel raccontare con autenticità un pezzo di storia che ha lasciato un segno indelebile nella nostra esistenza. Le descrizioni molto accurate e la meticolosità nei dettagli e sui luoghi in cui sono avvenute queste orribili tragedie ha reso la storia, ai miei occhi, più viva e reale che mai. Ho amato la forza, il coraggio e la caparbietà della protagonista nell’affrontare i pericoli e, soprattutto, il suo non arrendersi a quel destino ormai deciso, anche quando la situazione diventa disperata non perde la speranza per un futuro migliore.

Titolo: Per lanciarsi dalle stelle

Autrice: Chiara Parenti

Genere: narrativa

Data di uscita: 14 giugno

Trama «Vorrei che per una volta tu provassi a lasciarti andare, a non aver paura di fallire, a non dire “no”, a fare quello che davvero vuoi. E sai come si vince la paura? Facendo proprio quello di cui si ha paura! Mettiti alla prova, ti sorprenderai tu stessa di quello che sei in grado di fare. Non dimenticare il mantra: “Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi!” e vedrai che più cose fai e più trovi la forza per farne altre. Sono poche le cose che abbiamo davvero ragione di temere, credimi.» “Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi e vedrai che troverai la forza per farne altre”. Sono queste le parole che Sole trova nella lettera che la sua migliore amica le ha scritto poco prima di ripartire per Parigi, subito dopo l’unico litigio della loro vita. Quel litigio di cui Sole si pentirà per sempre, perché non rivedrà mai più Stella, la persona più importante per lei. Sole non smette di guardare quel foglio perché, anche se ha solo venticinque anni, non c’è nulla di più difficile per lei che superare le proprie paure. Sa che, se le tiene strette a sé, non c’è nulla da rischiare: il lavoro sicuro per cui ha rinunciato al sogno di fare l’università; il primo bacio mai dato perché è meno pericoloso immaginarlo tra le pagine di un libro che viverlo realmente. Ma ora Sole non può più aspettare. Lo deve alla sua amica. Così per cento giorni affronta una paura alla volta: dal lanciarsi con il paracadute al salire sulle montagne russe; dall’attraversare un bosco sotto il cielo stellato al fare un viaggio da sola a Parigi. Giorno dopo giorno, scopre il piacere dell’imprevisto e dell’adrenalina che le fa battere il cuore. A sostenerla c’è Samanta, un’adolescente in lotta con il mondo che ha paura persino della sua immagine riflessa. Rivedendosi in lei, Sole prova a smuovere la sua insicurezza e a insegnarle ciò che ha appena imparato: è normale avere paura, quello che serve è solo un unico, singolo, magnifico istante senza di essa. Ma c’è un unico istante che Sole non è ancora pronta a vivere. L’istante in cui deve confessare la verità al ragazzo di cui è da sempre innamorata. Una prova più difficile di tutte le altre. Perché anche l’amore può vestirsi d’abitudine e confondere. E per amare davvero bisogna essere pronti a mettersi in gioco. Perché persino i sogni possono cambiare quando sono solo una favola.

Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti

Per lanciarsi dalle stelle è una storia vera, profonda e con tematiche reali, incentrata sulla paura e soprattutto sul coraggio con cui affrontarle ogni giorno. La protagonista di questa storia lotta ogni giorno contro le sue paure per riuscire a tirar fuori la vera se stessa, intrappolata in qualche angolo buio della mente. Chiara Parenti con le sue parole mi ha catturata, commossa ed emozionata, ho amato questo romanzo in tutte le sue sfaccettature, per ogni singola pagina, per ogni riflessione a cui mi ha portato, per ogni suo aspetto, leggero, romantico e complicato che sia.

Titolo: La collezionista di meraviglie

Autrice: Valentina Cebeni

Genere: narrativa

Data di uscita: 20 settembre

Trama Questa è la storia di un passato che rifiuta l’oblio. Un passato che si insinua tra le pieghe dell’esistenza. E ci aiuta a illuminare il nostro presente.

«In questo laboratorio si curano gli oggetti dimenticati, rotti. Quelli che la gente butterebbe ma non lo fa perché vi è troppo legata. Si dona loro una seconda vita, un punto di partenza per costruire nuovi ricordi, perché non vada tutto perduto.»

Dafne è solo una bambina quando, in un vecchio baule di casa, trova una spazzola d’argento. È così brillante che non riesce a distogliere lo sguardo. Quando la prende in mano le appare una donna che, seduta davanti a uno specchio, si spazzola la lunga chioma bruna. È così che scopre di avere un dono straordinario: le basta sfiorare oggetti antichi per vedere la storia dei loro proprietari. Da allora sono passati anni, in cui ha cercato di ignorare questa capacità, che le parla di un passato che ha fatto di tutto per dimenticare. Ma ora che la sua vita non la soddisfa più, non può fare finta di niente: deve tornare a Torralta, dove tutto è cominciato. Solo lì potrà sperare in un nuovo inizio. Ad aspettarla c’è la bottega antiquaria di nonno Levante. Appena vi mette piede, si rivede bambina mentre corre tra gli scatoloni ingombri di chincaglierie di ogni genere. E soprattutto ritrova il familiare odore di polvere e vernice. Troppo familiare per non farle venir voglia di riaprire il negozio e riportarlo all’antico splendore. Con l’aiuto dell’amorevole nonna Clelia e di Milan, un insolito collaboratore che ha trovato rifugio proprio nel negozio vuoto, Dafne trasforma la bottega in un ospedale per oggetti dimenticati, dando loro nuova vita. Ma un giorno, tra gli scaffali polverosi, si imbatte in un vecchio orologio da taschino che le parla di una coppia e del loro amore contrastato. Dafne non sa a chi sia appartenuto, né per quale motivo sua nonna ne conservi uno identico. Sente però che, in qualche modo, quell’orologio ha a che fare con la sua famiglia e con il dono che è tornato a farle visita. Per questo, è pronta a scoprire la verità sul mistero che lo avvolge. Perché solo così, ascoltando ciò che il passato ha da dirle, potrà ritrovare sé stessa.

La collezionista di meraviglie di Valentina Cebeni

La collezionista di meraviglie è un romanzo così coinvolgente, toccante ma anche così realistico per i molti temi trattati che non riuscirete ad interrompere la lettura neanche per un attimo. La storia è romantica, profonda, emozionante, dolce e piena di sorprese ma soprattutto ben costruita, un viaggio tra passato e presente in cui l’amore è il degno protagonista. Valentina Cebeni è riuscita, con maestria, a fondere mistero e sentimenti ottenendo così un romanzo che faticherete a lasciar andare, entrerà nei vostri pensieri e vi resterà a lungo nel cuore.

la fidanzata perfettaTitolo: La fidanzata perfetta

Autore: Karen Hamilton

Data di pubblicazione: 19 giugno 2018

Casa editrice: Mondadori

Genere: thriller

Trama È sera e Juliette sta preparando un piatto speciale al curry per il suo fidanzato. Ma quando Nate rientra a casa e non ricambia il suo abbraccio, Juliette capisce subito che qualcosa non va. «Ho bisogno di spazio» esordisce e, mentre le comunica che la loro storia è finita, Juliette deve aggrapparsi al piano della cucina per non cadere. Non può essere vero, lei e Nate sono fatti per stare insieme, avevano parlato di sposarsi, di formare una famiglia. Ma la vertigine dura solo una manciata di secondi, perché, nonostante Nate abbia deciso, Juliette non ha alcuna intenzione di arrendersi. E sette mesi dopo, non pensa ad altro che a riportarlo nella sua vita. Con ogni mezzo: spia la sua pagina Facebook, ruba la password della mail e legge la sua corrispondenza. Spesso lo segue. Finché non arriva a introdursi di nascosto in casa sua e qui, come fossero ancora una coppia, mette in ordine la sua uniforme da pilota, si sdraia sul letto, lascia nel frigorifero i suoi dolci preferiti. Un’escalation drammatica di gesti ossessivi destinata a sfociare in un piano diabolico e pericoloso: farsi assumere come hostess nella stessa compagnia aerea di Nate… «Attieniti al piano. Attieniti al piano. Se non ti prepari, ti prepari a fallire»: è questo il mantra che Juliette ripete tra sé mentre Nate sta per cadere in trappola come una falena vicina alla luce. Ma chi è veramente Nate? E quali ombre stanno riaffiorando nella mente di Juliette?

La fidanzata perfetta di Karen Hamilton

Mai titolo per un thriller è stato così fuorviante, perché la nostra Juliette, prima di essere una fidanzata perfetta, è sicuramente una donna ossessiva, a tratti psicotica, succube di un amore malato, ma ciò che affascina il lettore è la fredda determinazione con la quale si appresta a riconquistare quello che lei ritiene l’uomo della sua vita. Questo è stato il mio battesimo di fuoco nella grande famiglia di Esmeralda viaggi e libri, merita di essere ricordato.

Titolo : Una morte perfetta

Autore: Angela Marsons

Data di pubblicazione: 30 agosto 2018

Casa editrice: Newton Compton

Genere: thriller

Trama Il laboratorio di Westerley non è un posto per i deboli di cuore. Si tratta di una struttura che studia i cadaveri in decomposizione. Ma quando la detective Kim Stone e la sua squadra scoprono proprio lì il corpo ancora fresco di una giovane donna, diventa chiaro che un assassino ha scoperto il posto perfetto per coprire i suoi delitti. Quanti dei corpi arrivati al laboratorio sono sue vittime? Mentre i sospetti di Kim si fanno inquietanti, una seconda ragazza viene aggredita e il suo corpo è ritrovato con la bocca riempita di terra. Non c’è più alcun dubbio: c’è un serial killer che va fermato prima possibile o altre persone saranno uccise. Ma chi sarà la prossima vittima? Appena Tracy Frost, giornalista della zona, scompare improvvisamente, le ricerche si fanno frenetiche. Kim sa bene che la vita della donna è in grave pericolo e intende setacciarne il passato per trovare la chiave che la condurrà all’assassino. Riuscirà a decifrare i segreti di una mente contorta e spietata, pronta a uccidere ancora?

Una morte perfetta di Angela Marsons

Angela Marsons ci dimostra ancora una volta la sua sensibilità verso tematiche attuali. La sua penna è evocativa, il lettore si trova protagonista assoluto all’interno delle dinamiche del romanzo. Le descrizioni sono accurate e i capitoli brevi con dialoghi essenziali e senza fronzoli, intervallati spesso da battute sarcastiche per alleggerire una lettura altrimenti troppo pesante e intrisa di orrore. Ben vengano i siparietti di botta e risposta tra Kim e il suo vice Bryant, soprattutto se servono per far prendere fiato al lettore. Perché questo è un libro che si comincia a leggere di sera dopo cena, con la promessa di centellinarlo nei giorni a seguire, per ritrovarsi nel cuore della notte a girare l’ultima pagina.

la coda del diavoloTitolo: La coda del diavolo

Autore : Maurizio Maggi

Data di pubblicazione: 6 settembre 2018

Casa editrice: Longanesi

Genere: thriller

Trama È una rara notte di temporali, in Sardegna, quando arriva il mostro. La ragazza era riuscita a fuggire, ma lui, il suo rapitore e aguzzino, l’ha inseguita e l’ha uccisa, incurante del fatto che a pochi metri di distanza ci fosse una pattuglia dei carabinieri. Subito arrestato, il mostro viene portato in carcere. Lì, ad attenderlo, c’è un mondo chiuso fra mura spesse e sbarre di ferro alle finestre. Lì, soprattutto, c’è Sante. E l’arrivo di quell’assassino è forse la sua occasione di redimersi. Sante ha un segreto da nascondere, una colpa da espiare, un passato da cui scappare. Eppure, Sante è in prigione per sua stessa volontà. Perché non è un carcerato, ma una guardia, e la sua è una condanna autoinflitta. Ma quella notte tutto cambia. Il mostro è ricco e protetto, ha agganci altolocati. Se la caverà, dice a Sante l’avvocato della madre della vittima. L’assassino ne uscirà, a meno che Sante non intervenga. E lo uccida. L’avvocato promette a Sante un alibi, una copertura, una via d’uscita e soprattutto tanti soldi. Uccidere è la cosa giusta? si chiede Sante. Può un peccato cancellarne un altro? Ma il giorno dopo, nulla di tutto ciò ha più importanza. Sante è un uomo costretto alla fuga e in cerca della verità. Una verità che emerge poco a poco in un quadro sempre più sconvolgente…

La coda del diavolo di Maurizio Maggi

Sante Moras porta sulle spalle il fardello di un passato gravoso. Un unico errore che ha condizionato la sua vita spingendolo a lavorare in carcere e a vivere, da solo, nella Colonia agricola, alloggi in uso alle famiglie dei secondini, ormai totalmente svuotata. Come unica compagnia quella di un astore, un falco buttato fuori dal nido dai suoi genitori, che lui ha amorevolmente curato fino a fargli aprire le ali e spiccare il volo. Chi non vuole, invece, sradicarsi da quei luoghi è proprio lui.

the outsiderTitolo: The outsider

Autore : Stephen King

Data di pubblicazione : 23 ottobre 2018

Casa editrice: Sperling & Kupfer

Genere: horror/ thriller

Trama La sera del 10 luglio, davanti al poliziotto che lo interroga, il signor Ritz è visibilmente scosso. Poche ore prima, nel piccolo parco della sua città, Flint City, mentre portava a spasso il cane, si è imbattuto nel cadavere martoriato di un bambino.

Un bambino di undici anni. A Flint City ci si conosce tutti e certe cose sono semplicemente impensabili. Così la testimonianza del signor Ritz è solo la prima di molte, che la polizia raccoglie in pochissimo tempo, perché non si può lasciare libero il mostro che ha commesso un delitto tanto orribile. E le indagini scivolano rapidamente verso un uomo e uno solo: Terry Maitland. Testimoni oculari, impronte digitali, gruppo sanguigno, persino il DNA puntano su Terry, il più insospettabile dei cittadini, il gentile professore di inglese, allenatore di baseball dei pulcini, marito e padre esemplare. Ma proprio per questo il detective Ralph Anderson decide di sottoporlo alla gogna pubblica. Il suo arresto spettacolare, allo stadio durante la partita e davanti a tutti, fa notizia e il caso sembra risolto. Solo che Terry Maitland, il 10 luglio, non era in città. E il suo alibi è inoppugnabile: testimoni oculari, impronte, tutto dimostra che il brav’uomo non può essere l’assassino.

Per stabilire quale versione della storia sia quella vera non può bastare la ragione. Perché il male ha molte facce. E King le conosce tutte.

The outsider di Stephen King

King è riuscito a scrivere (e non per la prima volta) un horror sovrannaturale in cui però l’orrore che colpisce di più è quello vero, quello che purtroppo possiamo trovare nella società odierna e che non scaturisce dall’ “uomo nero” ma dall’uomo qualunque. E tutto questo fa pensare.

Perché ha saputo inventare una serie di personaggi diversi fra loro (e alcuni inizialmente mi sono sembrati anche antipatici, ad essere sincera) ma in grado di cambiare le proprie convinzioni e che poi, alleandosi per combattere il Male, mi hanno appassionata molto e mi hanno riportato alla memoria i Losers di IT, sia nella versione bambina che in quella adulta… e per me i protagonisti di quel romanzo sono tra i migliori mai creati dal Re.

Titolo: Il gioco del suggeritore

Autore: Donato Carrisi

Data di pubblicazione: 3 dicembre 2018

Casa editrice: Longanesi

Genere: thriller

Trama Una villetta isolata nel bosco. Una famiglia che ha rinunciato a ogni cosa, compresa tutta la tecnologia che ci circonda, pur di trovare la pace. Invece, troverà la morte. Una strage con un colpevole… Ma senza cadaveri. Un assassino senza passato, senza identità. Senza alcuna presenza su Internet, un uomo che per tutta la sua esistenza è riuscito a sfuggire alle telecamere di sorveglianza. Un enigma in carne e ossa, che non rivela dove ha celato i corpi… Anzi, non pronuncia nemmeno una parola. Solo una muta, inquietante convocazione. Un nome: quello di Mila Vasquez.

Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi

Siamo ormai abituati al non luogo dell’ambientazione, a testimonianza che il male può annidarsi ovunque, e la mancanza di riferimenti geografici ci fa capire che nessun posto è immune alla violenza e al male, siano essi a pochi passi da noi o dall’altra parte del mondo. E stavolta Donato Carrisi ha superato se stesso, regalandoci una storia fin troppo attuale. Ad una società fittizia in cui si pensa di avere eliminato la criminalità e la violenza si contrappone un mondo nascosto, oscuro, in cui le perversioni possono manifestarsi e trovare il loro sfogo. Questo luogo è la rete, l’autore la denuncia fermamente. Siamo ormai assuefatti alla tecnologia, viviamo costantemente connessi, convinti di saper gestire il tutto, di essere in grado di dominarla, ma è lei in realtà che tiene in ostaggio noi.

quel che resta di noiTitolo: #1 Quel che resta di noi/#2 Non è troppo tardi

Serie: Duologia Se ti amassi ancora (spin-off della Serie “Ancora”)

Autore: Sam P. Miller

Data pubblicazione: 20 Aprile 2018/10 Luglio 2018

Casa Editrice: Self-publishing

Genere: Young Adult/Contemporary Romance

Trama #1: Quanti passi ci sono tra l’odio e l’amore?
E quanti, tra ciò che hai sempre detestato e quello che, improvvisamente, desideri con tutte le tue forze?
Pochi, in realtà, se ti chiami Alexander Reevs, sei il capitano della squadra di football del liceo e hai come vicina di casa Miss Perfettina, alias Olivia Williams.
Alex è il classico re della scuola. Occhi azzurri, sguardo intrigante e una certa dose di sfrontatezza lo hanno reso una star ma dietro a una facciata da quarterback e incallito rubacuori si nasconde ben altro, qualcosa che nessuno conosce.
Olivia è la sua antitesi, quanto di più lontano dalle sue fantasie. La migliore amica di sua sorella è troppo precisina e indisponente per essere tollerata e il fatto che gli stia sempre tra i piedi e che sia fidanzata con il running back della squadra è un’ulteriore aggravante.
Alex Reevs e Olivia Williams sono due pianeti che viaggiano su orbite diverse, ma cosa succederebbe se le traiettorie cambiassero all’improvviso, facendoli entrare in rotta di collisione?

Trama #2: Il tempo è un gran guaritore, può curare ogni ferita. Ecco perché, dopo un po’, i ricordi sembrano sbiadire e fare meno male.
Cosa ne è stato di Alex e Olivia? Del batticuore, del loro amore così tormentato?
La vita è andata avanti, sono cresciuti e hanno stravolto le loro abitudini ma non i sentimenti, quelli veri sono rimasti.
Olivia ha ventisei anni, una laurea in psicologia, una carriera avviata e un fidanzato che la ama più di ogni altra cosa al mondo.
Alex, invece, è diventato socio di un importante studio di architettura. Nella sua vita non c’è più spazio per l’amore, l’unica evasione che si concede è un’arida relazione di sesso, nella quale i sentimenti non sono oggetto di trattativa.
Due vite molto diverse che procedono spedite a undici Stati di distanza l’una dall’altra, ma poi entra in gioco lui… il destino, che come un abile mazziere rimescolerà le carte in modi così imprevedibili che nessuno dei due potrà sottrarsi a quella partita, perché, in fondo, non è mai troppo tardi per rimettersi in gioco.

#1 Quel che resta di noi/#2 Non è troppo tardi di Sam P. Miller

La storia raccontata in questa duologia è esattamente una di quelle storie che amo alla follia leggere: l’odio profondo tra i due protagonisti che sfocia in un’attrazione nascosta ed inevitabile.

Ogni volta che Olivia e Alex si trovano nei paraggi l’uno dell’altra non riescono a fare a meno di azzuffarsi, litigare, sfidarsi e vomitarsi addosso tutto l’odio che entrambi provano nei confronti dell’altro. È così da sempre, sin da quando erano bambini.

Cosa pensate ne possa mai venir fuori, dati questi presupposti?
Ve lo dico io: una storia esplosiva, in tutti i sensi!
I due cederanno presto all’attrazione che li lega e faranno scintille, sono bellissimi insieme e vederli rincorrersi per poi allontanarsi, tra gelosie e qualche fidanzato di troppo, sarà emozionante e straziante allo stesso tempo. Niente sarà facile, tutto è contro loro e tantissimi saranno gli impedimenti che troveranno lungo il cammino!
Alla fine del primo libro vi ritroverete a mangiarvi le mani per il nervoso perché andrete incontro al più grande cliffhanger di sempre, Sam P. Miller è stata proprio cattiva in questo, ma vi ripagherà in ogni modo possibile.
Con “Non è troppo tardi” assisterete ad un salto nel tempo di dieci anni: un nuovo amore da una parte, delle relazioni occasionali dall’altra, un vecchio amore mai dimenticato, così come il rancore e la delusione.
Bellissimo, emozionante, coinvolgente, ben scritto, semplicemente perfetto.
Non potete di certo lasciarvi scappare questa splendida duologia!

Titolo: Perché la notte appartiene a noi

Autore: Amabile Giusti

Data pubblicazione: 22 Maggio 2018

Casa Editrice: Amazon Publishing

Genere: Contemporary Romance

Trama: La luce dell’aurora e il gelido buio dell’Alaska: sono Mira e Kade.

L’inverno in Alaska è spietato: lo sa bene la giovane Mira Kendall che non si è mai allontanata da Noweetna, un villaggio di trecento anime. Per affrontare il buio perenne di quelle latitudini, la ragazza si è creata un piccolo mondo interiore ricco di luce: legge tantissimo, colleziona fiocchi di neve e sogna di vivere un grande amore romantico.
L’arrivo di Kade scuote ogni suo equilibrio. Lui è un trentenne tanto bello quanto inquietante: ha i capelli lunghi, un occhio verde e uno nero, strani tatuaggi perfino sul viso e sulle mani, e un pessimo carattere. Non socializza con nessuno, vive da solo su una vecchia barca arenata e nasconde di sicuro un terribile segreto.
Impossibile per loro non incontrarsi, così com’è impossibile per Mira non trovarsi combattuta fra due emozioni opposte. Una parte di sé disapprova Kade per i suoi modi sgarbati, e l’altra è irresistibilmente attratta dal suo fascino feroce e dal mistero che lo avvolge.
Lentamente, l’iniziale reciproca antipatia si trasforma in un sentimento inatteso, tanto profondo da travolgerli entrambi. Ma Kade ha troppe cose da nascondere. Quando il suo passato torna a minacciarlo, diventa necessario fare una scelta dolorosa che potrebbe separarli per sempre.
Una storia passionale e sensuale sullo sfondo di una terra selvaggia, fra due anime più affini del previsto, dapprima ostili, dubbiose, rabbiose, e poi follemente bisognose, gelose e affamate d’amore.

Perché la notte appartiene a noi di Amabile Giusti

Un libro che parla di due anime ferite che probabilmente non si sarebbero mai incontrate se varie circostanze non avessero portato Kade a Noweetna, un piccolissimo villaggio dell’Alaska, a fare la conoscenza di Mira.

Lui, alto un metro e novantasei, capelli lunghi, fisico da gorilla, cicatrice sul viso, occhi di colore diverso e tatuaggi nei posti più strani, a primo impatto un tipo davvero poco raccomandabile.
Lei, piccola e magra, insignificante agli occhi degli altri, ha sempre vissuto in quel luogo sperduto e fa un lavoro che detesta. Vorrebbe viaggiare e vivere un amore totalizzante, di quelli che ha sempre letto nei suoi romanzi e che non è mai riuscita a provare!
Immaginate cosa proverà Mira nel vedere quell’uomo imponente, che sembra uscito direttamente da uno dei suoi libri, girare per le vie innevate del posto. Ne resterà incantata, incuriosita, diventerà il suo chiodo fisso.
Una storia improbabile la loro, eppure assurdamente bella e complicata!
A mio modesto parere, leggere un libro di Amabile
Giusti è un’esperienza che tutti dovrebbero provare, quest’autrice ha la capacità di far svanire tutto ciò che ci circonda coinvolgendo anima e corpo nella lettura, come se fosse tutto un sogno fin troppo reale e facendo perdere così la cognizione del tempo. La Giusti ha sfornato un altro piccolo grande capolavoro. Non fatevelo scappare!

Titolo: Ogni volta che sono solo con te

Autore: Amabile Giusti

Data pubblicazione: 6 Novembre 2018

Casa Editrice: Amazon Publishing

Genere: Contemporary Romance

Trama: Quando l’amore arriva è come pioggia che nutre la terra: anche il cuore più indurito ricomincia a battere.
Harrison Duke, fascino selvaggio e pessimo carattere, è un ex scrittore di successo. Il burrascoso divorzio da una vanesia diva di Hollywood, il flop del suo ultimo romanzo e un pericoloso attaccamento alla bottiglia lo hanno spinto a rifugiarsi in una baita sperduta fra le montagne del Wyoming.

Tormentato da un triste segreto e in cerca di una nuova dimensione, Harrison vive in solitudine, lavora duramente ed evita ogni contatto umano, specie femminile. Tornare a scrivere è fuori discussione ma un giorno il suo ex agente gli propone di concedere un’intervista a Leo Tucker, giovane giornalista di talento, e Harrison a malincuore accetta. Salvo pentirsene non appena realizza che Leo è diminutivo di Leonora.
Quello che avrebbe dovuto essere un breve incontro si prolunga inaspettatamente, e i due sono costretti a condividere per giorni la spartana baita, isolati dal mondo, con effetti disastrosi.
Non è facile sopportarsi quando si è più che determinati a odiarsi. Ma cosa potrebbe succedere se la convivenza forzata si rivelasse più piacevole del previsto?

Ogni volta che sono solo con te di Amabile Giusti
Harrison, un ex scrittore col cuore a pezzi, scorbutico e davvero offensivo, rifugiatosi sulle montagne del Wyoming che, come diremmo oggi, odia tutto e tutti.
Leonora, una giovane giornalista, rifiutata sin da piccola dalla propria facoltosa famiglia perché non è bella e magra come la madre, innamorata dei romanzi del suddetto scrittore e che non si lascerà di certo scappare la possibilità di poterlo intervistare.

Un mix di situazioni spiacevoli costringeranno i due a vivere sotto lo stesso tetto per venti giorni, cosa accadrà e, soprattutto, come finirà?

Una cosa è certa, la vita di Harrison subirà un enorme cambiamento con l’arrivo di Leonora, e quando Leo tornerà alla sua quotidianità, porterà con sé qualcosa di più del suo cuore spezzato!

Amabile Giusti ha dato vita a due personaggi forti e fragili allo stesso tempo, così diversi l’uno dall’altra e proprio per questo estremamente simili.

La vita li ha messi duramente alla prova, riusciranno a rialzarsi più forti di prima?
A voi il compito di scoprirlo! 😉

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Buona lettura ha detto:

    Tanti titoli interessanti 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.