Sfida letale di Alessia Terranova e Valentina Alessandrella

Trama Il ritrovamento dell’ennesima vittima di uno spietato serial killer sta mettendo a dura prova Lauren Trent, detective dell’Unità Crimini Sessuali della polizia di Baltimora.
Tenace e caparbia sul lavoro, ma molto insicura nel privato, Lauren si lascia spesso trasportare dalle emozioni, finendo così per doverne gestire le conseguenze. Ad affiancarla nelle indagini, l’uomo che anni prima l’ha ferita profondamente.
Adesso lei è più forte e determinata a non lasciarsi nuovamente coinvolgere dall’astuto e attraente Andrew Allen, ma ha bisogno di lui per porre fine all’inarrestabile scia di sangue.
Più riflessivo e meno impulsivo di Lauren, Drew cercherà di farle aprire gli occhi su alcuni punti dell’indagine rimasti oscuri e sul passato ancora sospeso tra loro. E mentre la passione tra i due sembra non essere mai svanita, l’assassino ha designato la sua prossima vittima.
Questa volta, però, ha intenzione di spingersi oltre.

 

Recensione a cura di Roberta – Sfida letale – Parteners in crime #1 di Alessia Terranova e Valentina Alessandrella pubblicato dalla Butterfly.

Il detective Lauren Trent fa parte di una delle “Unità crimini sessuali” di Baltimora. Non è facile farne parte essendo una delle unità più cruente, sia per gli agenti donne che ad ogni efferato crimine perdono sempre più fiducia nel sesso opposto, sia per gli agenti uomini che spesso non sanno come approcciarsi alle vittime sopravvissute, terrorizzate dal sesso opposto.

“Non era solo lavoro, era essere continuamente spettatrice di sofferenza, indicibili violenze, vite spezzate e dignità violate.”

L’unità si vede chiamata in causa da un nuovo omicidio, estremamente cruento, di una giovane donna pestata a sangue e violentata. Questa è opera di un serial killer che inseguono da anni: egli contraddistingue le sue vittime con uno strano marchio sulla pelle.

Lauren viene affiancata in questa indagine da un nuovo partner, Andrew Allen, un agente che ha conosciuto molto bene anni prima avendo avuto una breve ma intensa relazione, l’unico uomo che era riuscito a rubarle il cuore.

All’epoca lei era molto giovane e frequentava l’accademia di polizia. Drew era uno dei suoi istruttori. Quindi sin da subito la loro relazione era stata complicata perché non potevano permettersi di farsi scoprire.

Nelle poche settimane di frequentazione la ragazza si era innamorata perdutamente ma da un giorno all’altro l’agente Allen era sparito dalla sua vita, senza alcuna spiegazione.

“A onor del vero, la sua tranquillità era svanita una notte di più di un anno prima, insieme alla fiducia nel prossimo. Drew rappresentava per lei un’incognita.”

Lauren non sapeva che Andrew ai tempi faceva parte della squadra narcotici e che passava molti mesi se non anni sotto copertura: gli incarichi lo portavano spesso a mettere in stand-by la propria vita e a scomparire nel nulla. La ragazza era all’oscuro di molti altri aspetti nella vita di Drew.

Anche il detective Allen si trova spiazzato dall’affiancare la vecchia fiamma oltre che dal suo lavoro nella nuova unità. Nonostante negli anni di servizio abbia assistito a ogni genere di crimine, non era preparato ad affrontare scene così devastanti.

Entrambi però sono costretti a fare buon viso a cattivo gioco e a collaborare per cercare di risolvere il caso in modo tale da riuscire finalmente ad incastrare il pericoloso assassino che perversa nelle strade di Baltimora.

“Ai tempi dell’Accademia, l’istruttore capo aveva detto una cosa che Lauren non era mai riuscita a dimenticare: due partner sono come due fratelli, sempre pronti a proteggersi, ad aiutarsi, a coprirsi; due partner con una grande differenza d’età, col tempo instaurano un rapporto che ricorda quello di un genitore col figlio; due partner di sesso opposto, invece, finiscono per diventare più uniti di una vera coppia sposata. Era tutta una questione di fiducia e di complicità.”

E la fiducia e la complicità non mancano, anzi…

Sebbene terrorizzata dalla possibilità di rinnamorarsi del collega, Lauren si lascia nuovamente coinvolgere e dà libero sfogo all’attrazione che prova per Drew.

Riuscirà il giovane ad abbattere il muro dietro cui si nasconde Lauren per non soffrire di nuovo? Riuscirà a confidarsi completamente con la ragazza?

Ma soprattutto, i due detective riusciranno a smascherare il criminale capace di compiere atroci violenze?

Lauren è una ragazza di grande temperamento: non è una donna pacata, è fedele, testarda ed irascibile, è solare e piena di vita, è una forza della natura e tutti l’adorano nell’unità di cui fa parte.

Proviene da una famiglia conosciuta a Baltimora in quanto il padre è capo dei pompieri e anche uno dei due fratelli fa parte dello stesso corpo.

Sin da piccola ha voluto far parte della polizia ma niente l’avrebbe mai preparata al lavoro che deve affrontare nell’unità crimini sessuali.

E’ istintiva, a volte pecca di sicurezza sul lavoro e questo la porta a non essere abbastanza lucida nei giudizi e a cacciarsi nei guai. Per quanto concerne la vita sentimentale al contrario è insicura sia per via del suo corpo per niente perfetto, essendo bassa ma formosa, sia per via del lavoro che svolge facendole perdere fiducia negli uomini, ed in questo c’entra molto anche la sua passata storia con Drew.

L’agente Allen è bellissimo, alto e dal fisico statuario, ha un sorriso contagioso e dolce e lo sguardo profondo e sincero. All’apparenza sicuro di sé ed impenetrabile, in realtà è attanagliato da mille dubbi e preoccupazioni che fanno capo al suo passato. Riscopre l’attrazione ed il forte sentimento che anni prima lo avevano spinto tra le braccia di Lauren, ma che allo stesso tempo lo avevano allontanato dalla vita della ragazza.

Attorno alla storia d’amore travagliata tra i due protagonisti gravitano molti altri personaggi, facenti parte delle famiglie e della loro cerchia d’amicizia, che sono certa troveranno spazio nella serie di cui il libro è capostipite.

Il romanzo può essere classificato come un romance suspense perché la storia d’amore tra i due protagonisti ruota intono allo spietato killer che terrorizza le giovani donne di Baltimora. L’assassino, infatti, sfida la polizia coinvolta in una caccia contro il tempo, per cercare di salvare le future vittime designate.

I dialoghi sono elettrizzanti. L’ironia ed il carattere di Lauren vi conquisteranno, così come la personalità dolce ma reticente di Andrew.

La narrazione è veloce, a tratti concitata, così come il susseguirsi dell’azione richiede.

Il romanzo è estremamente appassionante e fino alla fine vi lascerà col fiato sospeso.

5 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Buona lettura ha detto:

    Bellissima recensione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.