Se non ci fossi tu di Beth Reekles

Dall’autrice bestseller della serie The Kissing Booth.

Eloise, inguaribile romantica innamorata del Natale e di tutte le feste, conta i giorni che la separano dal 25 dicembre. Devota a Michael Bublé più che a ogni altra cosa, quest’anno è decisa a organizzare una grandiosa festa insieme alla famiglia. Il motivo però questa volta non è celebrare il Natale ma… non restare sola. Il suo ragazzo l’ha appena mollata ed è partito per un favoloso viaggio in giro per il mondo con un’altra. Ma proprio mentre Eloise incarta i regali e pianifica il menu, accade il peggio. Tutti le danno buca. I suoi genitori decidono di partire per Tenerife e festeggiare da soli. E sua sorella, quella stakanovista svitata di Cara, non intende mollare il lavoro nemmeno per qualche ora… soprattutto adesso che c’è odore di promozione nell’aria. A questo punto Eloise può solo arrendersi a un drammatico Natale in solitudine, a meno che… un vicino impacciato non bussi alla porta nel momento giusto e una nevicata epocale non si metta di mezzo scombinando i piani di tutti quanti. La perfetta commedia romantica natalizia, a L’amore non va in vacanza e Che pasticcio Bridget Jones.

Se non ci fossi tu di Beth Reekles, romanzo natalizio pubblicato da DeA il 9 novembre.

Se siete alla ricerca di una storia carina, natalizia, che parli di diverse visioni della vita di due gemelle e che vi faccia compagnia in questi giorni in cui la magia del periodo imperversa potreste aver trovato il libro che state cercando.

È una storia semplice, una di quelle che fanno del romanticismo e dell’atmosfera le loro carte vincenti, ma non aspettatevi che sia tutto rose e fiori perché Cara ce la metterà tutta per rovinare il Natale a Eloise. Facciamo la loro conoscenza sia in relazione una all’altra che con le loro dolci metà e questo ci dà modo di vedere le diverse sfaccettature delle loro personalità. Le vediamo interagire coi genitori e anche nell’ambiente lavorativo, sicuramente un punto a favore per la caratterizzazione che ne viene fuori.

Cara e Eloise non potrebbero essere più diverse, la prima è dedita al lavoro, in soli due anni si prospetta per lei una promozione coi fiocchi, d’altronde ci ha messo l’anima per emergere e mostrare a chi l’ha assunta di essere la persona che stanno cercando. Cara vive a Londra e frequenta da poco un ragazzo che è come lei, molto concentrato sulla carriera. Con George si trova bene e sembra che la relazione possa evolvere viste le tante affinità. Entrambi non hanno intenzione di andarsene da Londra e dai loro amati lavori nemmeno per Natale e Cara decide di prendere coraggio e comunicarlo alla gemella.

Eloise non prende bene questa notizia, per lei il Natale è sacro, pieno di rituali a cui non vuole rinunciare e di certo non avere la gemella con sé ed essere stata lasciata da poco dal fidanzato non concorrono a renderlo speciale. Come se non bastasse il forfait di Cara, grazie a un’idea della sorella, pure i genitori decidono di partire e passare le vacanze all’esterno, al caldo. Possibile che tutti vogliano sabotare il periodo più magico dell’anno? Possibile che nessuno si sia reso conto di quanto sia importante stare insieme e rispettare le tradizioni?

Eloise, come avrete capito, è l’opposto di Cara, lei fa la maestra nel paese in cui ha sempre vissuto, vive una vita serena, senza grossi scossoni ed è felice di essere quella tranquilla e posata della famiglia. L’unico che riesce a farla uscire dai gangheri è il vicino di casa Jamie, un ragazzo che ama stuzzicarla e non perde occasione per intromettersi quando non serve. Una sera accade però qualcosa di inaspettato e i due finiscono per cedere alla passione. Che sia l’inizio di una bella storia d’amore? Certo è che, a pochi giorni dal Natale, una tormenta di neve sta per scatenarsi e che potrebbero nascere delle situazioni parecchio interessanti…

Se non ci fossi tu è stata una lettura rilassante, buona per immergersi nel clima natalizio che tanto amo e ricerco. Mi è piaciuta la scelta di contrapporre in modo così forte Eloise e Cara, Cara difficilmente rientrerà nelle vostre grazie, nessuno deve anteporre la carriera alla famiglia, mai, ma chissà che possa avere modo di redimersi. In Eloise invece è facile immedesimarsi, lei è carina e gentile, ma sa tirare fuori un bel caratterino all’occorrenza e sa bene per quali cose valga la pena lottare e per quali sia meglio lasciar perdere. In lei non vi è un briciolo di egoismo e vorrebbe che tutti vedessero il mondo dal suo punto di vista. Alcune scelte le ho trovate un tantino forzate, la storia tra Cara e George non mi ha fatto impazzire, forse avrebbe potuto evitare quel ‘colpo di scena’ che non aggiunge nulla di interessante alla trama. Il punto di forza è il rapporto tra sorelle e su quello credo abbia fatto un buon lavoro.

Insomma smeraldi, tirando le somme, Se non ci fossi tu non è un libro perfetto, ma è molto godibile e se amate le storie natalizie potrebbe piacervi.

4 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.