Rincorrendo la felicità di Autumn Saper

Trama Chester Wood per tutti è un tipo sopra le righe, sempre pronto a divertirsi. Questa opinione si basa su una conoscenza superficiale che non rende giustizia all’animo sensibile del ragazzo. Le ferite del passato e il rapporto difficile con la madre assente lo spingono a difendersi mostrandosi sempre allegro, così da non correre il rischio di essere ferito ancora una volta. Pochi si prendono la briga di conoscerlo davvero e a Chester questo è sempre andato bene. Ma adesso che è innamorato vorrebbe che il pompiere che ha conquistato il suo cuore vedesse anche il Chester nascosto… Ma a che pro, visto che Patrick Ross è etero?
Complice una richiesta di sua madre e un soggiorno forzato a New York, Chester sarà costretto a fare i conti con vecchie ferite, rincorrendo una felicità che non ha mai sfiorato prima e che spera porti dritto tra le braccia di quell’armadio tutto muscoli e dolci sorrisi che è Patrick Ross.

Recensione a cura di Dalia – Rincorrendo la felicità di Autumn Saper, pubblicato il 4 febbraio 2019 dalla Triskell Edizioni.

Mie care smeraldine, oggi vi parlerò del secondo libro della serie Wildfire di Autumn Saper, un’autrice che ho conosciuto solo nei mesi scorsi, grazie al suo dolcissimo Paradiso amaro e di cui avevo così tanto apprezzato la scrittura da aver letto anche il libro precedente di questa serie. Anche questo libro, come gli altri due, ha conquistato un posticino particolare nel mio cuore. Chi ha letto Numero sconosciuto conosce già Chester e le sue idee strampalate, il suo modo di vestire sgargiante, la sua voglia di divertirsi, il suo status di “Regina”, ma in questo libro dedicato a lui, scopriamo altri lati e altre sfaccettature della sua poliedrica personalità. L’autrice ci pone davanti al suo lato “oscuro”, quello che da sempre nasconde anche agli amici più cari, che fa di lui un uomo non completamente felice né soddisfatto di quanto ha. La vita di Chester è stata una continua sofferenza per non aver mai ricevuto l’amore di una madre, troppo concentrata sulla carriera per pensare a lui e per aver perso troppo presto, anche quello di suo padre, venuto a mancare quando lui era ancora un bimbo piccolo. Ma lui ha imparato a reagire alla vita, nascondendo tutto il dolore dietro un’allegria forzata, in modo da proteggersi da ulteriori ferite e non soffrire ancora di più. Ma, ahimè, non sempre tutto riesce come vorremmo e il povero Chester si ritrova a dover fare i conti con l’essersi innamorato di un uomo, o meglio, di un armadio a muro a quattro ante, che è assolutamente etero. Lui, la Regina di Baltimora, l’uomo che non deve chiedere mai, innamorato perso di un pompiere sexy da morire a cui piacciono le “tette”.

Ma, complice un ordine perentorio dell’augusta madre che lo vuole nella Grande Mela per Natale e la disponibilità ad accompagnarlo del suddetto pompiere con il culo più sexy del pianeta, due piedi che sembrano due yacth e un sorriso sincero e la situazione potrebbe facilmente capovolgersi a favore di Chester che, per la prima volta in vita sua, tenta di rincorrere e afferrare una felicità che è sempre stata lontana dalla sua portata.

Tra dialoghi esilaranti, un cupido che ha osato scoccare la sua freccia mentre era ubriaco colpendo le persone sbagliate, un san bernardo senza la botticella di liquore al collo ma grosso quanto un elefante e pronto ad atterrare il povero Chester con un semplice tocco, due amici innamorati da impazzire sempre pronti ad intervenire in caso di bisogno, un draghetto sempre sull’attenti e alla ricerca del Dragone che si nasconde nelle mutande di Pat, questo libro vi strapperà più di una risata e vi accompagnerà nel difficile percorso che entrambi i protagonisti dovranno affrontare. Chester nell’imparare ad amarsi per quello che è, e ad accettare che la famiglia è fatta da chi ti sta accanto nei momenti belli e in quelli tristi, e Patrick a venire a patti con la sua bisessualità. Devo dire che in quest’ultima tematica l’autrice è stata bravissima, tutto è avvenuto con i tempi giusti, senza forzare questa o quella situazione ma semplicemente facendo crescere e maturare insieme i due giovani innamorati. È stato bello rivedere e interagire nuovamente con Ez e Roy e vedere che la loro “favola” continua senza nessun problema. Insomma vi consiglio caldamente il libro perché è ironico, simpatico e dolce senza essere melenso. Ancora una volta l’autrice ha fatto un ottimo lavoro dando prova di sapersi destreggiare in più di una tipologia di romanzo.

5 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.