Ricardo. Storia di una rinascita di Lina Giudetti

Trama La vita di Ricardo subisce un nuovo radicale cambiamento e dovrà trovare la forza di affrontarlo, di rinascere e tornare a sorridere. Dedicandosi alla clownterapia e alle associazioni benefiche scoprirà un mondo nuovo che lo trasformerà in un uomo più altruista e solare. Al suo fianco avrà gli amici di sempre che lo supporteranno e aiuteranno nei momenti bui, ma si sentirà comunque solo e soprattutto incapace di amare ancora finché un giorno, l’incontro inaspettato con Aura, una ragazza genuina e disinteressata, diversa da tutte quelle che ha conosciuto, riaccenderà quella fiamma che si era spenta da tempo nel suo cuore.

Un romanzo dolce-amaro, ricco di sensualità e sentimento, che fa capire perché la vita sia come una corrida… una lotta continua attraverso cui imparare a sopravvivere.

Review Party – Recensione a cura di Roberta – Ricardo. Storia di una rinascita di Lina Giudetti.

In questo nuovo romanzo ritroviamo Ricardo, ancora alle prese con un’altra importante perdita.

“Provavo un dolore così grande che mi lacerava l’anima e che non sapevo proprio come superare. Per convivere con la mia frustrazione emotiva continuavo a bere alcol e avevo anche ripreso a fumare, ormai non m’importava più di nulla, neppure della mia salute.”

Il famoso matador cade nuovamente nello sconforto e nella solitudine, abbandona la carriera di medico e si dedica con fatica e apatia alla gestione del suo ristorante e all’attività di matador.

“Era come se tutto quello che mi circondava, fosse diventato insignificante e privo di colore. Non c’era più niente che riuscisse a suscitarmi interesse o attenzione.”

Ancora una volta in suo aiuto viene il suo caro amico Hector che, non solo lo ospita nella sua casa, ma lo coinvolge sempre di più nell’attività di clown terapia negli ospedali ed anche nelle opere di beneficienza della Caridad di cui è a capo.

Queste esperienze spronano Ricardo a ritornare a vivere, proprio perché viene a contatto con persone, soprattutto bambini, che lottano con tutte le loro forze contro tremende malattie, spesso senza successo.

Il giovane matura così una nuova visione dell’esistenza e della sofferenza.

“Tirare su di morale gli altri aiutava a sentirsi meglio e utili come persone.”

Con gli anni diventa un uomo nuovo, un uomo che dispensa sorrisi e trova gratificazione nel portare momenti di gioia e conforto al prossimo, tuttavia non pensa di poter più aprire il suo cuore all’amore per un’altra donna.

“Sentivo che non sarei più stato capace di innamorarmi ancora. Il mio cuore ormai segnato e ferito dalle perdite che avevo subito fino ad allora continuava a sanguinare, urlando per il dolore e la sofferenza. Non ce l’avrebbe fatta a donarsi di nuovo in un sentimento forte.”

Ossessionato dal dolce ricordo della sua ex fidanzata, non riesce a provare alcun sentimento per le donne che incontra, anche perché queste sembrano sempre più interessate alla sua fama di matador e al suo denaro, piuttosto che a Ricardo come individuo.

Un giorno, nel suo ristorante, incontra Aura, una ragazza di origini italiane dai grandi occhi verdi pieni di vita e ne è subito colpito, non solo per la bellezza delicata della giovane, ma per il suo temperamento.

“Percepii sin da subito che era diversa da qualunque donna avessi mai conosciuto Mi sembrò istintiva e autentica, davvero una perla rara in un mondo di gente falsa e calcolatrice.”

Aura si dimostra subito disinteressata a tutto ciò che circonda Ricardo ed il suo essere personaggio, anzi, è addirittura un’animalista che odia le corride e le brutalità inflitte ai tori durante tali manifestazioni.

La ragazza, nonostante cerchi di mantenere una certa distanza dal giovane, si vede costretta a dover accettare l’aiuto di Ricardo in quanto, avendo perso il lavoro di receptionist in un hotel di Valencia, inizia a lavorare nel suo ristorante.

Per Ricardo è l’occasione perfetta per starle vicino e cercare di conquistarla, anche se considerati il carattere impetuoso e la ritrosia della ragazza, l’impresa non sembra affatto semplice.

Riuscirà il matador a farsi amare dall’unica donna in grado di far di nuovo battere il suo cuore? Riusciranno i due giovani a lasciarsi alle spalle il passato?

In questo romanzo la personalità di Ricardo segnata da un nuovo grandissimo dolore subisce un’altra importante virata. Se nel primo libro di questa duologia pensavamo di aver scoperto tutte le sfaccettature della sua personalità ci eravamo solo illusi, ed è una piacevole sorpresa percorrere insieme al protagonista questa nuova evoluzione.

Attraverso le esperienze di volontariato, Ricardo impara ad apprezzare le piccole “fortune” della vita di ogni giorno e sviluppa maggiormente il suo sarcasmo e la sua ironia.

Raggiunge un nuovo livello di maturità, cosa che poi si riversa nelle amicizie, nel lavoro, nell’amore, nella sessualità.

Aura è una giovane ragazza che si ritrova a Valencia per scappare da una cocente delusione d’amore. Segnata anche lei da un’adolescenza senza la figura paterna e reduce da un rapporto conflittuale con la madre, aveva trovato rifugio nel suo ex-fidanzato, scoprendolo poi fedifrago.

Con la grinta e la testardaggine che la contraddistingua si trasferisce pertanto in un paese straniero e cerca in tutti i modi di non lasciarsi coinvolgere da nessun nuovo legame amoroso, per paura di soffrire nuovamente: la stessa paura che ha bloccato anche Ricardo per anni.

Aura è completamente diversa caratterialmente dalla ex del giovane matador: è caratteriale, è scontrosa, è testarda ed è alla ricerca spasmodica della propria indipendenza, ha un carattere forte e deciso, eppure lui ne è affascinato e farla innervosire diventa il suo passatempo preferito, perché solo in quei momenti la ragazza esprime tutta la sua personalità e passionalità.

Questo romanzo è ancora più coinvolgente del primo capitolo soprattutto grazie ai continui battibecchi tra i due protagonisti.

E’ un libro tutto da scoprire… perciò non mi resta che augurarvi buona lettura!

4 stelle

Ricardo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.