Review Tour – In ogni stella nascosta di Vanessa Sobrero

Trama “Dietro il grigiore cittadino, Milano nasconde un cuore romantico e retrò come un film con Audrey Hepburn.
Cecilia lo scopre una sera d’autunno a una festa anni Cinquanta, dopo essersi trasferita in città per studiare alla NABA. È una ragazza dolce e ironica, inghiottita dalla monotonia universitaria.
Alex è il dj del Rockabilly Fest, un uomo adulto, arrogante, che rifugge le relazioni come fossero whisky scadente.
Tra le strade di una Milano romantica, gonne a vita alta e musica rock and roll, riuscirà Cecilia a fare sciogliere il cuore testardo di Alex?”

in ogni stella nascosta

Recensione di Veronica – In ogni stella nascosta di Vanessa Sobrero romanzo pubblicato self dalla giovane autrice milanese, dopo Tra mille baci d’addio con Les Flaneurs.

«E anche se provavo a non pensarti eri ovunque. Eri in ogni canzone d’amore dei Beatles, sul fondo di ogni bicchiere di whisky, eri nella bellezza segreta di ogni città in cui viaggiavo, e in ogni stella nascosta dal cielo di Milano.»

Quanto conta la differenza di età tra due persone che scelgono di amarsi? Quanto possono pesare 13 anni di differenza? Forse troppo, o forse è solo frutto di un limite che decidiamo di imporci. Ma quando l’amore chiama … nemmeno la differenza di età può impedirci di rispondere.
Alex e Cecilia non potrebbero sembrare più diversi e distanti l’uno dall’altra. Lui è un imprenditore affermato di 35 anni, ideatore e presidente del Rockabilly Fest, famosissimo evento milanese che sbarcherà anche a Londra, Parigi e New York. Alex è l’uomo perfetto ragazze, è elegante ma ha le braccia tatuate da ragazzaccio, è cortese ma amante del piacere, è simpatico, deciso affascinante e arrogante quanto basta. Un imprenditore di giorno, uno scatenato dj di notte … devo aggiungere altro?
Cecilia è una giovane studentessa di 22 anni con il sogno di laurearsi in Pitture e arti visive alla NABA, ama fare fotografie, è ironica, spensierata, sempre positiva, dolce e soprattutto testarda.
Alex è un uomo che rifugge le relazioni serie, impegnato nella carriera, non vuole nessuna distrazione. Poi però arriva lei … con il suo magnifico sorriso, la sua elegante naturalezza e la voglia di conquistarlo a tutti i costi, inizia ad insinuarsi nella sua testa, facendo crollare tutte le sue convinzioni. Santo cielo, Alex Grimaldi, l’uomo che ogni essere umano di sesso femminile e forse pure maschile vorrebbe, l’uomo a cui sono sempre piaciute donne avvenenti e provocanti, come può aver perso la testa per una ragazzina acqua e sapone?
Eeeeh … alcune volte la vita ci gioca strani scherzi, e con Alex ci è andata giù pesante, anche perché Cecilia, una volta baciata, non è intenzionata a lasciarselo scappare
“Le sue labbra sapevano di whisky e tabacco, il loro tocco era dolce e morbido. Solo quando si staccò da me mi resi conto di aver smesso di respirare e realizzai che la mia vita non sarebbe mai più stata come prima.”
Tuttavia le cose non sono così semplici, la differenza di età è per Alex un grande ostacolo. Lui è un uomo determinato, sicuro di sé, ambizioso e con obiettivi chiari nella vita, obiettivi che non includono le relazioni sentimentali. Lei è timida ,insicura , una sognatrice che forse ancora non sa cosa vuole dalla vita, ma soprattutto è giovane!
E se Cecilia fosse la sua boccata di ossigeno? Una ventata d’aria fresca nella vita troppo seria di un uomo di trentacinque anni che ha voglia di un po’ di leggerezza? E quando provi qualcosa che ti fa stare bene, poi tornare indietro è molto difficile …
La conoscevo da così poco eppure mi aveva rapito, aveva infranto ogni mia barriera, si era presa il mio cuore e tutti quei sentimenti impolverati che conteneva e li aveva fatti brillare.

In ogni stella nascosta

Tra serate a base di whisky, cene in posti romantici, baci appassionati, musica anni 50, battutine e frecciatine maliziose, sullo sfondo di una bellissima Milano tutta da scoprire, i nostri due protagonisti cercheranno di sopravvivere al precario equilibrio che li unisce e li separa costantemente. Perché a volte è più facile fuggire che affrontare degli ostacoli, è più semplice allontanare qualcuno che pensiamo non poter gestire, piuttosto che buttarci a capofitto in qualcosa di nuovo e ignoto.
Riuscirà Cecilia a convincere Alex che non esistono limiti alla loro unione? Che si tratta di ostacoli che lui crea nella sua testa, che quando c’è l’amore non ci sono differenze in grado di separare due persone? Ad Alex non resta che provare ad abbandonarsi e fidarsi di lei , perché in fondo è di fiducia che si tratta … lasciare entrare qualcuno, affidargli la propria vita, le proprie incertezze e debolezze e sperare che questa persona ne faccia tesoro e le usi per guidarci in un percorso più semplice, fatto di scoperte, possibilità e di occasioni di felicità.
Ma Cecilia è giovane e commettere un passo falso non è poi così difficile. E se avesse ragione Alex, se lei fosse ancora troppo immatura, per quanto meravigliosa, per gestire una relazione con un uomo come lui?

Una cosa è certa, Questi due protagonisti vi conquisteranno. Alex è un personaggio maschile atipico e forse proprio per questo riesce immediatamente a strapparvi un pezzo di cuore, anche se i loro tira e molla continui, le incertezze di lui e i colpi di testa di lei vi terranno continuamente con il fiato sospeso.
Capisco Alex, le sue scelte, il suo bisogno di allontanare Cecilia, per salvaguardare se stesso e soprattutto lei, per permetterle di vivere la vita che una ragazza della sua età dovrebbe vivere. Capisco i suoi dubbi perché se all’inizio un ruolo fondamentale lo giocano attrazione e passione, quando poi arriveranno i problemi veri, saranno in grado di affrontarli insieme?
Lo capisco come capisco lei, ostinata e tenace, un personaggio femminile degno di nota. Non solo bella ma anche simpatica e con la battuta pronta, e soprattutto Cecilia è diventata la mia eroina preferita nel momento in cui ha capito quando era giunto il momento di lasciar andare. Lei ci aveva provato e riprovato. Ci aveva messo tutta se stessa per far funzionare la cosa, ma non poteva continuare a correre contro i mulini a vento. Perché in tutta onesta, sarà anche un cliché , ma non è forse vero che una persona si accorge quanto gli manchi quando non ci sei più, quando smetti di inseguirla? E quindi Brava Cecilia, cinque alto per te!

In ogni stella nascosta mi ha colpito anche per alcune scelte narrative. Innanzitutto è ambientato a Milano e quindi conosco la maggior parte dei luoghi citati , questo ha reso la storia ancora più veritiera. L’autrice è stata bravissima nel descrivere ambientazioni e situazioni con dovizia di particolari ma senza diventare mai pedante e se lo dico io che odio i romanzi molto descrittivi , potete crederci 😉 Non solo, musica, arte , fotografia, tutto è raccontato con passione e trasporto, si percepisce che l’autrice parla di cose che conosce e che la appassionano trasmettendocelo attraverso i suoi personaggi. Credo ci sia molto di Vanessa in loro.
Altra nota positiva è la scelta musicale. A fare da sfondo a tutto il romanzo, la musica anni ’50 che adoro, e l’autrice trasmette le emozioni dei protagonisti attraverso i versi di alcune canzoni ovviamente presenti nella mia playlist spotify (e quello che non c’era è stato aggiunto).
La scrittura è frizzante e scorrevole, in grado di coinvolgere il lettore dalla prima all’ultima pagina e travolgerlo nello spirito del Rock’n Roll.
Insomma, Pronte ad inserire una nuova lettura nella vostra reading list??

bellissimo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.