Review Tour – Choice di Silvia Carbone e Michela Marucci

Lisa Rogers ha ventiquattro anni e fin da piccola vive nel ranch dei Robinson, dove la madre faceva la governante. Da sempre unica ragazza del gruppo dei cowboy di “Shooters”, Lisa considera tutti come fratelli maggiori… tutti tranne Liam Parker. Quest’ultimo, però, per poter realizzare le sue ambizioni, sarà costretto a fare delle scelte e ad allontanarsi da Lisa. Dopo un’assenza di tre anni, Liam ritornerà a Hardin e dovrà fare i conti con i sentimenti e le emozioni che lo legavano a Lisa. Lei non è più la ragazzina spensierata che ha lasciato. È cresciuta ed è diventata una donna bellissima dalla quale è difficile star lontani.

Battute al vetriolo e rancore caratterizzano il loro nuovo rapporto: il segreto che custodisce Lisa potrebbe allontanarli per sempre.

Review Tour – Choice di Silvia Carbone e Michela Marrucci secondo romanzo autoconclusivo della Serie Bull Riders, pubblicato in Self il 24 Febbraio 2020

La coppia formata da Silvia Carbone e Michela Marucci ci catapulta nuovamente nello splendido scenario del Montana con i suoi verdi pascoli, le montagne innevate, gli stalloni che corrono liberi e cowboy, sexy e affascinanti, che vi faranno sperare di diventare uno dei personaggi minori della storia per  poter entrare, per qualche ora, nel loro mondo giusto per avere la soddisfazione di poter guardare più da vicino i loro sorrisi e quei corpi modellati dalla dura fatica e dalle tante cavalcate. Probabilmente qualcuna di voi ha già letto “Legacy” primo libro della serie dove veniva raccontata la bella storia d’amore fra Swami e Riley, e avrà avuto modo di conoscere i protagonisti di questo secondo romanzo: Lisa Rogers e Liam Parker. Se invece non lo avete fatto, mi piacerebbe dirvi giusto qualcosa su di loro.

Lisa Rogers è la figlia della governante del ranch dei Robinson e vive da sempre in quella grande magione con tutto il gruppo dei cowboy di “Shooters”, che vedono in lei la piccolina di casa, la sorellina amata e coccolata da tutti. Bella, dolce e solare è stata una buona amica per i protagonisti del libro precedente, una persona su cui poter contare sempre. Da quando era poco più che una bimbetta ha nutrito un sentimento speciale nei confronti di Liam Parker, uno dei cowboy più in gamba del ranch. Le cavalcate insieme attraverso le verdi praterie del Montana, i sorrisi complici e le chiacchierate a cuore aperto, hanno fatto di loro una fantastica coppia di amici. Di quelli che si dicono tutto con un solo sguardo o un timido sorriso. Tutto li accomuna, dall’amore per gli animali a quello per il luogo in cui vivono tanto che il passo dall’amicizia all’amore è stato fin troppo breve. Purtroppo, il tempo accordato loro dalle scelte che si devono fare nella vita, per vivere questo meraviglioso sentimento è molto breve e, suo malgrado, la bella Lisa decide di fare un passo indietro e dare possibilità all’amato di vivere i suoi sogni.

Liam Parker, capelli castani, cosce muscolose e sorriso malandrino è un cowboy fin dentro l’anima. É parte integrante del ranch Robinson praticamente da sempre. È un uomo che ha due soli sogni: poter amare e avere Lisa nella sua vita per sempre e far parte di uno di quei team che viaggiano per tutta l’America gareggiando su magnifici cavalli. Così, quando l’occasione che aspetta da tutta la vita arriva, è convinto di partire insieme alla donna che ama per realizzare tutto quello che ha sempre sognato. Lisa, però, gli dice di non amarlo e lui, dopo un unico mese trascorso tra le braccia della sua amata, parte da solo e con la morte nel cuore.

La loro storia ricomincia tre anni dopo questo addio. Anni in cui nessuno dei due è riuscito a dimenticare l’altro. Ma qualcosa sta per cambiare e forse, questa volta, il loro rapporto non avrà più una data di scadenza.

Dopo la delusione subita, Liam ha preferito non tornare più al ranch e non ha più cercato Lisa, o almeno non lo ha fatto direttamente con lei. Negli anni il nome della giovane è uscito spesso dalle sue labbra durante le sue telefonate agli amici ma ha fatto di tutto per dimenticarla. Si è ubriacato, ha gareggiato avvolto dai fumi dell’alcol e passato da un letto all’altro ma è stato tutto vano, non ha più trovato una sua stabilità né è riuscito a scacciarla dai suoi pensieri. Ora, dopo averla rivista più bella che mai, è più che mai convinto a scoprire per quale motivo tre anni prima lo ha lasciato ed è disposto a tutto per convincerla a rientrare nella sua vita. Anche perché si è reso conto che il successo a cui tanto mirava non lo sta facendo sentire del tutto realizzato. Nella sua vita manca qualcosa, anzi, manca qualcuno e questo qualcuno è il suo “scricciolo”.

Ma il suo “scricciolo” nasconde un segreto, uno di quelli che fanno tremare anche le fondamenta dell’amore più forte che possa esistere. Un segreto che potrebbe distruggerli di nuovo come coppia e annientare qualsiasi tipo di sentimento tra loro.

 Non aggiungo altro, dovrete scoprire da sole cosa è stato nascosto e decidere se c’è una colpa e a chi attribuirla, quello che posso aggiungere è che entrambi i protagonisti dovranno scendere a patti con loro stessi e con le scelte fatte nel passato per dare modo a quel sentimento fortissimo che li accomuna da sempre, di ritornare a brillare nei loro cuori.

Mi è piaciuto leggere Choice? Ebbene sì, e per un semplice motivo, perché sia durante la lettura, sia dopo averlo finito ho avuto la sensazione di aver letto uno di quei romanticissimi libricini pubblicati dalla Harmony quando ero solo una ragazzina e nel leggere quelle storie sentivo, per la prima volta, il cuore palpitarmi e le farfalle nello stomaco. Una di quelle storie in cui i protagonisti si amavano da sempre ma a causa di fraintendimenti o di persone cattive che si intromettevano nella loro vita, facevano fatica a ricongiungersi e a perdonarsi i reciproci errori. In questo caso specifico non ci sono malvagi nascosti nell’ombra a tramare contro Lisa e Liam, gli errori, perché di questo si tratta, sono stati commessi da loro stessi. Certo, lo hanno fatto in buona fede, Lisa perché lo amava troppo per negargli di realizzare il suo sogno e lui, a mio parere, perché si è “accontentato” troppo in fretta della spiegazione ricevuta e, in seguito, si è sentito troppo deluso dal suo comportamento per ingoiare l’orgoglio e tornare da lei per costringerla a dirgli la verità.

Non vi nego che in qualche passaggio una bella “scrollatina” di spalle con tanto di tirata di capelli alla protagonista non ci sarebbe stata male, e ci avrei visto altrettanto bene anche un calcio ben assestato a Liam per non aver avuto il coraggio di combattere di più, tre anni prima. Però, a pensarci bene, se tutti i protagonisti si comportassero con saggezza, noi lettrici ci annoieremmo a morte nel leggere le loro storie, quindi, ben vengano storie semplici come questa, in grado di farti tirare qualche bel sospiro e allontanarti dal resto del mondo per qualche ora.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.