Review Party – Uno sconosciuto accanto a me di Marilena Barbagallo

Trama Nell’oscurità più densa può nascondersi la vera passione
Sei viva, respiri, provi a muoverti, ma non puoi. Sei legata in un letto e non ricordi cosa sia successo.
Cosa proveresti se ti svegliassi imprigionata? Cosa faresti se la tua prima immagine fosse quella di Amir Shakib? Questo è ciò che accade a Lena Morozov, prelevata con la forza dal Settore Zero per portare a termine una missione a lei sconosciuta. Amir Shakib è pura oscurità, è marcio dentro, conosce il dolore, ma non lo sente più. Nessuno meglio di lui è capace di isolare le emozioni, annientare un’anima, sbriciolarla tra le dita e ricostruirla a sua immagine. Così le vite di Lena e Amir si incrociano. Lui è il suo Maestro e lei è la sua allieva. Lei cerca di resistere, lui deve spezzarla. Ma quando Amir riesce a entrarle nella mente, Lena non si aspetta di dover combattere anche contro la brama oscura, il desiderio di avvicinarsi al proibito, a colui che distrugge qualunque cosa tocchi. Lena sa che è sbagliato, ma ne è attratta; Amir sa che non deve, ma vuole. Insegnarle a sopravvivere sarà l’obiettivo, tenerla con sé l’unico desiderio.
Uno straordinario caso editoriale nato dal passaparola.

Uno sconosciuto accanto a me

Recensione di Francesca – Uno sconosciuto accanto a me è un dark romance nato dalla penna di Marilena Barbagallo, edito Newton Compton editori.

Secondo le informazioni che possiedo sul luogo in cui entra quotidianamente, ho scoperto che è uninsegnante di danza classica. Poteva fare altro, rigida e delicata come appare? Sembra una bambola di zucchero pronta a sbriciolarsi

Lei è Lena Morozov, attraverso un incidente viene simulata la sua morte, viene rapita, portata in Afghanistan e una volta lì, la sua esistenza viene azzerata. Il Settore Zero sarà la sua casa e Amir Shakib il suo maestro. Amir ha un solo compito, svuotare Lena della vecchia se stessa e creare un soldato pronto a combattere e a difendersi. Lena inizialmente non capisce come e perché la sua vita abbia preso questa strana e traumatica piega, ma si rivela combattiva fin dal principio agli occhi di Amir e lui la addestrerà al meglio, perché Lena deve essere pronta a reagire, deve avere sangue freddo e più di ogni altra cosa non deve provare più alcuna emozione. Tra maestro e allieva però scatta la scintilla dell’attrazione, difficile da nascondere e ancora più faticoso è non cedere ad essa. Lena e Amir impareranno a conoscersi tra lotte, sessioni di addestramento e incomprensioni, ma quando il cuore di Lena sembra aver preso sicurezza, le certezze cederanno all’improvviso, a causa della verità sulla missione di cui Lena deve far parte.

“È come essere la protagonista di uno spettacolo in cui non mi è stato dato un copione. Mi sento buttata sul palcoscenico, con un faro puntato addosso e gli occhi di tutti intorno. Tutti sanno, tranne me…

Sembra tutto così complicato e contorto, ma il bello della lettura di questo dark romance è proprio l’avvincente scoperta che avviene pagina dopo pagina. Fin dall’inizio sembra assistere ad uno di quei film di spionaggio dove nello schermo appare data, ora e luogo e una volta entrati nella trama, uscirne è veramente difficile. Lena si rivela una donna forte e coraggiosa, dotata di un animo sensibile e, grazie a questo, riesce a guardare oltre l’aspetto che Amir le lascia vedere.

Amir invece mi ha fatto impazzire, sospirare, incazz… e sognare. Dopo aver letto e amato Krum, altro successo di Marilena Barbagallo, Amir si rivela accattivante e magnetico più che mai. Marilena ha una sua dote innata nel creare protagonisti maschili mai banali e anche questa volta la trama risulta intricata e suggestiva, da essere tessuta veramente con una tale bravura, da lasciare il lettore più volte a bocca aperta, sia per la suspense che riesce a creare con le parole scritte, sia per le scene piccanti da far ribollire il sangue nelle vene.

E dopo tutto questo lasciatemi dire:

«Mi scorre Amir nelle vene» 

Ho letto questo romanzo in versione self e rileggerlo ha suscitato in me nuove emozioni. La musica incalzante e adrenalinica di Because Of You degli Skunk Anansie mi ha ricordato subito la trama di Uno sconosciuto accanto a me, ora, impaziente più che mai, attendo il seguito, perché abbiamo aspettato tanto e rimanere col fiato sospeso è da uscire fuori di testa.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.