Review Tour – Non basta dirmi ti amo di Daniela Volonté

Trama Durante le feste, l’aeroporto JFK di New York è persino più affollato del solito. A causa delle abbondanti nevicate, poi, tutti gli aerei sono in ritardo, compreso quello che dovrebbe riportare Beatrice in Italia. Durante l’interminabile attesa, un passeggero ha un infarto e Beatrice si ritrova a soccorrerlo tempestivamente con l’aiuto di un uomo con una cicatrice sul viso. Si chiama Callan ed è di origine inglese. Seppure per poco, l’intensità di quei momenti li ha avvicinati, ma l’annuncio dei voli richiama entrambi alle proprie vite e Beatrice torna in Italia dal fidanzato, Matthias, che ha in serbo per lei un’inaspettata proposta di matrimonio. I preparativi la inghiottono, insieme ai conflitti con l’ingombrante suocera e con suo fratello, che non vede di buon occhio le nozze. Beatrice ha quasi dimenticato l’episodio all’aeroporto, quando riceve il messaggio di Richard, l’uomo che ha salvato: ha organizzato un weekend in Toscana con le due persone a cui deve la vita. In pochi giorni tutto cambia e Beatrice dovrà prendere decisioni difficili pur di seguire il suo cuore. Sarà pronta a lasciarsi andare?

non basta dirmi ti amo

Recensione in anteprima di Sara – Buongiorno Smeraldi, oggi sono qui a parlarvi di un nuovo capolavoro di Daniela Volonté, in uscita il 9 Novembre, edito da Newton Compton Editori, dal titolo Non basta dirmi ti amo.

È con immenso onore e piacere che vi presento la nuova protagonista di Daniela Volonté, Beatrice, una ragazza dai sani principi, che da tre anni ha una relazione con Matthias, il figlio di un rinomato stilista della “Milano che conta”, e con cui lavora nella Maison del padre. Una ragazza di buon cuore, che spesso e volentieri mette da parte se stessa pur di compiacere chi ama e che ha accantonato i suoi sogni e i suoi desideri per il bene del fidanzato, un giovane ambizioso e arrogante. Come potete facilmente intuire, Matthias non mi sta per nulla simpatico e credetemi mi darete ragione!

Ed ora vi presento Callan, il protagonista maschile, un ex militare inglese, rimasto vittima di un attentato che gli ha lasciato profonde cicatrici interne ma soprattutto visibili cicatrici esterne. È un uomo combattuto e spezzato che non ama il contatto con gli altri, anche perché convinto che le cicatrici che ha sul volto spaventino chi lo guarda o che, le persone che gli si avvicinano, lo facciano solo per un senso di pietà e compassione.

Ha smesso di credere nell’amore nel momento in cui, salvatosi dall’attentato, la donna che avrebbe dovuto stargli accanto nel bene e nel male, in salute ed in malattia, Helena, lo ha lasciato solo ad affrontare il duro periodo di riabilitazione, chiedendogli il divorzio. So cosa starete pensando, Helena è una grande stronza! Tranquille, odierete anche lei!

Ora vi starete chiedendo come si possano essere incontrati una dolce ragazza di Milano ed un giovane militare inglese, semplice: galeotto fu un aeroporto, una tempesta di neve che ha causato la cancellazione dei voli ed un uomo che ha avuto un infarto proprio in quell’aeroporto. Bea e Callan hanno soccorso e salvato quell’uomo nell’attesa che tutto ritornasse in funzione.

Situazioni simili uniscono le persone, ma tra loro l’alchimia e la sintonia sono state immediate. Una volta arginato il brutto evento, entrambi rientreranno nelle rispettive città, ma portandosi dietro quelle forti emozioni provate. Si rincontreranno mesi dopo, quando l’uomo che hanno salvato li inviterà a festeggiare il 50esimo anno di matrimonio in Toscana, per ringraziarli del gesto fatto.

Quel week end in Toscana sarà decisivo e sconvolgerà del tutto le vite di Callan e Bea, che nel mentre ha ricevuto la proposta di matrimonio dal fidanzato Matt, ma che proprio lì scoprirà che lui la tradisce da tempo.

Mi fermo qui con la storia, ma non pensate di aver capito il finale, perché non è per nulla scontato e nemmeno il dipanarsi della storia. Quando penserete di aver capito come finisce una situazione ecco il colpo di scena che stravolge tutto.

L’intera storia è raccontata in prima persona a pov alternati, la scrittura è fluida e vi terrà inchiodate alle pagine fino alla fine. È inutile nascondervi la mia passione per questa autrice, e che ormai per me è un punto fermo nel genere Romance, ma questa volta ha davvero superato se stessa, questo romanzo contiene tutto, amore, passione, sofferenza e rinascita! La sua capacità di permettere a chi legge di immaginarsi la scena come se stesse guardando un film è ancora più presente in questo romanzo e la sua scrittura è ancor più matura ed incisiva che mai.

Questa romantica storia lancia anche un messaggio importante, non bisogna mai vergognarsi delle cicatrici che abbiamo sul nostro corpo, perché non sono sfregi ma sono la nostra storia, raccontano chi siamo e bisogna portarle con fierezza. Questo concetto è ben espresso dalla dedica che apre il romanzo:

“A chi ogni giorno porta con orgoglio le proprie cicatrici, sul corpo o nell’anima. Sono la nostra storia, non vergognatevi mai..”

Vi saluto con l’augurio che lasci anche a voi le stesse emozioni che ha lasciato a me, forti e profonde e non vi nascondo che ho versato anche qualche lacrimuccia. Buona lettura a tutte!

Mi raccomando non perdetevi le recensioni degli altri blog che partecipano al Review Tour per festeggiare questa fantastica uscita     

You may also like...

1 Response

  1. Daniela Volonté says:

    Grazie grazie e ancora grazie per la splendida recensione!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published.