Review Party – Fino a tardi per vedere l’alba di Kody Keplinger

Fino a tardi per vedere l’alba

Trama È una vera e propria guerra quella che è scoppiata al liceo Hamilton: l’odio tra il team di football americano e quello di calcio è insostenibile. E Lissa è stanca. Non aveva immaginato che fidanzarsi con Randy, il quarterback della squadra, significasse venire costantemente piantata in asso in nome di qualche vendetta. In almeno tre occasioni la macchina di Randy è stata bombardata da uova, mentre lui e Lissa cercavano un po’ d’intimità. È arrivato il momento di porre un freno a tutto questo: Lissa non ha più intenzione di contendersi le attenzioni del suo ragazzo con un branco di scimmioni sudati. Lei e le altre ragazze hanno in mente un piano per mettere fine a quella sciocca rivalità una volta per tutte: nessuna si farà più avvicinare dal proprio fidanzato finché le squadre della scuola non faranno pace. Uno sciopero in piena regola. Ma Lissa e le altre non hanno messo in conto una nuova forma di competizione: quella tra maschi e femmine. Vince chi è in grado di resistere ai propri istinti. Peccato che Lissa si senta irrimediabilmente attratta da Cash Sterling, il leader dei ragazzi…
In un liceo americano le rivalità sportive degenerano in una guerra senza esclusione di colpi

 

Review Party – Recensione di Esmeralda – Fino a tardi per vedere l’alba di Kody Keplinger pubblicato, a sorpresa, il 31 maggio da Newton Compton.

Divertente e spassoso, una boccata d’aria fresca che ha allietato una giornata torrida. Il primo libro della Keplinger pubblicato da NC, Quanto ti ho odiato, l’avevo trovato caruccio e così ho deciso che volevo leggere anche il secondo. Una cosa è ormai certa Kody ci sguazza nelle dinamiche liceali ed è in grado di renderle al meglio, tanto da farti sentire ancora un po’ ragazzina e farti venir voglia di tornare a rivivere quegli anni spensierati. L’idea di questo libro prende spunto da un’opera teatrale di Aristofane, Lisistrata, risalente al 411 a.C. e la riconduce ai giorni nostri. Invece dell’esercito di Atene contro quello di Sparta abbiamo giocatori di football contro giocatori di calcio, ma il succo non cambia, a causa di questa faida interna che va avanti da anni e di cui non si ricorda più nemmeno il motivo scatenante le ragazze sono messe da parte e tutto è incentrato sulla supremazia di uno dei due gruppi.

La goccia che fa traboccare il vaso è una ‘sveltina’ tra Lissa e il suo fidanzato Randy, quarterback della squadra del liceo, perché lui non ha molto tempo da dedicarle, deve scappare per farla pagare a quegli infami dei giocatori di calcio che si sono macchiati di non si sa bene quale grandissimo reato. Lissa non ne può più di questo comportamento infantile e decide che è arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti, se i ragazzi non capiscono con le buone bisogna passare alle maniere forti. Manda una mail a tutte le ragazze dei giocatori di football, compresa Chloe, la sua fantastica migliore amica, davvero spassosissima e libertina, ed Ellen, la sua dolcissima ex migliore amica, fidanzata con il capitano dei calciatori, e convoca una riunione in cui spiega il suo piano di attacco: astenersi dal sesso (solo i baci sono ammessi) fino a quando la faida avrà fine e i ragazzi cominceranno a convivere pacificamente.

Le ragazze, contro ogni previsione, appoggiano l’idea di Lissa e, nonostante la paura di un possibile tradimento, accettano di stare al gioco perché la situazione è diventata insostenibile. L’idea è buona e sembra cominciare a far sorgere delle domande nei ragazzi, ma qualcosa va storto al ballo scolastico in onore dei giocatori di football. Lissa ne esce con le ossa rotte certa, non solo di essere stata fidanzata con un cretino, ma anche che le ragazze non le rivolgeranno più la parola dopo quello che è stato sbandierato ai quattro venti.

Ma Lissa non ha capito che la cosa più importante che uscirà da questa sua idea sarà proprio la lealtà femminile, la sorellenza che si verrà a creare tra tutte loro. Questo è il vero punto di forza del romanzo, la certezza che unite le ragazze possono vincere e far comprendere le loro ragioni ai ragazzi, che per natura sono più ottusi.

Poi sicuramente un altro punto di forza è Cash Sterling, mamma mia che tesoro, impossibile non prendersi una cotta per questo ragazzo, così dolce e gentile, bello e intelligente. Per Lissa non sarà semplice mantenere le distanze, anche perché alcune circostanze li porteranno a lavorare a stretto, strettissimo contatto e poi c’è il ricordo di quel bacio sotto le stelle durante l’estate a non voler abbandonare i suoi ricordi…

Non volevo che quella notte finisse. Non volevo separarmi da Cash. Quel ragazzo mi faceva sciogliere. L’odore del suo dopobarba. Il modo in cui pronunciava il mio nome. I suoi occhi verdi, in cui brillava sempre una scintilla. E sapere che nessuna ragazza era mai arrivata a quel punto, con lui, sapere che avevo baciato Mister Irraggiungibile e che mi aveva definita fantastica, mi faceva sentire speciale, viva, stordita.

Lui è sicuramente uno dei motivi principali per non farsi sfuggire questo dolce e irriverente young adult che mette in luce dubbi e incertezze di ragazzi e ragazze, ma anche i loro tanti punti di forza sia divisi che uniti. Lissa avrà modo di comprendere molte cose grazie a questa sua folle idea anche che bisogna scegliere bene quali sono le battaglie che vale la pena affrontare e quali sono i motivi reali che spingono a certi comportamenti. Si farà un bell’esame di coscienza e ammetterà a se stessa che a un certo punto la sua motivazione è diventata puramente egoistica, una lotta di potere che non aveva più nulla a che fare con la pace tra le due squadre della scuola e ne trarrà un importante insegnamento…vergognarti di ciò che vuoi o di ciò che provi è inutile, e che permettere a qualcuno di puntare il dito contro di te è una perdita di tempo.

Brava Kody mi sei proprio piaciuta, mi hai strappato più di un sorriso e mi hai fatto venir voglia di avere una macchina del tempo che mi riporti alle superiori, ottimo lavoro!

You may also like...

1 Response

  1. lo leggerò a breve e ti farò sapere!

Leave a Reply

Your email address will not be published.