Review Party – Enemy Games. A letto con il nemico di Angela D’Angelo

Arrogante.

Presuntuoso.

Superficiale.

Nicola Zanini rappresenta tutto ciò che Cristina De Santis odia in un uomo.

C’è di più: il pivot dell’Olimpia Basket è l’avversario più pericoloso del campionato, il realizzatore migliore della stagione e… il nemico giurato di suo fratello Edoardo, capitano della Stars Roma.

Purtroppo ha anche un fisico mozzafiato, uno sguardo magnetico e un sorriso per cui le donne farebbero follie.

Ma non Cristina.

L’ex promessa della pallacanestro femminile è decisa a non rivolgergli la parola.

Il Vichingo della A2 è determinato a conquistare la sorella del suo più temibile rivale.

La partita ha inizio, ma in ballo c’è molto più della vittoria.

Una donna che ha già visto fallire i propri sogni può fidarsi di un uomo? A maggior ragione se è il nemico?

Un storia sofferta come una finale.

Un canestro vincente all’ultimo tiro.

Un incontro in cui l’arbitro è soltanto il cuore.

  Enemy Games – A letto con il nemico di Angela D’Angelo, primo capitolo della Matching Game Series, uno Sport Romance Autopubblicato on line dal 29 Aprile 2019.

Torna con una nuova veste e nuove emozionanti pagine, A letto con il nemico di Angela D’Angelo.

Pronte a ritrovare i cestisti più famosi della capitale?

Sì?

Allora non vi resta che proseguire nella lettura.

Cristina De Santis è una bella ventiseienne di Roma, la pallacanestro è sempre stata la sua passione.

Fino a dieci anni prima era una campionessa della AL Roma ma, a causa di un grave infortunio, che l’ha quasi ridotta su una sedia a rotelle per due lunghi anni, ha dovuto rinunciare al sogno della sua vita.

In seguito alla sua ripresa è diventata un punto di riferimento fondamentale per suo fratello Edoardo e per l’intera squadra della Stars Roma, una sorta di sorella acquisita per tutti loro.

Non esiste allenamento, partita o trasferta a cui lei non sia stata al fianco della Stars e, proprio durante il derby romano, si imbatte in un “Demonio” di quasi due metri di muscoli e pelle dorata: Nicola Zanini, l’acerrimo nemico di suo fratello.

Nicola “il Vichingo” è il pivot della Olimpia Basket, un ragazzo arrogante, presuntuoso e sfrontato. L’emblema dell’atleta al massimo della forma fisica,.

Nel momento in cui il suo sguardo scorge quello di Cristina sa che lei, presto o tardi, sarà sua.

«Sarai mia» dichiarò Nicola, e stavolta non rideva. Nemmeno un po’. «Sei sotto attacco, solo che ancora non lo sai.»

La rivalità tra Edo e Nico è materia di pettegolezzi sin da quando entrambi erano alle giovanili e ammirare il nemico è un po’ come tradire il fratello.

Nicola è da ignorare, ma Cristina sarà in grado di farlo?

Quell’uomo è sesso allo stato puro e resistergli non sarà semplice, soprattutto nel momento in cui si mostrerà per quello che è realmente: un essere speciale capace di provare sentimenti.

Come prenderà la notizia della loro relazione Edoardo considerato che ha un conto in sospeso con Nico da lunghi anni?

Per scoprirlo non vi resta che leggere questo splendido romanzo.

Buongiorno Smeraldi, se tra le pagine di questo libro credete di trovare una storia leggera vi sbagliate di grosso.

Enemy Games è un mix di romanticismo, passione, amicizia, dolore e ironia.

Angela D’Angelo ha descritto due personaggi reali con i loro tormenti e debolezze.

Cristina è una sopravvissuta, la sua vita non è mai stata semplice, un terribile infortunio l’ha spezzata e le ha portato via in un soffio il suo più grande sogno: diventare una cestista famosa.

Nico ha portato una ventata di aria fresca nella sua vita, scuotendola dal torpore anestetizzante di una vita vissuta come in un sogno in bianco e nero restituendole i colori, i sentimenti e le emozioni tanto vibranti da stordirla.

Loro si incastravano in modo perfetto, perché quelle spalle larghe e quelle mani grandi erano casa, perché il calore e il profumo di Nicola erano l’energia di cui si nutriva, e il battito del suo cuore l’unica sinfonia che desiderava ascoltare.

Nico è il nostro eroe romantico, inizialmente descritto come un donnaiolo impenitente capace di attirare a sé ogni donna disponibile; in realtà è bellissimo, spiritoso, intelligente, sensibile ed appassionato.

La paura di lasciarsi andare e la mancanza di fiducia di Cristina sono gli unici antagonisti di questa storia che merita di essere letta per svariati motivi, primo tra tutti lo stile di scrittura di Angela così ricercato e coinvolgente.

Avete mai avuto occasione di parlare con lei?

Io sì, e credetemi la sua voce è un dolce balsamo per le orecchie e attraverso le sue parole si percepisce la sua cultura, la sua passione per la lettura e per la scrittura.

È un vulcano di energia e un pozzo di conoscenza. Non si può non amarla!

Ma torniamo al romanzo. Cristina e Nicola insieme sono una bomba pronta a deflagrare da un momento all’altro, le loro interazioni sono esilaranti ed i loro incontri sono da bollino rosso, la chimica tra di loro è un qualcosa di esplosivo.

«Piccola…» iniziò, un po’ imbarazzato. «Se vuoi continuare con queste stronzate romantiche, sarà meglio che smetti di dimenarti sul mio cazzo e ti siedi accanto a me.» «Stronzate romantiche?» Il sopracciglio destro di Cristina si inarcò in modo minaccioso. Si grattò la testa. «Oppure possiamo andare a letto» le suggerì, facendo scattare anche l’altro sopracciglio verso l’alto. Quello non era un buon segno. «Mi sento molto romantico quando sono dentro di te» le assicurò, con il sorriso più sfrontato che possedeva nel suo arsenale.

Speciale anche il rapporto tra Cristina, Roberta ed Edoardo protagonisti dei prossimi due capitoli autoconclusivi ed io non vedo l’ora di leggerli.

  • Amate gli Sport Romance?
  • Adorate le protagoniste con una dura corazza esterna e spezzate nell’anima?
  • Cercate maschi sexy, dolci e protettivi?

Sì?

Allora non dovrete assolutamente perdervi questo splendido romanzo.

Buona Lettura!

5 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.