Review Party – Dark Revenge di Daria Torresan e Brunilda Begaj

Dark RevengeLei vuole morire. È convinta di meritarlo.
Lui vuole salvarla. È convinto che lo meriti.
Cloe Martinez non esiste, è solo la maschera che una madre disperata ha costruito su di sé per compiere un piano: distruggere l’uomo che ha ucciso sua figlia. Renderlo cibo per i vermi.
Jordi Ferreiro ha fatto del suo dolore il motore della sua vita, farà il possibile perché nessun bambino soffra più quello che ha patito lui.
Jordi è votato alla giustizia, Cloe alla vendetta.
Qualcosa, però, li accomuna: cercano entrambi lo stesso uomo. Ma chi è il nemico invisibile e letale? Chi è davvero il Santo? Sullo sfondo di una NY dove il caos e la criminalità dilagano, in gioco c’è ben più di una battaglia. C’è l’amore. C’è la vita.

Dark Revenge

Recensione di Karmen – Dark Revenge Ultimo Capitolo della The Justice Series di Daria Torresan e Brunilda Begaj pubblicato il 29 giugno 2018.

Eccoci giunte all’ultimo capitolo della “The Justice –Series” scritto dalle nostre adorate Daria Torresan e Brunilda Begaj con le intro ad ogni inizio capitolo di Lucy Dale.

Al termine di Dark Truth circa sei mesi fa le due autrici ci avevano lasciato con un enorme quesito: Chi è il Santo?

Beh finalmente è giunto il momento di scoprirlo, ovviamente non sarò io a rivelarvi la sua identità ma vi lascio un indizio lanciato da Alek dopo la morte di Crawford avvenuta tra le sicure mura del commissariato.

«Ha detto qualcosa di significativo Crawford prima di morire?» domanda Jordi rivolgendosi ad Alek.«Non ho ancora letto il tuo rapporto.» Alek scuote piano la testa. «Nulla di particolare, è riuscito a dirmi solo che il Santo è qualcuno che io conosco bene, qualcuno che mi è più vicino di quanto immagini. Stava per rivelarmi il nome proprio quando il proiettile l’ha colpito. È come se colui che ha sparato stesse seguendo la nostra chiacchierata e avesse premuto il grilletto al momento giusto.»

Dopo aver conosciuto Rhys e Hope, Alek e Sheryl in questo capitolo conclusivo la nostra attenzione andrà a focalizzarsi su due personaggi che abbiamo già avuto modo di conoscere ed apprezzare: Jordi e Cloe.

Cloe Martinez è una donna devastata, schiacciata da un dolore potente e straziante, che ha perso tutto con la morte della figlioletta di dieci anni avvenuta per mano del Santo.

Volevo salvare l’uomo che amavo da una vita senza freni e senza regole, invece ho fallito. Non soltanto non sono riuscita a salvare lui, ma ho permesso che persino la figlia che ho generato con lui venisse strappata alla vita per mano della gentaglia di cui lui si circondava. Un danno dopo l’altro. Una colpa dopo l’altra.

Una donna che ancora cammina su questa terra solo ed esclusivamente per cercare, scovare ed uccidere l’essere che ha spento la luce della propria esistenza. La Vendetta è l’unica cosa che le dona ogni giorno la forza di alzarsi, lei è un soldato pronto a combattere e ad uccidere e nessuno la fermerà dal proprio intento. Una volta raggiunto l’obiettivo sarà il momento di ricongiungere la propria vita con quella della figlia adorata.

Jordi Ferreiro è il giovane capo del dipartimento in cui lavora Cloe come agente, ha una laurea in giurisprudenza e prima di entrare in polizia ha esercitato come avvocato per poi addentrarsi come infiltrato della DEA tra i membri dei Dragonfly fingendosi uno di loro.

E’ un uomo affascinante che trasuda sensualità e potere e questo Cloe lo sa bene, ogni volta che i suoi occhi incontrano quelli di Jordi il cuore le batte forte nel petto ma non può provare tali sensazioni, perché lei è morta dentro.

Sarà compito di Jordi sciogliere lo spesso strato di ghiaccio che ricopre il cuore di Cloe e farle provare nuove ed intense emozioni.

Un Viaggio in Spagna sarà illuminante per le ricerche e porterà a delle sconvolgenti scoperte sul passato di Cloe, scoperte che cambieranno il modo di Jordi di rapportarsi alla donna e lo aiuteranno a comprendere meglio le sue scelte e poi…

Riuscirà Jordi nel proprio intento?

«Non mi avrai perché mi pretendi, Jordi Ferreiro, ma perché io te lo concedo.» Poi lo bacio con disperazione, con desiderio pungente, con avidità. E lui ricambia con la stessa intensità e la stessa prepotenza. Dimentico i bambini, il dolore, il panico. Dimentico chi sono, la mia missione, la mia condanna. Esiste solo Jordi Ferreiro e il modo in cui riesce a farmi impazzire.

Riuscirà Cloe a compiere la propria vendetta personale e raggiungere la figlia a discapito di quello che sta nascendo con Jordi?

Se solo riuscissi a trovare il Santo e a mettere fine alla sua inutile esistenza potrei finalmente ricongiungermi con Selena. Sono sempre a un passo da lui, ma quando credo di averlo in pugno, lui mi sfugge. Pensare che quando vivevo a Fuenlabrada era solo un pesce piccolo che nuotava in un mare di plancton, ora questi ultimi sono diventati piranha e lui lo squalo bianco che li governa. Perché proprio Brooklyn? Perché ha scelto questa città per ampliare il suo potere? Perché ha deciso di soffiare via da sotto il naso il dominio proprio a Crawford? A complicare la situazione, già piuttosto spinosa, si mette anche Jordi. 

Tra segreti, colpi di scena, nuovi misteriosi personaggi, dolore, sofferenza, passione e morte, Daria e Brunilda ci terranno incollate pagina dopo pagina a questo sorprendente romanzo.

«Mi hai rubato i sogni, i pensieri. Mi hai stregato, Martinez. Ecco perché ci ritroviamo stretti l’uno tra le braccia dell’altra: non perché tu lo desideri, ma perché io ne ho bisogno.»

Cari Smeraldi anche Voi come me avete stalkerato per mesi le due autrici per conoscere i retroscena e scoprire di più su questo nuovo romanzo?

Ditemi di sì perché io mi sentivo una pazza, la curiosità mi ha tenuto compagnia per tutti questi mesi e solo ora, a lettura conclusa, è stata sedata.

Non starò qui a tessere le lodi delle autrici, abbiamo già avuto modo di conoscere ed apprezzare il loro impeccabile stile di scrittura, loro due, con la degna spalla di Lucy Dale sanno perfettamente come arrivare ai nostri cuori coinvolgendoci ed emozionandoci inesorabilmente con una trama avvincente ricca di suspense e sentimenti.

La Storia di Cloe è devastante io, l’ho letta tenendomi a debita distanza se mi fossi messa nei suoi panni ne sarei uscita piena di ammaccature indelebili, il dramma che l’ha colpita è il peggior incubo di ogni madre. Quindi vi confermo non ho pianto (forse una lacrimuccia)!!!

I sentimenti di Jordi invece sono aria fresca in una giornata afosa, il suo istinto di protezione, la sua passionalità, la sua sensualità si percepiscono nero su bianco e poi ragazze ma avete visto la cover? Ma quanto è figa!

«Sono stanco di giocare, Cloe. Io ti voglio, tu mi vuoi. Non me ne frega un cazzo delle mille motivazioni che ti frullano per la testa per cui dovremmo stare distanti. Siamo adulti e possiamo prenderci una cazzo di responsabilità. Ho deciso che ti voglio ora e non intendo aspettare un minuto di più.»

Due anime spezzate, due cuori tormentati dai fantasmi del passato, due sopravvissuti al dolore e due modi diametralmente opposti di affrontare il futuro, uno con fiducia e speranza l’altro con abbandono e rassegnazione.

«Scopami e distruggimi.» Fermo la mia mano quando pronuncia quelle tre parole. Scopami e distruggimi. Quello che sente quando mi è vicina, il controllo che viene meno, il desiderio irrefrenabile che tenta di domare, trasforma la guerriera in una donna bisognosa di amore, attenzione e dedizione. Sono necessità che ha il diritto di richiedere e io voglio essere l’unico in grado di soddisfarle e l’unico a cui permetterà di farlo.

Chi avrà la meglio?

E poi riflettendoci bene, sarà veramente finita così?

Che ne è stato di quella testa calda di Athos e cosa ci sarà nel futuro di Aramis?

Se vi state chiedendo di chi diavolo sto parlando, non vi resta che iniziare la lettura di questo emozionante romanzo che io ho amato come i precedenti anzi no un po’ di più.

Una lettura sconvolgente, intrigante, sensuale e toccante dove ogni pedina troverà la giusta posizione ed ogni personaggio avrà il proprio happy ending (o quasi).

Attraverso le voci di Cloe e Jordi e di altri protagonisti dei precedenti capitoli arriverete all’epilogo di una tragedia annunciata ma con un finale imprevisto.

Dove può arrivare l’Amore?

Il futuro è una sorpresa, lo scopri man mano che lo vivi, non possiamo decidere ciò che ci aspetta, ma possiamo scegliere come affrontarlo e io ho scelto di non permettere loro di farmi più paura e di non nascondermi più, di lottare per la mia

felicità e quella delle persone a me care. Per questo vi dico: prendetevi ciò che vi spetta senza permettere a chi vi vuole male di impedirvelo. La paura è umana ma combattetela con il coraggio. Paolo Borsellino

Lettura straconsigliata

bellissimo

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.