Respect di Jay Crownover

C’era una volta la bellissima principessa Karsen. La sua, però, non è una favola come le altre. Karsen viveva in un regno di malvagità e corruzione, ma al riparo dagli orrori del mondo. Ignara della sofferenza, la principessa era innamorata della città che bruciava intorno a lei, ne amava gli angoli oscuri, le ombre spaventose. Fu così che consegnò il suo cuore nelle mani di un uomo pericoloso e violento, sorda ai suoi avvertimenti: lui diceva di non meritarla, ma lei non voleva credergli. Nonostante la sua indole brutale, quando erano insieme lui si dimostrava attento e premuroso. Karsen doveva sapere che l’oscurità avrebbe inghiottito la città e l’uomo che amava, ma il dolore per il suo tradimento fu tale che si trovò costretta a fuggire, con il cuore spezzato. Gettò via la corona sperando di riuscire a dimenticare e lasciarsi tutto alle spalle. Ma nel regno oscuro di questa favola, la famiglia è tutto. E Karsen non ha altra scelta se non tornare indietro. Ora, però, non è più un’ingenua principessa…

Respect

Recensione della Queen – Respect di Jay Crownover ultimo capitolo della serie Breacking Point, contemporary romance in uscita grazie a Newton Compton il 14 febbraio.

“L’unico modo per renderla sua per sempre… era darle per il momento la libertà”

Noah Booker ama da sempre Karsen, la piccola principessa di The Point, e l’unico modo che conosce per proteggerla da questa realtà corrotta e garantirle un futuro, è farla allontanare per sempre. Il modo in cui le fa capire che non prova i suoi stessi sentimenti è devastante per lei, e appena compiuti diciotto anni scappa a gambe levate per andare a studiare fuori città. Da quel fatidico giorno sono passati quattro anni, durante i quali Karsen non ha mai smesso di provare rancore e odio per il modo in cui sono andate le cose. All’università ha stretto amicizia con Ari la sua coinquilina e con lei può finalmente vivere una realtà tranquilla e senza grandi colpi di scena. Ma tutto questo cambia il giorno in cui qualcuno bussa alla sua porta e pretende con forza di entrare. Karsen si ritrova di nuovo catapultata a quattro anni prima e vedere in faccia la persona che più di tutte l’ha fatta soffrire la destabilizza. Da quel giorno in cui Noah l’ha salvata dentro la scuola, non riesce più a togliersi dalla testa questo ragazzone dall’aspetto feroce e violento. Dietro questa facciata si nasconde un’anima gentile, sempre pronto ad aiutarla e trattarla come una persona reale e non come una fragile principessa di cristallo che può spezzarsi da un momento all’altro. Rivederlo e sentire ciò che lui ha da dirle, le sconvolge la vita ed è costretta a mettere in discussione tutto il suo passato. Le loro vite saranno minacciate da un pericolo imminente e Noah dovrà fare i conti con i nemici che si è lasciato alle spalle per dichiarare a tutti il suo amore per la piccola di The Point.

“Tu sei stata l’unica persona che mi ha trattato come un essere umano, Karsen. Ai tuoi occhi, ero solo un uomo. Non un’arma o uno scudo. Non un mezzo per un fine. Non un ex detenuto o un criminale. Quando te ne sei andata, l’unica persona della mia vita che mi ha aiutato a vedermi come qualcuno degno di più del minimo indispensabile che mi ero convinto ad accettare non c’era più. Quando te ne sei andata, ti sei portata via ogni motivo che avevo per cercare di essere un uomo migliore”

Siamo giunti al capitolo finale di questa emozionante serie, che ci ha catapultati nel quartiere più malfamato della città, che capitolo dopo capitolo come una araba fenice risorgeva dalle sue ceneri. Abbiamo visto Bax, Race, Nassir, Titus Stark e infine Booker, contribuire alla rinascita di questo luogo. The Point non è un quartiere ma un modo di vivere e la nostra piccola Karsen lo sa bene, perché quando ritorna in città dopo la sua lunga assenza, ha le idee molto chiare e vuole riprendersi ciò che le appartiene. Tutti i nodi verranno al pettine e ci sarà la resa finale, e qualche testa ben pensante dovrà fare mea culpa per gli errori passati. Ho adorato questa piccola principessa dalla lingua lunga che sa ciò che vuole, perché non ha problemi a farsi rispettare, soprattutto dalle persone che le sono più vicine. Trova in Noah il suo riscatto alla vita, ed è l’unica che dietro la sua maschera di uomo impenetrabile, scorge una persona con veri sentimenti e un passato doloroso. Riuscirà a scalfire la corazza di cicatrici che con il tempo lo hanno reso l’uomo di ghiaccio che è.

Noah Booker ha perso tutto troppo presto ed è stato costretto a crescere da un luogo all’altro fino a quando non è finito dietro le sbarre. Qui ha forgiato la maschera che indossa ogni giorno, ma dentro al suo cuore c’è un mondo da scoprire e l’unica che riesce a dargli rispetto e fiducia è Karsen, la persona che non può avere. Lei è troppo piccola per un uomo della sua risma, e deve starle lontano per evitare ogni tentazione. Ma alla fine l’attrazione è talmente potente da non riuscire più a tenerli separati. E’ giunto il momento di riconquistare la sua donna e lo farà nell’unico modo che conosce, sbattendole in faccia tutta la verità nuda e cruda e prendendosi ciò che gli appartiene.

«Perché sai di essere al sicuro con me. Sai che non ti farei mai del male se ci fosse qualche altra opzione. Sai che morirei per proteggerti. Sai vedermi come nessun altro riesce a fare»

Smeraldi questa è una storia dalle tinte dark e dall’amore passionale e cruento, quello che si vive nelle strade di The Point. I protagonisti di questa serie hanno perso tanto nella vita, ma grazie all’amore sono in grado di ricostruire un futuro migliore per se stessi e per chi li circonda. Ti entrano nel cuore e non vorresti più lasciarli andare via, li senti come tuoi amici, e soffri e ridi con loro durante tutto il percorso emotivo per arrivare alla felicità. La zia Jay è una maestra nel farti amare i suoi libri, per quanto duri e violenti siano gli scenari, c’è sempre una luce in fondo al tunnel, un briciolo di speranza a cui aggrapparsi. Ho un debole per i ragazzi di The Point da sempre, ma da questo capitolo conclusivo mi sarei aspettata qualcosina in più, accade tutto troppo in fretta e la trama non è delle migliori dal punto di vista dell’originalità, rimane nel complesso una degna conclusione per questa storia difficile e tortuosa, tra due ragazzi di età diverse che affrontano una pesante battaglia emotiva personale.

In fondo ognuno di noi merita qualcuno che sappia leggere i suoi dolori, qualcuno che ascolti le sue parole, che sappia come decifrare le sue paure ed essere l’eco delle sue risate.

Alla prossima lettura la Vostra Queen Morena!

4 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.