Qualcuno come te di Katherine Louise

qualcuno come teTrama La sto punendo lo sto facendo da anni perché adesso mi vuole e quando la volevo io lei non mi ha fermato, non mi ha chiesto di restare – Elijah
Quinn era il passato, Hope era la sua sostituta, era quella che aveva lasciato l’Inghilterra per andare a vivere con una vecchia zia in America – Hope

Elijah Reed si è nascosto dietro un finto lavoro per molto tempo, per proteggere la sua famiglia, ma la verità è venuta fuori. Dopo aver salvato la vita a uno dei suoi migliori amici non ha più potuto mentire su chi è: un agente speciale della S.W.A.T. Il suo è un lavoro duro, dove gli occhi vedono molto e il cuore deve restarne fuori, dove il rischio di restarne coinvolti è troppo grande.
Hope sta per laurearsi. Vive in periferia, adora i suoi amici, ma verso uno di loro prova molto di più. Non sa come tutto sia andato in malora. Lei ed Elijah erano migliori amici un tempo, poi lui era partito per il militare e lei non aveva avuto il coraggio di chiedergli di rimanere. Non ha nessuno al mondo, se non loro e Julian, un ricordo in carne e ossa del suo passato. Purtroppo per lei, però, non è l’unico ricordo, qualcosa di oscuro sta per ritornare, chi era e da cosa è scappata torna con prepotenza per portare a termine un vecchio ordine.
Sentimenti, amore e passione si mischieranno, ma anche pericolo, dolore e passato. Riusciranno a superare i nuovi ostacoli che gli sbarreranno la strada? Faranno le scelte giuste o finirà tutto, per sempre?

qualcuno come te

Recensione di Veronica – Care lettrici, qualche settimana fa vi avevo parlato di “Non lasciarmi Andare” primo romanzo della Heroes Series nato dalla penna di Katherine Louise; oggi sono qui per raccontarvi qualcosa sul secondo capitolo “Qualcuno come te” pubblicato il 17 dicembre.
Nel primo volume, dove le vicende erano incentrate su Ajay ed Evelyn, abbiamo conosciuto tutti i protagonisti della serie, infatti, “non lasciarmi andare” si conclude con un accenno a Hope, l’amica di Evelyn, e lascia il lettore con molte domande a riguardo. Hope sembra nascondere un segreto che nemmeno i suoi amici più cari conoscono.
Hope arriva in America a quindici anni, a mandarla via dalla sua amata Inghilterra e dai suoi amici, è la nonna, che cerca di proteggerla dopo l’omicidio dei suoi genitori. A Hope, il cui vero nome è Quinn, non resta altro da fare che preparare i bagagli e, seguita dal suo ragazzo Julian che non accetta di lasciarla andare, partire per cercare rifugio in Florida.
Elijah è il migliore amico di Ajay e Jasper, anzi, migliore amico è riduttivo, loro tre sono come fratelli, uniti da moltissimi anni, si proteggono a vicenda, ed è proprio per questo motivo che Elijah ha sempre mentito sul suo lavoro. Essere un agente della S.W.A.T mette la tua vita a rischio ogni singola volta e tutti coloro che ti amano vivono in un perenne stato di apprensione. MA le vicende che hanno colpito Ajay, il suo rapimento per mano del Mr Shark, l’uomo più ricercato d’America, hanno fatto saltare la sua copertura.
Elijah è la prima persona che Hope incontra, anzi che Hope “scontra” ed è grazie alla speranza che lei ha letto nei suoi occhi quella volta che il nome Hope ha preso forma, e non solo… quegli occhi, così rassicuranti e profondi l’hanno conquistata sin da subito.qualcuno come te “Fra me e Elijah le cose erano sempre state complicate, o forse non lo erano poi così tanto. Io avevo una cotta per lui da quando ero arrivata. Era la prima persona che avevo incontrato, era il motivo per cui mi chiamavo Hope, ma questo lui non lo avrebbe mai saputo.”
Tra i due nasce da subito una bellissima amicizia che in breve tempo si trasforma in un sentimento più profondo, ma Elijah è in procinto di partire per il militare e Hope non è in grado di chiedergli di restare.
Al ritorno dalla missione tra i due ormai qualcosa si è rotto, Elijah ha tirato su un muro. Quello che Hope si trova davanti non è più il suo migliore amico, ma un cavernicolo , freddo e antipatico che nonostante continui a tenere gli occhi fissi su di lei, non perde occasione di trattarla male. Hope deve mettere da parte ciò che prova, l’uomo di cui si è innamorata ora non c’è più , al suo posto si ritrova un estraneo che sembra odiarla senza motivo.
«Cosa cambia? Se ti dico che le ho reso la vita un inferno perché sono innamorato di lei cosa pensi che cambierà? La sto punendo, lo sto facendo da anni perché adesso mi vuole e quando la volevo io lei non mi ha fermato, non mi ha chiesto di restare»
A mischiare le carte in tavola sarà l’improvvisa partenza di Hope per l’Inghilterra a causa della morte della nonna e il ritorno di qualcuno di molto inquietante dal suo passato. Quando era ragazzina Hope ha infatti trovato a casa i suoi genitori morti e aveva visto in parte l’assassino, la verità è che anche lei sarebbe dovuta morire e ora il suo rientro a Lontra preoccupa qualcuno di molto potente e cattivo. Chi è che vuole Hope morta? Al rientro in America ogni segreto dovrà essere svelato, la vita di Hope è in pericolo ed Elijah, che non ha mai smesso di pensare a lei, non permetterà mai che qualcuno le si avvicini. Il solo pensiero che Hope, così dolce, gentile e bellissima sia in pericolo lo manda in bestia, e farà di tutto per proteggerla. Questo nuovo atteggiamento confonde sia Hope che Elijah, i due infatti , costretti a vivere in modo ravvicinato questa esperienza si ritroveranno a riscoprire sentimenti che credevano seppelliti, ma saranno in grado di gestirli?
“Sapevo di non essere la persona giusta per lei. Hope era dolce, gentile, bellissima. Io ero un agente della SWAT che rischiava la vita ogni giorno. Ero uno stronzo che l’aveva sempre tenuta a distanza e che non voleva relazioni. Ero stato un soldato, avevo visto cose orribili, avevo perso delle persone che per me contavano molto. Avevo imparato che tenere a distanza le persone rendeva più semplici le cose.”qualcuno come te
Il resto della storia lo lascio al piacere della lettura, quello che posso dirvi è che i personaggi vi colpiranno, forti e fragili allo stesso tempo, Elijah si è costruito attorno una corazza così dura che pensava nessuno sarebbe riuscito a rompere, poi è arrivata lei, così debole ma orgogliosa, così dolce ma tenace e quel muro che aveva issato con tanto impegno ha iniziato piano piano a sgretolarsi. Lui che si considera “una causa persa” ha trovato qualcuno che ha saputo fargli guardare al di là delle sue paure. Nonostante lui continui a negarlo, per Hope e gli altri Elijah è un eroe, lui senza nessuna titubanza mette a repentaglio la sua vita ogni giorno e salva moltissime persone innocenti.
La trama è ben costruita, e non mancano i colpi di scena. Un intreccio di situazioni molto ben studiato, e si collega in modo fluido anche al romanzo precedente. Anche in questo caso ritroviamo il punto di vista di entrambi i personaggi e questo ci permette di conoscerli meglio, di vivere le loro emozioni. Un piccolo difetto l’ho trovato sull’epilogo che vede protagonisti i nostri beniamini e Mr Shark, forse un po’ troppo frettoloso rispetto al ruolo che il nostro antagonista ricopre. Per il resto posso dire che questo volume mi ha colpito più del precedente, sia per struttura psicologica dei personaggi, più approfondita, sia per la storia di entrambi più intrigante, quindi attendo di scoprire cosa ci riserva il terzo volume.
Il romanzo si conclude infatti con le parole di Macy che a breve lascerà la sua città, i suoi amici e soprattutto “l’odiato” Jasper (che credo alla fine si rivelerà il mio preferito) per tentare una nuova strada a New York. Ad attenderla una carriera come redattrice di una rivista di moda e una nuova vita, soprattutto ora che i suoi amici hanno trovato il loro destino. Jasper da sempre innamorato di lei non la prenderà bene … Cosa ci dobbiamo aspettare dal treno Mackenzie e dal burlone e affettuoso Jasper?

 

Ciao Katherine che ne dici di presentarti alle nostre lettrici, chi è Kat quando non scrive?
Ciao Veronica, grazie per questa possibilità! Kat quando non è dietro la tastiera del suo amato portatile è una ragazza che ama fotografare, leggere e stare con le amiche.
Come prende forma la tua trilogia? si tratta del tuo esordio o avevi già scritto altro?
The Heroes Series è la mia prima pubblicazione. L’ho scritta diverso tempo fa e finora stavo cercando il coraggio per dare ai miei ragazzi la possibilità di farsi conoscere!
Tra il primo e il secondo volume ho notato un crescendo di emozioni, cosa dobbiamo aspettarci quindi dal terzo che tra l’altro parla dei più esuberanti del gruppo?
Maci e Jasper hanno molto da dire, ho amato scrivere di loro, delle loro personalità forti. Senza dubbio ciò che c’è fra questi due vi scoppierà davanti e se da un lato c’è una donna forte e indipendente dall’altro c’è un uomo che non ha mai gettato la spugna.
Cosa puoi dire alle nostre lettrici per convincerle a leggere la tua trilogia?
Non sono brava in queste cose quindi dirò l’unica cosa che mi sento: quella fra questi personaggi non è solo la storia di tre coppie, è la storia di una grande famiglia, quella che scegliamo di avere accanto ogni giorno, quindi, se vi va, provate a dar loro una possibilità!
Qual’è il sogno nel cassetto di Kat?
Ho un’infinità di sogni, ma quello in cui spero è quello di riuscire a emozionare attraverso le mie storie.
Hai già qualcosa di nuovo che bolle in pentola?
Al momento mi dedico alla preparazione di Jasper, ma ho in programma di approfondire la storia di una nostra nuova conoscenza 😉

Grazie mille per il tempo che ci hai dedicato, ti facciamo un grosso in bocca al lupo e attendiamo quindi di conoscere l’atto conclusivo della serie. 

Grazie di cuore per avermi ospitata, viva il lupo e a presto!

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.