Non così innocente di Morgan Noel

La vita di Bartholomew è perfetta. Ha un lavoro che ama, è impegnato in una relazione con il suo amorevole fidanzato che apprezza le sue tendenze nevrotiche, l’ansia sociale e l’imbarazzo generale. Non è tutto rose e fiori, ma il loro piccolo appartamento in città e il gatto che hanno salvato dal rifugio ci si avvicinano.
La tranquillità domestica viene disturbata quando il suo fidanzato, Kyle, porta nel loro santuario un amico del liceo molto sexy, facendo sì che entrambi si domandino se, forse, la parola “perfezione” non significhi fare del buon sesso.

Non così innocente di Morgan Noel, pubblicato il 24 giugno 2019, dalla Quixote Edizioni

Smeraldine, dovete sapere che non sono un’amante dei dolci, in generale preferisco una bella torta salata o altri manicaretti sullo stesso genere, però, non ho mai saputo dire di no ad una bella ciambella. Che sia essa piena di cioccolato, ricoperta di glassa, con le noci pecan o in qualsiasi altro gusto, datemi una ciambella e farete di me una donna felice. Anzi, prima mi rendevate solo una donna felice, perché ora, dopo aver letto questo libro, personalmente ne ho una visione diversa. Ma sto divagando, detta così non potete capire cosa intendo.  Bartholomew, o meglio Mew, è un uomo felice, ha un bell’appartamento, un fidanzato con cui va d’accordo su tutto e con il quale ha una buona affinità di coppia, e un gatto strappato al rifugio animali che lo adora e con cui interagisce come se fosse un essere umano. Certo, anche lui ha qualche problema: l’ansia sociale lo mangia vivo, ha un bel po’ di tendenze nevrotiche che scandiscono le sue giornate, è timido da morire e, in generale, soffre di una grandissima insicurezza, dovuta ad una famiglia che lo ha represso per anni. Le cose iniziano lentamente a cambiare quando Kyle, il suo bellissimo fidanzato, torna a casa un giorno e gli presenta Adam dicendogli che vivrà con loro per qualche giorno. Il giovane è stato il primo ragazzo di Kyle, al momento è un ex detenuto che non ha un posto in cui vivere e, fatto di non poco conto e che anche il timido Mew non può fare a meno di notare, è sexy da morire. Inizia così, tra loro tre, una convivenza molto sui generis: Kyle ed Adam rievocano spesso i loro primi approcci amorosi mentre Mew se ne sente allo stesso tempo intimidito, incuriosito e infastidito. Adam lo guarda con occhio talvolta malizioso e altre dolce, e lo stesso Kyle non sembra essere infastidito dalle attenzioni che il suo ex riserva all’attuale ragazzo. Sentendoli parlare del loro passato, Mew si rende conto di essere molto diverso da loro due, di non essere mai stato un tipo avventuroso, né nella vita normale, né soprattutto in quella di coppia. Temendo di essere un tipo molto, molto vaniglia, cerca di ovviare in qualche modo a questa situazione acquistando qualche giochino di nascosto. Ad accorgersene per primo è Adam che, invece di rimanere turbato da questi suoi acquisti, sembra approvare queste sue scelte, e lo incita a mettere in pratica quelli che sono i desideri nascosti in fondo al suo cuore. Bene, non vi dico altro, dovrete essere voi a scoprire cosa hanno a che fare le ciambelle con loro tre, e vi assicuro che saranno molto d’aiuto a Mew per perdere un po’ della sua ingenuità e timidezza, e agli altri due protagonisti per assaggiare un gusto diverso oltre la vaniglia.

Non così innocente è un libro scorrevole, simpatico e soprattutto bollente, anzi bollentissimo. Si legge in poche ore avendo però cura di tenere a portata di mano bibite fredde e qualche cubetto di ghiaccio. È una storia semplice che va letta per trascorrere qualche buon momento senza patemi d’animo o preoccupazioni legate a questo o quel problema dei vari protagonisti. Vi farete qualche bella risata per la goffaggine di Mew e qualcuna potrà sperare di ospitare in casa un bel ergastolano con tanto di tartaruga al posto degli addominali.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.