Non chiamarmi dolcezza di Rossella Gallotti

non chiamarmi dolcezzaTrama Clare Thomas è un agente del B.A.U. davvero in gamba. Una donna forte, risoluta, sicura di sé e di ciò che vuole nella sua vita: niente complicazioni. Ama la sua routine, detesta i cambiamenti e le sorprese perché non le può controllare, adora la sua vita così com’è. Gli uomini? Un delizioso passatempo a cui dedicare attenzione, giusto per quella manciata di ore in cui ha voglia di rilassarsi e divertirsi. Nessuna relazione, nessuna preoccupazione. E soprattutto mai mischiare lavoro e piacere. I coinvolgimenti sono pericolosi. Su questa regola non transige. Dylan Parker è un detective della polizia di New York. Chiede l’intervento del B.A.U. per catturare un pirata della strada che miete vittime sulle strade di Manhattan di competenza del suo distretto. Dylan è incredibilmente bello e prestante, esattamente il tipo d’uomo che accende la curiosità di Clare. Per lei, però, il lavoro prima di tutto. Chiuso il caso, solo per una volta, si concederà qualche ora bollente con il bel detective. Non sarà così semplice rispettare questa sua regola perché l’attrazione che li coinvolge dal primo incontro è difficile da ignorare. Se Clare, lotta contro se stessa per rispettare la sua convinzione, Dylan la provoca, perché non ha alcuna intenzione di sprecare tempo. La vuole. Il prima possibile. E assolutamente non concepisce l’accontentarsi di poche ore condivise. Indagini, azioni sul campo, rivelazioni inaspettate, momenti bollenti di attrazione incontrollabile. È ciò che vivranno i due protagonisti in un braccio di ferro dove la risolutezza di Clare vacillerà e nuove emozioni mai provate prima, mineranno la tranquillità della sua routine. Chi vincerà il piccante braccio di ferro? Cosa succederà al termine delle indagini? Clare riuscirà a mantenere la sua vita lontano dalle complicazioni e ancorata alla sua routine?

non chiamarmi dolcezza

Recensione di Sara – Buongiorno Smeraldi, eccomi a parlarvi del nuovissimo romanzo di Rossella Gallotti, Non chiamarmi dolcezza, spin off de Lo scrigno di Sam.

La storia che sto per raccontarvi è la storia di Clare, agente dell’FBI e collega fidata di Sam, che abbiamo già imparato a conoscere e ad amare nel primo romanzo, ma in questo spin off l’autrice ha voluto raccontare la sua storia e spiegarci tutti i fattori che hanno fatto di Clare l’agente e la donna dura e tutta d’un pezzo che è.

Clare è una donna che basta a se stessa, ha imparato troppo presto a contare solo sulle proprie forze e a non credere nell’amore perché tutte le persone che lei ha amato, in un modo o nell’altro, l’hanno sempre abbandonata. La sorella gemella prima, i genitori sconvolti dalla morte della figlia poi, e per ultimo Sam, suo fidato collega e grande amico e confidente. Tutte queste perdite non le permettono di avere sani rapporti e con il sesso opposto l’unico approccio per lei possibile è il sesso. Usa gli uomini per soddisfare i suoi bisogni primari ma mai per più di una notte.

Clare non ama le sorprese, deve essere sempre preparata a tutto, non può permettersi di perdere il controllo, soprattutto per via del suo lavoro, e l’amore e i sentimenti sono per lei una inutile distrazione. Deve già fare i conti con la mancanza di Sam al suo fianco e con la sua entrata in una nuova squadra, elementi che la destabilizzano non poco, ma il colpo di grazia lo riceverà quando, per una missione, verrà mandata a New York ad investigare su alcune morti sospette.

A New York infatti la squadra di Clare affiancherà il distretto del detective Dylan Parker, intento a catturare un assassino. Sarà proprio Dylan a mettere in discussione tutte le certezze e le sicurezze di Clare. Lui, un uomo forte, completamente diverso da lei, da una donna non cerca solo un rapporto occasionale, bensì è alla ricerca di un rapporto stabile e duraturo. Lascio a voi il compito di scoprire se Clare riuscirà a lasciarsi andare, e se Dylan riuscirà a far crollare tutte le barriere che Clare ha eretto negli anni.

Quello che posso dirvi è che questo romanzo ha di gran lunga superato le mie aspettative, l’ho trovato infatti molto più maturo e coinvolgente. Grazie forse alla presenza di Clare, personaggio femminile forte e che ho amato fin da subito, non ho faticato ad entrare in sintonia con lei. La storia è una bomba, ricca di colpi di scena ed azioni degna di un film poliziesco, il tutto bilanciato anche dalla presenza di diversi personaggi!

Il personaggio di Dylan è ben lontano dall’essere descritto come il classico maschio alfa, ma Rossella Gallotti è riuscita a renderlo un uomo vero e molto realistico.

La scrittura è ancor più fluida e scorrevole, e le scene erotiche sono ancor più intense e mai volgari. La capacità dell’autrice di permettere al lettore di vedere le scene che racconta è ancora più accentuata. Come ho detto anche a Rossella, entrambi i romanzi potrebbero essere d’ispirazione per un film, se non addirittura per una serie Tv.

Questo romanzo ha tutto, eros, pathos, azione, emozioni e sentimenti e tutto bilanciato da una trama fitta di eventi che tengono attaccata al libro.

Sebbene sia autoconclusivo, questo romanzo contiene importanti rimandi a Lo scrigno di Sam, per tanto vi consiglio di seguire questo ordine di lettura per poter avere un quadro completo della storia e dei personaggi.

Buona lettura a tutte.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.