Matrimonio d’onore di Marilena Boccola

Trama Londra. 1813. Il tenebroso maggiore Edward Fitzwilliam, figlio cadetto del marchese di Winchester e valoroso combattente al servizio della Corona inglese, ha un unico piano: far sposare lo scapestrato nipote Thomas duca d’Arcy entro l’estate, in modo da assicurare alla sua casata una discendenza. Finita la stagione poi, ritirarsi in solitudine nella sua tenuta nel Devonshire, lasciando per sempre fuori dalla sua vita tutte le passioni che, dopo la menomazione subita in battaglia, ritiene essergli ormai precluse.  Eppure l’incontro con lady Esther Ashcroft, unica donna che a quanto pare è ancora in grado di accendergli i sensi e far palpitare di nuovo il suo cuore divenuto di pietra, fa vacillare il suo piano. Le sue resistenze vengono meno quando la necessità di salvare la reputazione della bella baronessina si mette di mezzo, costringendolo a chiedere proprio la mano della donna che avrebbe voluto con tutte le forze allontanare da sé.  Il matrimonio d’onore che ne deriva nasce sotto i peggiori auspici. Incomprensioni, malcelata gelosia e vane opposizioni alla passione, ogni giorno più vibrante, rendono la convivenza dei due coniugi quantomeno scomoda…

Matrimonio d’onore di Marilena Boccola. Edito il 27.05.2019 da Dri editore. Genere: narrativa, regency. 205 pagine.

Come ormai tradizione, ogni tot di letture impegnate, distruttive o devastanti mi concedo la lettura di un regency targato Dri editore e non ne rimango mai delusa. Questa volta mi sono rilassata tra le pagine di un romanzo di Marilena Boccola, autrice già conosciuta al pubblico italiano per le sue pubblicazioni tutte di ambientazione contemporanea. Se non erro, a parte un racconto comparso in un’edizione natalizia, questa è la prima volta che l’autrice si cimenta nel genere regency e il risultato è più che piacevole.

Protagoniste sono due sorelle che stanno superando il lutto per la morte della propria madre, morta dopo una grave malattia. Esther e Charlotte i loro nomi, scosse dalla loro perdita, si ritrovano a dover fare il proprio debutto in società ormai in ritardo, soprattutto la maggiore Esther, che già s’immagina di finire sola e vecchia. Le due sorelle sono l’una l’opposto dell’altra: Esther capelli e occhi neri, desidera per sé un matrimonio d’amore e dei figli, ha un animo artistico e si dedica con passione alla pittura; Charlotte, invece, bionda e dagli occhi azzurri crede che il matrimonio sia una trappola per le donne, non desidera avere figli e trascorre il suo tempo intrattenendo il proprio animo letterario con piacevoli letture solitarie.

Dall’altra parte abbiamo il maggiore Edward e il nipote Thomas. Il primo è tornato alla vita civile dopo essere rimasto ferito in battaglia, una ferita che gli impedirà per sempre di avere degli eredi, e il suo unico obiettivo prima di ritirarsi a una vita solitaria è quello di veder sistemato il nipote Thomas che, una volta diventato maggiorenne ed entrato in possesso del suo patrimonio, trascorre tutto il proprio tempo ad adescare fanciulle che, dobbiamo ammetterlo, non fanno proprio nessuno sforzo per resistergli… del resto è pur sempre un duca!

Questi sono i protagonisti che l’autrice mette sul tavolo ai quali dovete poi aggiungere uno sguardo scambiato a teatro, una serie di feste da ballo, immancabili in un regency che si rispetti, un temporale improvviso e la reputazione rovinata per sempre. A mischiare le carte ci penseranno il destino e l’amore!

Come mio solito, non voglio dirvi più nulla della trama, sta a voi scoprire tutto il resto.

La scrittura dell’autrice è davvero piacevole, la trama ben congeniata e un punto in più meritano le mie amate epistole che ogni tanto interrompono la narrazione. Ho anche apprezzato il fatto che la storia sia narrata da entrambi i punti di vista, quindi noi lettori conosciamo in tempo reale lo stato d’animo e i pensieri di entrambi i protagonisti e nulla ci viene taciuto.

Se siete appassionate del genere, vi piacciono le storie romantiche e non disprezzate balli, pizzi e merletti, non lasciatevi scappare questa piccola perla della Dri editore che ormai ci sta viziando con questi regency così romantici… finirà che torneremo a credere nell’amore vero?

Credo che quando un uomo è tanto sprovveduto da innamorarsi di sua moglie, a quel punto non può lasciare le cose a metà

5 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.