Lui vuole tutto di Marilena Barbagallo

lui vuole tutto

Titolo: Lui vuole tutto (Libro #1)

Autrice: Marilena Barbagallo

Genere: Contemporary Romance con sfumature Dark Romance

Trama Krum Botev non ha mai avuto nulla nella vita a parte se stesso. Conosce solo ciò che gli è stato insegnato. Duro, egoista, insensibile, ma fedele al Padre, colui che lo ha cresciuto ed educato secondo i valori della società segreta di cui fa parte. Mai nessuno è riuscito ad abbattere la sua corazza. Nessuno può toccarlo fuori e dentro. Nessuno tranne lei, che fa parte di una fetta di passato che Krum non riesce a dimenticare. Ambra Livori, bella e ricca ereditiera, ha sempre avuto tutto. Ma gli incubi non le danno tregua, continuano a mostrarle quell’uomo che le rovinò la vita quando aveva solo sedici anni. Il ricordo di lui, col tempo, si è trasformato in un sentimento perverso che non riesce a tollerare. Proprio quando Ambra decide di imparare a controllare le sue emozioni, riceve una strana convocazione. Le sue origini verranno messe in discussione e il passato diverrà un terribile presente da cui non potrà fuggire. Combattere per se stessa sarà l’unica soluzione. Cosa lega Ambra e Krum? Ma soprattutto, possono due anime tanto diverse riuscire a toccarsi fuori e dentro? Un’organizzazione segreta, una passione indomabile, un uomo e una donna destinati a scontrarsi.

Lui vuole tutto

Recensione di Sara B – Lui vuole tutto di Marilena Barbagallo

“Continuo a guardarla e sento le crepe dell’involucro ghiacciato che contiene il mio cuore distendersi e cominciare finalmente a spaccarsi. Vedo parole, frasi e immagino di scriverle con le dita sulla sua pelle.”

Ci sono storie che lasciano il segno.
Ci sono giorni che ti segnano dentro, altri che ti illuminano come se fossi un pino a Natale.
E poi ci sono personaggi capaci di trasmetterti così tante emozioni, contemporaneamente, che non riesci a capire se lo odi o lo ami. Un momento uno, quello dopo l’altro.
Questo è ciò che mi è successo con Krum Botev.
Mi piacciono gli uomini pieni d’oscurità. L’avete notato? Hanno quel qualcosa in più che li differenzia da tutto e tutti. Quando provano qualcosa è un sentimento, un’emozione così vera che è capace di trasformargli o, il più delle volte, fargli scappare a gambe levate da ciò che provano.
E’ qualcosa che non conoscono, che per loro non ha senso, non ha un nome.
C’è, fa parte di loro. Ma vorrebbero non provare ciò che provano.

“Ho sempre pensato che fosse il mio male, invece non sono mai stata più sicura di sapere che lui è l’unico che può cancellare quel ricordo.”

Ci sono donne che, davanti ad eventi traumatici, si nascondono dentro uno specchio; diventano il riflesso di ciò che sono.
Ci sono donne che vanno avanti, ma l’ombra incombe sempre su di loro.
ci sono donne che si piegano a questi eventi, ed altre che non si lasciano vincere da ciò che succede, ma lottano per non avere paura.
Ambra Livori è una di queste donne.
Una donna forte, forse troppo testarda e vendicativa. Una donna che ha sofferto, ma che nella sofferenza ha trovato la forza di non lasciarsi abbattere.

“Che cosa devo fare con lei? E, soprattutto, perché ho bisogno di fare qualcosa? Non dovrebbe importarmene nulla, dovrei essere felice di sapere che sono entrato in lei tanto in profondità da stanziarmi come un batterio che la divora quotidianamente, invece, mi sento una molecola tossica che cerca di fuggire dalla stanza dell’odio che alberga nel suo cuore.”

Due occhi, capaci di stregarla da ragazzina. Una voce, un corpo che riempie i suoi sogni. Sogni sbagliati, sogni che non dovrebbe voler fare. Sogni proibiti, sogni pieni di passione e oscurità.
Non sogna la situazione, sogna lui. Un uomo di cui non conosce il viso, ma capace di farle provare emozioni forti già da ragazzina.
Un uomo che ha cercato, senza trovarlo.
Un uomo che incontrerà ancora, inaspettatamente.
Un uomo che, ancora una volta, sconvolge la vita di questa giovane donna con tutto se stesso.

“Adoro sentirmi così, adoro sapere di essere qualcuno per qualcun altro. Riprovo qualcosa di perduto, qualcosa che faceva parte di un’infanzia lontana, in cui rivedo sorrisi e ingenuità. Sento una gioia pura, pulita, quasi infantile pervadermi e intrecciare qualcosa all’altezza dello stomaco.”

La storia di Ambra e Krum non è per i deboli di cuore. Non è per le persone che credono nel bene assoluto. Perché il bene assoluto non esiste. Esiste una fiammella di bene, di luce accerchiata dall’oscurità, dal male.
Esiste l’anima nera di Krum, così scura come i suoi occhi.
Esistono gli occhi di Ambra, così simili al suo nome e capaci di sconvolgerti con la loro innocenza e purezza.
Una storia piena di vendetta, una storia piena di sentimenti inespressi, nascosti. Una storia fatta di segreti e bugie, capaci di cambiare tutto il mondo di Ambra con un biglietto nero e una lettera. Una lettera che porterà Ambra a chiedersi chi è stato davvero suo padre.

Avete presente la sensazione che si prova quando un personaggio ti esaspera? Vorresti che la smettesse con certe frasi, certi comportamenti. Poi, però, nel momento esatto in cui prova qualcosa di diverso, tu leggi e senti la mancanza delle sue frasi pungenti?
Krum è tutto o niente.
Krum è impulsivo, testardo, vendicativo e incompreso. Sì, perché come spesso accade con personaggi così oscuri, che hanno sofferto così tanto, quando amano lo fanno con un’intensità stravolgente. Un’intensità che tu avverti addosso. E’ così che Krum ama Ambra, con tutto se stesso.
E’ così che Ambra ama Krum, lo ama così com’è. Difetti compresi.
Tutto o niente. Questo libro è tutto o niente. O lo ami, o lo odi. Non ci sono vie di mezzo in questi casi. O ti trascina di forza nella storia oppure ti concede la libertà di leggere altro.
E credetemi, questo libro mi ha tirata per i capelli al suo interno. Completamente.

“Se mi sentivo morto dentro, adesso so di essere vivo, connesso a questa donna la cui sola presenza sta diventando essenziale.”

Grazie Marilena Barbagallo per aver scritto di Ambra, una giovane donna che è stata una ventata d’aria fresca in un mare di zerbini. Perché Ambra, nella sua testardaggine, è una donna che non si vuole piegare.
Ma cosa succede quando un ramo, seppur flessibile, si piega troppo? Si spezza.
Ambra si spezzerà o riuscirà a tener testa a Krum? Non vi resta che leggere questo bellissimo libro per farvi trascinare per i capelli o i polsi nella storia d’amore travagliata, piena di vendetta, di Krum e Ambra.

bellissimo

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.