Loic & Damien – La mia libertà nelle tue braccia di VD Prin

Loic & DamienTrama Loïc Fulton viene condannato a dieci anni di prigione per l’omicidio del suo amico Théodore, ma è innocente.

Quando uscirà, sei anni dopo, dovrà affrontare una libertà che ha dimenticato, persone poco raccomandabili che vogliono solo fargli del male e soprattutto, il fratello maggiore di Théodore, Damien, che gli ha promesso l’inferno sulla terra.Ma nulla è mai immutabile, e Loïc se ne accorgerà ben presto.

Loic & Damien

Recensione a cura di Dalia – Loic & Damien – La mia libertà nelle tue braccia – di VD Prin, pubblicato self il 26 ottobre 2018 traduzione a cura della Quixote Translations.

Per chi ha letto il libro precedente, che è assolutamente stand alone come questo, sa già che Loic è stato condannato a dieci anni di prigione per l’omicidio del suo migliore amico. Il ragazzo, all’epoca dei fatti poco più di un adolescente, viene ritenuto a torto colpevole, solo perché, nel soccorrere l’amico fraterno, prende in mano l’arma del delitto. Il libro inizia con il racconto della vita di questo ragazzino che, abbandonato dal padre e completamente trascurato dalla madre, è stato costretto, suo malgrado, a crescere sin troppo in fretta. L’incontro con un coetaneo di buona famiglia e il sentimento di amicizia che sboccia spontaneo fra i due bambini, migliora nettamente la sua vita. Il fratello maggiore dell’amico, infatti, lo aiuta di nascosto a migliorare le sue condizioni di vita. Una vita che fino a quel momento è stata davvero miserabile, sono stati molti i giorni in cui il piccolo è stato costretto ad andare a letto senza cena risvegliandosi con la certezza di non poter fare nemmeno la colazione. Ad ogni modo, quando la vita sembra sorridergli, il suo migliore amico viene tragicamente ucciso e lui viene incolpato. A nulla valgono le sue pretese di innocenza, tutti gli indizi portano a lui e, nonostante sia ancora minorenne, viene rinchiuso in un carcere per adulti. La vita per un bel ragazzo, giovane e innocente, in un posto simile, non è sicuramente una passeggiata ma, fortunatamente, un uomo di grande potere rinchiuso nello stesso luogo, si prenderà cura di lui. Gli eventi che si succederanno saranno molteplici negli anni a venire. Una parte della storia è permeata di un dolcissimo aspetto paranormale. Finalmente, dopo molti anni in carcere, Loic ottiene la liberta, ma all’uscita lo attende una sgradevole sorpresa: il fratello del suo migliore amico, l’uomo che ha giurato di fargli vivere l’inferno sulla terra qualora fosse stato liberato prima di scontare tutta la sua pena, lo rintraccia e inizia a rovinargli la vita. O almeno è questo ciò che Damien vorrebbe fare, ma di fronte alla bellezza e all’ingenuità del giovane, inizia a vacillare. Un solo sguardo tra loro e Damien perde la testa e dato che non può portare a termine la missione di mandarlo nuovamente in prigione, escogita modi alternativi e sexy per averlo in suo potere. Le scene d’amore tra i due sono bollenti, ben scritte e assolutamente non volgari. I personaggi di contorno sono spassosissimi e per alcuni di loro mi sarebbe piaciuto saperne di più. Chissà, magari l’autrice deciderà di usare qualcuno di loro per un prossimo libro.

Comunque non sto qui a dirvi di più, altrimenti vi direi tutto e non stuzzicherei la vostra curiosità a leggere la storia di questo giovane e del suo amore. Loic è un personaggio che ha sofferto tantissimo, a cui non è stato risparmiato nulla ma, in qualche modo, l’autrice racconta la sua storia facendola vivere al lettore come se stesse leggendo una favola. Una sorta di racconto per bambini e adulti dove ci sono i buoni che poi diventano cattivi, e i cattivi che si redimono per amore. Insomma in questo libro c’è tutto: lo struggimento, l’amore, il desiderio, la passione e, infine, il sentimento più importante, la speranza. La speranza di poter vivere finalmente una vita degna di questo nome, di poter realizzare i propri sogni, di scoprire e accettare il motivo per cui non è mai stato amato da chi avrebbe dovuto farlo, quando era un bambino.

Per finire, altrimenti mi linciate, credo che abbiate capito che ho adorato questo libro. Mi è piaciuto moltissimo il modo in cui l’autrice ha gestito la storia per raccontare le cattiverie umane e il raggiungimento della felicità. La storia di Loic e Damien viene raccontata come una bella favola e lo è davvero, fino alle ultime righe. Qualcuno dirà che è stucchevole, altri che è banale, altri ancora che si tratta di una storia inverosimile, ma se conta qualcosa il mio pensiero, allora posso dirvi che quasi ogni romanzo contiene in se tutte queste caratteristiche, ed è lo stato d’animo del lettore, il modo in cui vuole sognare leggendo una storia e tante altre caratteristiche che ne decretano la bellezza o la bruttezza. Pertanto, ragazze, leggete questo libro come quando da bambine vi raccontavano una favola e vedrete che anche da questa storia ci sarà da imparare qualcosa.

5 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.