Letture sotto l’ombrellone – LARGO AL GIRL POWER

Smeraldi per augurarvi buone vacanze abbiamo pensato di preparare 7 post divisi per mood. Volevamo suggerirvi dei libri da recuperare durante le tanto agognate ferie e per farlo abbiamo deciso di dividerli a seconda delle sensazioni che ci hanno suscitato in:

Per ogni libro suggerito trovate una breve motivazione, il link alla recensione pubblicata sul blog (nel caso vogliate approfondire) e il link di acquisto 😉

LARGO AL GIRL POWER

Tre donne, un cottage nel sud del Galles e una vacanza che stravolgerà per sempre le loro vite. Tra escursioni selvagge sulle scogliere e tè corretti al rum, passeremo insieme a loro una folleggiante settimana.

Titolo: La piccola casa in riva al mare

Autore: Carole Matthews

Data di uscita: 28 giugno

Valutazione: Smeraldo

Recensione a cura della Queen

Trama:

Grace, Ella e Flick sono amiche da sempre. Il periodo in cui hanno convissuto durante l’università, i dolori condivisi, i bei momenti trascorsi insieme hanno creato un legame che ha superato la prova del tempo. Quando Ella propone alle amiche di trascorrere una settimana nel suo cottage nel Galles del Sud, Grace coglie al volo l’occasione: spera di distrarsi un po’ e, perché no, magari cambiare aria l’aiuterà a riallacciare i rapporti con il marito. Flick, invece, amabile e frizzante come al solito, arriva al cottage in compagnia di Noah, il suo ultimo fidanzato bello e affascinante. Le tre amiche non sanno che quella che le aspetta sarà una settimana che cambierà per sempre le loro vite…

 

L’amore è il fulcro di tutto, un amore intenso, che arriva all’improvviso e che si trascina per tutta la vita. Un amore che va oltre il tempo e non si affievolisce nonostante l’immensa distanza. Le donne sono al centro, Gloria nel 1976, Julia, Anna, Olga e Abril nel 2016. Adorerete questo romanzo al femminile.

Titolo: Lezioni di disegno

Autore: Roberta Marasco

Data di uscita: 19 giugno

Valutazione: Bellissimo

Recensione a cura di Esmeralda

Trama:

Un amore finito, un impiego insoddisfacente lasciato indietro e una vita che, a 39 anni, non ha ancora messo radici e sta tutta in una valigia. Come quella con cui Julia arriva a Barcellona, nella lussuosa villa di Pedralbes che lei e le sorelle sono costrette a vendere dopo la morte della madre Gloria.
Fra i ricordi di un padre autoritario e severo, complice della dittatura franchista, e i segreti di famiglia occultati fra le pareti delle stanze deserte, Julia ritrova anche una fotografia della madre da giovane, abbracciata a un bellissimo sconosciuto.
Alle prese con la sfrenata nipote, figlia della ribelle Olga, Julia si trova a fare i conti con un passato pieno di rivelazioni. Dalla Barcellona in fermento degli anni Settanta, quella delle prime manifestazioni e delle assemblee femministe, dell’amore libero, della musica e della controcultura, emerge il volto segreto di Gloria, una donna che la figlia conosceva solo a metà, capace di vivere una passione clandestina e travolgente che molto ha da insegnare, sull’amore e sulla vita. E sulle ribellioni silenziose che ci conducono verso i nostri sogni.

 

Non è un romance, non ci sono storie d’amore (anche se una sembra potrebbe sbocciare) ma c’è l’amore per la famiglia, quella che non ti scegli e che farà parte della tua vita per sempre, nel bene e nel male. Leora è la protagonista indiscussa e la sua crescita sarà incredibile. Un libro che vi porterà a riflettere.

Titolo: Ink

Autore: Alice Broadway

Data di uscita: 19 giugno

Valutazione: Bellissimo

Recensione a cura di Esmeralda

Trama:

Immagina un mondo in cui ogni tua azione, ogni evento della tua vita ti viene tatuato sulla pelle, perché tutti lo possano vedere. Immagina se avessi qualcosa da nascondere… Non ci sono segreti a Saintstone: dall’istante in cui si nasce, successi e fallimenti vengono tatuati sulla pelle, così che tutti possano vederli e giudicarti, come un libro aperto. E proprio un libro i morti diventano: la pelle viene asportata, rilegata e consegnata ai familiari, come antidoto all’oblio che è ancora più temibile della morte. A patto che le pagine della vita superino il giudizio del consiglio: in caso contrario il libro viene gettato alle fiamme, e con lui il ricordo di un’intera vita. Quando l’amato papà muore, Leora, sedici anni, è convinta che il giudizio su di lui sarà pura formalità, e invece si rende conto che l’uomo nascondeva dei segreti, ma che di segreti ne cela anche il Consiglio…

 

Nomi e Serina sono due ragazze che davvero possono cambiare il mondo, due ragazze che lottano, che amano, che prendono la vita di petto e cercano di portare cuore e mente in tutte le loro decisioni. Sono impulsive ma sanno anche riflettere, agiscono per un bene più grande, per dare alle donne ciò che meritano, per far capire che unite possono essere una forza della natura e sconfiggere qualsiasi oppressore.

Titolo: Iron Flowers. Solo il coraggio di una donna può cambiare il mondo

Autore: Tracy Banghart

Data di uscita: 29 maggio

Valutazione: Smeraldo

Recensione a cura di Esmeralda

Trama:

Non tutte le prigioni hanno le sbarre. In un mondo governato dagli uomini, in cui le donne non hanno alcun diritto, due sorelle non potrebbero essere più diverse l’una dall’altra. Nomi è testarda e indisciplinata. Serina è gentile e romantica, e sin da piccola è stata istruita per essere un esempio di femminilità, eleganza e sottomissione. Sono queste le doti richieste per diventare una Grazia, una delle mogli dell’erede al trono. Ma il giorno in cui le ragazze si recano nella capitale del Regno, pronte a conoscere il loro futuro, accade qualcosa di inaspettato che cambierà per sempre le loro vite. Perché, contro ogni previsione, è proprio l’indomabile Nomi a essere scelta come compagna del principe, e non Serina. E mentre per Nomi inizia una vita a palazzo, tra sfarzo e pericolosi intrighi di corte, sua sorella, accusata di tradimento per aver mostrato di saper leggere, viene confinata sull’isola di Monte Rovina, un carcere di donne ribelli in cui, per sopravvivere, bisogna combattere e uccidere. È cosi che entrambe si trovano prigioniere, l’una di una gabbia dorata e l’altra di una trappola infernale. Per le due sorelle la fuga è impossibile: un solo errore potrebbe significare la morte. E allora, quando non c’è soluzione, l’unica soluzione è cambiare le regole.

 

Una trama articolata e ricca di colpi di scena, un segreto da svelare e l’importanza di ritrovare se stessi e la felicità tanto agognata, una felicità fatta di momenti forse breve ma comunque fondamentali. Uno specchia su un’Italia che non c’è più dove speranza, amore amicizia e coraggio erano sentimenti vissuti a 360 gradi. La forza di una donna che cocciuta che cerca di portare a galla il suo passato, le sue radici, imparare una lezione di vita, imparare ad aprire il suo cuore con coraggio per essere finalmente felice.

Titolo: E così, forse, sarai felice

Autore: Alessia Esse

Data di uscita: 20 maggio

Valutazione: Smeraldo

Recensione a cura di Veronica

Trama:

Come si raggiunge la felicità?
Quanto bisogna soffrire, prima di essere felici?
E l’amore è sempre portatore di gioia, o a volte è solo causa di fallimento e dolore?Dopo un anno passato ad evitare accuratamente la sua famiglia, Rebecca torna a casa. Il suo piano è semplice: occuparsi del padre malato, fuggire la freddezza di sua madre, respingere le critiche di sua sorella e di suo fratello.
A trentacinque anni, Rebecca non cerca la felicità. Non crede di meritarla, soprattutto quella amorosa. Troppi rischi da correre, troppe ferite subite. Il migliore amico di Rebecca è Tinder: il sesso occasionale è tutto ciò che il suo cuore può sopportare.
Ma una sera, quando Tinder fallisce, appare Augusto.
Passionale e brillante, Augusto vive una vita molto diversa da quella di Rebecca. E alla donna basta un suo sorriso per dubitare del muro dietro il quale ha nascosto il cuore. Tuttavia, il loro incontro è destinato a passare in secondo piano quando accade l’imprevedibile.
In poche ore, la vita di Rebecca viene stravolta da eventi e sorprese che la obbligano a fare i conti con più di settant’anni di segreti che riguardano suo padre, la sua famiglia, e un gruppo di innocenti.Ricco di colpi di scena e di storie che si intrecciano con la Storia, E così, forse, sarai felice, è un racconto di verità, coraggio, giustizia e amore.

 

Un inno all’amicizia che è stata e che ancora esiste nonostante gli anni e la lontananza, la forza di 5 donne ormai sessantenni di ritrovarsi e darsi una seconda possibilità, la voglia di non arrendersi al tempo, alle delusioni della vita, a ciò che non è stato, un tuffo nel meraviglioso paradiso delle Fiji.

Titolo: Frammenti di felicità

Autore: Anne Østby

Data di uscita: 17 maggio

Valutazione: Smeraldo

Recensione a cura di Veronica

Trama:

Nel bel mezzo dell’oceano Pacifico c’è una piccola isola dove la terra incontra il cielo e il mare è così cristallino da riempire gli occhi di meraviglia. È qui che Kat ha scelto di vivere trovando nelle onde calde di sole e nelle distese di sabbia bianchissima frammenti di una felicità più grande. Una felicità costruita con pazienza, pezzo dopo pezzo, e che ora è pronta a condividere con le amiche di una vita. Per questo invia a ognuna di loro una lettera: per sfidarle a rischiare, a lasciarsi alle spalle tutto quello che non ha funzionato e ricominciare insieme all’ombra delle palme fijane. Nessuno saprebbe resistere a una proposta tanto allettante. Nemmeno Sina, madre single con un figlio egoista e arrogante. O Maya, a cui la vita sta scivolando tra le dita un poco ogni giorno. O ancora Ingrid, troppo abituata alla solitudine, e Lisbeth, prigioniera delle apparenze. Armate solo di intraprendenza ed entusiasmo, le quattro amiche trovano il coraggio di trasferirsi sull’isola e, sotto la guida sapiente di Kat, danno vita a una piccola fabbrica di cioccolato. Un luogo speciale, dove imparano a racchiudere in bocconi cremosi e vellutati tutto il loro amore per la vita. Un luogo dove, istante dopo istante, avvolte dall’aroma intenso del cacao, riscoprono una nuova forma di leggerezza e arrivano a gustare il sapore dolce della libertà. Ma anche in un paradiso come questo, dove il tempo sembra essersi fermato in un eterno presente, è impossibile non fare i conti con l’ombra lunga del passato. Sina, Maya, Ingrid, Lisbeth e la stessa Kat non tarderanno a confrontarsi con i segreti che ognuna di loro si porta dentro e che rischiano di mettere a dura prova il loro legame e tutto quello che hanno costruito insieme.

 

Una storia che ti trascina e da cui non vorresti staccarti nemmeno un secondo con l’adrenalina che scorre a fiumi e un intreccio talmente ben congegnato da sembrare reale. Una protagonista con una capacità di adattamento e una grinta che vi faranno venire voglia di essere come lei.

Titolo: Absence. L’altro volto del cielo (+ Absence. Il gioco dei quattro)

Autore: Chiara Panzuti

Data di uscita: 10 maggio

Valutazione: Smeraldo

Recensione a cura di Esmeralda

Trama:

In L’altro volto del cielo, nuovo capitolo della trilogia di Absence, è trascorso appena un mese dall’inizio del gioco insidioso di cui l’uomo in nero tiene le fila, e le coordinate dell’ultimo biglietto conducono Faith e i suoi compagni a Est. L’invisibilità è diventata per Faith, Jared, Scott e Christabel una strana routine, per sopravvivere in un mondo che non ha memoria di loro, e il motivo che li spinge a continuare il viaggio intrapreso per tornare a esistere. Ma il siero NH1 comincia a indebolire il fisico dei ragazzi e la conquista dell’antidoto si fa sempre più indispensabile. Soltanto Faith sembra resistere agli effetti collaterali e sviluppa un’inaspettata prontezza fisica e mentale. Sotto l’ombra dell’Illusionista e sulle tracce dei biglietti dell’uomo in nero, i ragazzi della squadra Gamma fronteggiano più volte le squadre degli Alfa e dei Beta: il gioco, però, comincia a svelare il suo lato crudele, che non accetta provocazioni né debolezze. Dopo uno scontro violento con una squadra avversaria nella base navale di Changi Bay, a Singapore, Faith scoprirà alcuni risvolti delle regole spietate dell’Illusionista e si troverà faccia a faccia con l’altro volto della competizione e di se stessa. Secondo volume della trilogia, L’altro volto del cielo mette in scena la battaglia interiore che divide Faith tra la lealtà verso i suoi amici e la fascinazione per un futuro da combattente, dimentica di tutti e da tutti dimenticata. A cosa saremmo disposti a rinunciare se ci venisse offerta una nuova possibilità per riaffermare noi stessi? La nostra identità consiste più nel ricordo di ciò che eravamo o in ciò che ancora possiamo essere? Un libro magnetico e profondamente attuale, dove la battaglia più difficile è quella con noi stessi.

 

Una ragazza dopo aver trovato una lettera dal passato decide di lasciare tutto e partire alla ricerca di risposte. Affronterà un viaggio all’insegna dell’avventura e scoprirà una nuova forza che non credeva di avere. E’ un inno al cambiamento e alla forza che si nasconde dietro ogni donna.

Titolo: Tutti i miei domani

Autore: Jessica Guarnaccia

Data di uscita: 21 febbraio

Valutazione: Bellissimo

Recensione a cura della Queen

Trama:

Per la prima volta nella sua vita, Rachel ha preso una decisione importante: scoprire la storia della propria famiglia. Su questo tema il suo integerrimo padre, il pluridecorato generale Blake, le ha sempre mentito, finché una lettera inattesa non ha aperto uno spiraglio su un passato che per troppo tempo le è stato nascosto. C’è un solo uomo ad avere le risposte che Rachel cerca, e un solo luogo in cui trovarle: un nonno di cui ignorava perfino l’esistenza e che vive a Woods Hole. Così Rachel lascia Boston alla volta di quel minuscolo villaggio sulla costa del Massachusetts. E se all’inizio del viaggio tutto sembra remarle contro, gli abitanti di Woods Hole si dimostrano ben presto accoglienti e calorosi. Tutti eccetto Aaron Caine, uno speaker radiofonico fastidiosamente attraente, a cui proprio non piace quella principessa viziata arrivata dalla città. Donne simili portano solo guai, lui lo sa bene. Eppure proprio Rachel potrebbe essere l’unica capace di salvare la sua trasmissione… e il suo cuore ferito. Tra battibecchi esilaranti, complicità e buona musica, l’attrazione tra Rachel e Aaron finisce per emergere. E, inevitabili, arrivano i veri e tanto temuti guai…

 

L’esperienza di due donne comuni, fragili ma allo stesso tempo fortissime, due donne che si sono ritrovate in un momento difficile della loro vita e si sono unite in una sorta di amicizia delicata. Due donne che affrontano i propri demoni e si regalano una chance per essere ancora felici.

Uomini che restanoTitolo: Uomini che restano

Autore: Sara Rattaro

Data di uscita: 13 febbraio

Valutazione: Smeraldo

Recensione a cura di Veronica

Trama:

All’inizio non si accorgono nemmeno l’una dell’altra, ognuna rapita dal panorama di Genova. Fosca e Valeria s’incontrano per caso, sul tetto di un palazzo dove entrambe si sono rifugiate nel tentativo di sfuggire al senso di abbandono che a volte la vita ti consegna a sorpresa, senza chiederti se ti senti pronta. Fosca è scappata da Milano e dalla confessione scioccante con cui suo marito ha messo fine in un istante alla loro storia, una verità che per anni ha taciuto a lei, a tutti, persino a se stesso. Valeria nasconde sotto un caschetto perfetto e un sorriso solare i segni di una malattia che sta affrontando senza il conforto dell’uomo che amava, perché lui non è disposto a condividere con lei anche la cattiva sorte. Quel vuoto le avvicina, ma a unirle più profondamente sarà ben presto un’amicizia vera, di quelle che fanno sentire a casa. Perché la stessa vita che, senza preavviso, ti strappa ciò a cui tieni, non esita a stupirti con tutto il buono che può nascondersi dietro una fine.

 

La capacità di sacrificio e l’amore incondizionato vincono su tutto. E quando vi parlo di amore uscite dagli schemi perché, nonostante ci sia anche un “triangolo” amoroso avvincente, non è quello di cui sto parlando. Vi arrabbierete, riderete, sospirerete, gioirete, soffrirete, un’intera gamma di emozioni che non potete mai dare per scontate durante la lettura di nessun romanzo. 

fandomTitolo: Fandom

Autore: Anna Day

Data di uscita: 6 febbraio

Valutazione: Smeraldo

Recensione a cura di Esmeralda

Trama:

Finalmente il gran giorno è arrivato, Violet è pronta. Pronta per incontrare gli attori che hanno portato sul grande schermo il suo romanzo preferito, La Danza delle forche. Violet lo sa recitare a memoria, ne conosce ogni battuta. Se potesse esprimere un desiderio, chiederebbe di poterci vivere dentro ed essere Rose, la protagonista perfetta. Dovendo fare i conti con la realtà, Violet si accontenta di presentarsi all’evento come cosplayer di Rose e mettersi in fila per l’autografo dei suoi idoli. Soprattutto per quello dell’attore che interpreta Willow, l’eroe più bello di sempre – darebbe ogni cosa per far colpo su di lui. Proprio nel momento in cui il ragazzo si complimenta con lei per il suo costume accade qualcosa di inaspettato. Un terremoto. Urla. Il buio. Violet riapre gli occhi e qualcosa è cambiato. Le guardie corrono ovunque impazzite. Ma è solo quando un proiettile colpisce Rose e la ragazza cade a terra esanime che Violet capisce. Capisce che adesso non è più solo a un evento in costume per appassionati di fantasy. Adesso quella è la realtà. Adesso lei è dentro la storia e la protagonista del suo romanzo preferito è appena morta. Violet ora può fare solo una cosa: prendere il suo posto, ripassare le battute e vivere la storia fino alla fine… E sperare che tutto vada come è stato scritto.

 

Consiglio questo romanzo soprattutto ai giovanissimi, il quale li porterà a comprendere l’altro volto del mondo virtuale ed a spegnere i cellulari e computer per guardare realmente chi e cosa li circonda.

Titolo: Se ti accorgessi di me

Autore: Sharon Huss Roat

Data di uscita: 29 gennaio

Valutazione: Smeraldo

Recensione a cura di Margherita

Trama:

L’unico modo per essere notata è nascondere chi sono davvero
L’ansia sociale di Vicky Decker l’ha spinta a elaborare complicate strategie per passare inosservata e non essere mai al centro dell’attenzione. L’unica con cui riesce a essere se stessa è la sua amica Jenna. Quando Jenna si trasferisce, però, Vicky rimane completamente sola e per combattere quell’isolamento ormai insostenibile, decide di creare una falsa identità sui social, ritoccando le foto di altre persone come se fossero sue e postandole sul profilo Instagram @vicurious. Improvvisamente comincia ad avere dei follower e ben presto si ritrova a vivere una vita parallela, senza nemmeno aver lasciato la sua cameretta. Ma più cresce il numero dei follower e più le diventa chiaro che ci sono moltissime persone, là fuori, che si sentono esattamente come lei: #sole e #ignorate nella vita reale. Per aiutare loro, e se stessa, dovrà rendere la sua realtà virtuale molto più reale…
Scoprire di voler essere se stessi è la sfida più importante

 

Due donne vissute ad un secolo l’una dall’altra segnate entrambe dalla sofferenza, il loro destino che si intreccia grazie ad una sciarpa ricamata, un continuo effetto slinding doors che vi coinvolgerà dalla prima all’ultima pagina.

Titolo: La sciarpa ricamata

Autore: Susan Meissner

Data di uscita: 25 gennaio

Valutazione: Smeraldo

Recensione a cura di Veronica

Trama:

Una sciarpa, due donne: un secolo le separa, il destino le unisce
Ellis Island, settembre 1911. Dopo aver perso l’uomo che amava, Clara ha scelto di prendersi cura degli emigranti che ogni giorno approdano all’isola, in attesa di ottenere il visto d’ingresso negli Stati Uniti. Un giorno, tra le migliaia di persone, un uomo attira la sua attenzione. Ha la febbre, forse è destinato a morire, e non si separa mai da una bellissima sciarpa con un motivo floreale su cui è ricamato un nome: Lily…
Manhattan, settembre 2011. Taryn lavora in un negozio di tessuti nell’Upper West Side. Rimasta vedova, è faticosamente riuscita a trovare un nuovo equilibrio e un po’ di serenità. Ma non riesce a cancellare il ricordo del giorno in cui le Twin Towers sono crollate, seppellendo suo marito. E neppure a cancellare il senso di colpa: lei infatti si è salvata grazie a uno sconosciuto che ora, a distanza di dieci anni, bussa alla sua porta, portando con sé la sciarpa che Taryn aveva quel giorno: una sciarpa antica, con un motivo floreale…

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.