Legend di Stephanie Garber

legend

Trama Dopo la travolgente avventura nel mondo magico e misterioso del Caraval, Donatella Dragna è riuscita finalmente a sfuggire al padre e a salvare la sorella Rossella da un disastroso matrimonio combinato. Ma Tella non è ancora libera; per ritrovare la madre Paloma ha stretto un patto disperato con un criminale misterioso, che vuole in cambio qualcosa che solo lei può dargli: il vero nome di Legend, il Mastro di Caraval. L’unica possibilità per scoprire il vero nome di Legend è vincere il nuovo Caraval, che si terrà a Valenda, l’antica capitale dove una volta regnavano i Fati, in occasione del genetliaco di Elantine, la sovrana dell’Impero di Mezzo. Tella dovrà quindi immergersi di nuovo nella competizione magica, tra le attenzioni di un inquietante erede al trono, una storia d’amore impossibile e una ragnatela di segreti, tra cui anche quelli di Rossella. Se fallirà non potrà mantenere il suo patto e rischierà di perdere tutto, compresa forse la vita. Ma se vincerà, Legend e il Caraval saranno distrutti per sempre.

legend

Recensione di Margherita – Legend di Stephanie Garber pubblicato da Rizzoli il 13 novembre.

Torna Stephanie Garber con il secondo volume della serie Caraval: Legend. Riusciremo finalmente a scoprire in questo capitolo la vera identità del mastro di Caraval?

Chissà…

Per chi non avesse letto Caraval consiglio di non leggere questa recensione perché potrebbe contenere qualche spoiler.

Detto questo, proseguiamo.

La storia riprende il suo corso esattamente dalla chiusura ufficiale del gioco di Caraval avvenuta nel precedente libro.

Donatella Dragna è finalmente libera, è riuscita a sfuggire alle costrizioni del padre e adesso può assaporare la tanto desiderata libertà fuori da Trisda; il suo coinvolgimento nel gioco le ha anche permesso di impedire il matrimonio combinato di sua sorella Rossella. La sua libertà, però, non è completa, per esserlo al 100% Tella deve ritrovare sua madre Paloma. La disperata ricerca la porta a chiedere aiuto ed informazioni ad uno sconosciuto con il quale stringe un patto: se vuole ritrovare sua madre dovrà scoprire il vero nome di Legend. Per farlo non le rimane che partecipare e vincere il nuovo Caraval che si terrà a Valenda, capitale dell’impero di mezzo, in occasione del settantacinquesimo compleanno dell’imperatrice Elantine.

Donatella dovrà usare tutta la sua astuzia e forza per tenere fede al patto e non rischiare di fallire, il che comporterebbe perdere tutto, anche la propria vita.

Tra inganni, attenzioni indesiderate di un crudele ed inquietante erede al trono, segreti che coinvolgono anche sua sorella Rosella e un amore non previsto, Tella dovrà assolutamente vincere la sfida più importante della sua vita.

“Sebbene le notti di Caraval sembrino speciali, le prossime cinque saranno molto reali. Elantine ci ha invitati qui a Valenda per salvare l’Impero da una sorta orrenda. Per secoli i Fati si sono fatti intrappolare, ma ora vogliono giocare uscire di nuovo a giocare. Se riprendono il potere, il mondo non sarà più lo stesso, ma tu potrai fermarli giocando con successo. Per seguire gli indizi grande astuzia ti servirà e troverai l’oggetto oscuro che per sempre li distruggerà. Allora Legend ti consegnerà un premio così prezioso che rivelartelo adesso proprio non oso.”

Quando si attende per poter finalmente leggere il secondo libro di una serie le aspettative sono sempre molto alte, in effetti le mie lo erano davvero tanto, un anno di attesa in cui ho avuto modo di fantasticare sui vari scenari che avrei potuto trovare. Insomma fremevo d’impazienza. Sarà riuscito Legend a soddisfare le mie aspettative? Lo scoprirete continuando a leggere la recensione.

Anche questa volta Stephanie Garber ci porta nel fantastico ed illusionistico mondo del gioco di Caraval con le sue ambientazioni magiche e ricche di dettagli che stimolano l’immaginazione del lettore. Legend è una storia piena di segreti, mistero, magia, inganni, bugie e amore in cui i confini tra realtà ed illusione si fondono tra loro. Nulla è come sembra in un mondo in cui ci si può fidare solo di se stessi e del proprio istinto.

Questa volta in gioco ci sarà Tella, la sorella di Rossella, in questo capitolo non è più una spettatrice che segue il gioco da dietro le quinte adesso è una giocatrice a tutti gli effetti. Riuscirà a non lasciarsi coinvolgere? Tella è una ragazza impulsiva e testarda che non si ferma di fronte alle difficoltà, non cerca l’amore ed è convinta che trovarlo non sia scritto nel suo destino eppure non può fare a meno di desiderarlo. È l’esatto opposto di Rossella che, tra le due, è sempre stata la più riflessiva e prudente. Ma ad un certo punto si troverà ad un bivio, dovrà prendere una decisione difficile e scegliere quale strada percorrere, le sorti di tutti sono nelle sue mani…

Il romanzo è molto più intricato e ricco di sorprese di quanto mi aspettassi, saranno svelati molti segreti e tante rivelazioni inaspettate vi lasceranno con il fiato sospeso. Mentre in Caraval l’intera storia era incentrata sul gioco ingannevole, in Legend questo sembra quasi passare in secondo piano, viene dato maggiore risalto alla vera identità del mastro di Caraval, ai Fati (scoprirete cosa sono solo leggendo il libro, non vi anticipo nulla) ed anche alla scomparsa della mamma delle ragazze avvenuta anni prima. Ci sono davvero tanti aspetti che richiedono la nostra attenzione, è impossibile non porsi domande e cercare risposte tra le sue pagine. L’autrice è stata brava in più di un’occasione a depistarci e a farci credere di essere arrivate finalmente alla soluzione ma, inaspettatamente, sconvolge tutto nuovamente.

Forse proprio per la sua semplicità Caraval mi è piaciuto di più.

Anche qui ritroverete gli artisti del gioco conosciuti precedentemente: Nigel, Aiko, Dante e molti altri, anche Julian sarà presente con il suo alone di mistero e segreti che lo avvolgono. Sebbene la protagonista sia Tella, Rossella avrà comunque una parte in questa storia, certo poco chiara ma arriverà il momento in cui tutto sarà svelato.

L’epilogo, come il precedente, ci suggerisce cosa accadrà nel terzo ed ultimo capitolo, e questo non fa altro che aumentare la curiosità e l’attesa.

Se avete amato Caraval non potete lasciarvi sfuggire Legend, dalla trama imprevedibile, magica e a tratti cupa.

Ma ricordatevi: nulla è come sembra. Tenete bene a mente queste parole quando leggerete il romanzo, prestando particolare attenzione a tutto, a qualsiasi dettaglio e accenno e, se avete la possibilità, rileggete Caraval.

4 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Voglio leggerlo 😀 anche se penso che sia più bello il primo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.