L’amore non è mai come sembra di Francesca Redolfi

L’amore non è mai come sembra

Trama Gaia ha 24 anni e sogna di diventare una giornalista professionista. La gavetta nella redazione di un grande quotidiano milanese non la spaventa, finché a metterle i bastoni tra le ruote non arriva Diego, un nuovo e brillante cronista: maledettamente bravo… e bello! Da un giorno all’altro tutti i pezzi migliori vengono affidati a lui e la competizione tra loro si fa subito accesa. Quando in redazione si verificano fughe di notizie verso la testata concorrente, dove lavora Vittorio, fidanzato di Gaia, il direttore inizia a sospettare di lei e la situazione si fa sempre più difficile e precaria. E se fosse invece Diego la gola profonda e il mandante dei sospetti nei confronti della ragazza? Gli atteggiamenti elusivi e i misteri sulla vita privata del bel collega nutrono i sospetti di Gaia, che si tuffa a capofitto in un’inchiesta per smascherare Diego e scopre invece che la verità non è quasi mai come sembra e … Una commedia degli equivoci romantica, agrodolce e piena di continue sorprese che tengono alta l’attenzione dei lettori dalla prima all’ultima pagina.

L’amore non è mai come sembra

Recensione di Margherita – L’amore non è mai come sembra è il primo romanzo di Francesca Redolfi pubblicato l’8 settembre ed edito da Libromania Editore.

Anche se si tratta del suo primo romanzo posso affermare che: come inizio promette bene.

Passiamo alla trama che, sono sicura, saprà catturare la vostra attenzione come è accaduto con me.

Gaia Pollini ha 24 anni e vive a Milano, aspira a diventare una giornalista a tutti gli effetti e, da ormai 2 anni, lavora come collaboratrice per il quotidiano locale La Voce di Milano. Nel contempo sta completando gli studi in lettere all’università, anche se la gavetta nella redazione del giornale le porta via molto tempo utile per fare progressi negli studi. Da un anno è fidanzata con Vittorio, che lavora per il giornale concorrente della Voce, Il Metropoli.

La Voce e il Metropoli sono rivali e sempre a caccia di notizie da soffiare al giornale avversario ma, questo non ha influenzato la storia tra Gaia e Vittorio, per il momento.

Gaia si occupa di cronaca bianca e proprio per la passione che la lega alla scrittura e al giornalismo, si impegna sempre al massimo non rifiutando mai un incarico a lei affidato, è la classica persona che non riesce a dire un semplice NO.

Tutto procede come al solito fino al giorno in cui Lorenzo, il direttore, comunica che in redazione c’è un nuovo collaboratore di cronaca bianca: Diego Nibali. Trasferitosi da poco a Milano.

Gaia inizia sul serio a preoccuparsi per l’arrivo di questo ragazzo, non è soltanto bellissimo, con quei occhi color ambra che sembrano attraversare chiunque con un semplice sguardo ma, anche dotato di un’indiscussa bravura nello scrivere. Teme, quindi, che possa soffiarle il posto per il praticantato da sotto il naso, motivo per il quale lei lavora così duramente. Questo porta all’inizio di una competizione tra di loro.

Se al nuovo arrivato, si aggiunge anche un’improvvisa fuga di notizie verso il quotidiano concorrente, che sembra esser sempre un passo avanti al loro, la situazione in redazione si fa difficile.

Chi sarà il responsabile della diffusione di notizie?

Il direttore, inizia a sospettare di Gaia, per il suo coinvolgimento sentimentale con Vittorio, che guarda caso lavora al Metropoli. È sconcertata da tale accusa ma non ha nessuna intenzione di subire senza muovere un dito. Dopo una prima riflessione, l’unico sospettato, per lei, non può essere altri che l’ultimo arrivato: Diego.

È una semplice coincidenza che tutto sia iniziato con il suo arrivo al giornale?

Dopotutto non si conosce nulla di lui, nessuna informazione sulla sua vita privata, e questo, non fa altro che far aumentare i sospetti di Gaia.

Ha inizio, così, la sua inchiesta personale per smascherare i piani di Diego e risollevare la sua reputazione all’interno della redazione.

E se Gaia si sbagliasse sul suo conto?

Lui, pian piano, entrerà a far parte della sua vita ed entrambi verranno a conoscenza di particolari che non immaginavano e che non sospettavano minimamente.

“Con un gesto lento, la mano che non è appoggiata al muro scende a sfiorare la mia. Avverto qualcosa di simile a una scossa elettrica quando le nostre dita si toccano. Confusa, guardo le nostre mani e guardo lui.”

La sinossi aveva catturato il mio interesse, così mi son detta “Bè, perché non leggerlo e scoprire qualcosa in più?”. Posso dirvi che sono contenta di averlo fatto! Sono rimasta piacevolmente sorpresa. La storia mi ha coinvolta ed emozionata molto, ma soprattutto incuriosita oltre ogni dire, un mix di romanticismo, azione e colpi di scena.

Ho continuato la lettura sempre con maggior desiderio di conoscere l?evolversi delle vicende di Gaia e Diego, mettendomi anche nei panni della protagonista e come lei fare mille congetture. L’autrice, con le sue descrizioni piene di dettagli, mi ha aiutata a conoscere l’ambiente del giornalismo e quindi di una redazione, permettendomi così di immergermi maggiormente nella trama.

Gaia è una ragazza ingenua, curiosa, a tratti comica e che non riesce a dire NO a niente e nessuno, questo è un problema non solo in campo lavorativo ma anche in quello sentimentale, perché c’è sempre chi potrebbe approfittare della situazione. E lei preda della sua ingenuità potrebbe non notarlo.

“Resto qui, a fissare l’acqua, pensando che certe volte vorrei che la mia vita fosse così. Calma, ferma, senza scossoni. Invece assomiglia molto di più a un torrente in discesa libera, con cascate e cascatelle, una corrente che a volte trascina e a volte s’interrompe, dando l’illusoria impressione di trovarsi in un largo e placido fiume di pianura. Non è così. Non è mai così. La vita resta un torrente impetuoso dal quale ti puoi aspettare di tutto.”

Purtroppo, su Diego non posso rivelare molto, è un personaggio che ho amato molto, misterioso e che non si espone, solo leggendo, buona parte della storia, scoprirete molto di più su di lui e tutti i tasselli del puzzle andranno al loro posto.

Non posso rivelarvi molto neanche sullo svolgimento della storia, rischio di rovinarvi le sorprese che questo libro ha in serbo per voi, però vi posso assicurare che vi terrà incollate alle pagine ansiose di scoprire altro.

Il finale è una delle parti che ho amato in assoluto, romantico e dolce, ed in effetti era quello che speravo, perché si sa molto spesso troviamo finali troppo affrettati o che ci lasciano in sospeso.

Anche se non vi ho svelato molto del romanzo, spero di avervi incuriosite almeno un pochino, sono certa che leggendolo non potrete fare a meno di lasciarvi catturare dalle vicende di Gaia e Diego.

bellissimo

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.