La Viandante di Jane Harvey-Berrick

la viandanteTrama Scegliere tra carriera e amore è difficile, Aimee si trova di fronte a un bivio: Kes, il suo circense, il ragazzo che le ha nascosto la verità su se stesso, o il sogno di diventare una maestra elementare. Non può dimenticare la passione che li ha uniti e non riesce a nascondere l’ammirazione vero l’uomo che ama, libero da ogni costrizione sociale. Lui è l’unico che sa volare, proprio come un gheppio, l’unico che la porterebbe sempre con sé, anche se la vita unita al destino è sempre lì, pronta a giocare i suoi brutti scherzi inaspettati. Ma ferire un circense vuol dire far sanguinare tutti gli altri, e nessuno può farlo senza pagarne le conseguenze.

la viandante

Recensione di Francesca – La Viandante è il secondo volume della Traveling series di Jane Harvey-Berrick pubblicato dalla Delrai Edizioni.

“Sulla carta avevo preso la decisione giusta. Il mio lavoro, la mia carriera era
lì nel New Hampshire. Era quello il luogo che consideravo casa mia. Avevo i
miei amici più stretti e un appartamento privato, ero una brava maestra e un
membro rispettabile del corpo insegnanti della Walker Elementary School. Io
avevo uno scopo. Avevo una vita.”

Come avete letto da questo piccolo estratto, Aimee sceglie di lasciare Kes, dopo averlo seguito nel suo tour estivo. Decide di tornare alla sua vecchia vita, nonostante il cuore le dica il contrario. Passa un mese e Aimee va avanti per inerzia, la sua felicità è dove ha lasciato il cuore, finché un giorno, all’uscita di scuola, vede Kes che l’aspetta. In quel momento è in corso un diverbio con un suo collega, nonché ex fidanzato, quest’ultimo vuole un’altra occasione, nonostante l’abbia tradita, e Kes? Di certo non si lascia intimorire, così scende dalla sua moto e va incontro ad Aimee, la difende e marca il territorio come solo un maschio Alfa sa fare. Aimee è incredula, eppure Lui è lì. Kes vuole conoscere la sua vita , la sua quotidianità e provare a capire il perché l’abbia lasciato. I due iniziano una nuova conoscenza, ma questa volta nel mondo di Aimee. Lei lo ospita nel suo monolocale e, nonostante l’attrazione bruciante, Aimee impone delle regole. Parlare e comunicare sono prerogative fondamentali. Kes nasconde troppe verità importanti sulla sua vita e riconosce a se stesso che se vuole un vera relazione basata sulla fiducia reciproca deve aprirsi, e così succede. Le rivelazioni di Kes scaturiscono, verso la fine del romanzo, una serie di conseguenze che metteranno in difficoltà la loro storia d’amore. Kes però non è un uomo da tenere in appartamento, si sente come un leone in gabbia, lui è uno spirito libero e presto Aimee capirà che lui deve vivere ed essere quello che è! Che strada prenderà questa volta Aimee? E il circo? Vi starete domandando…quello c’è sempre e conoscerete, ancora più da vicino, i personaggi secondari che ne fanno parte.

Jane Harvey-Berrick sceglie di mettere nero su bianco soltanto il pov di Aimee e la scelta non è casuale, permette in questo modo di capire come Aimee viva il circo, prima da estranea e poi come parte integrante di esso. Come dice un personaggio secondario, ma importante, Aimee è stata toccata dalla polvere fatata del circo e una volta fatto suo non può più uscirne.

E di Kes, ne vogliamo parlare?

L’ho trovato ancora più sexy e travolgente rispetto al primo volume. Lui è maturato, è cresciuto emotivamente e riesce finalmente ad aprire il suo cuore dicendo le due paroline magiche che Aimee tanto aspettava :“ti amo”.

Le acrobazie di Kes non sono mancate (sia a letto che nello spettacolo) e le descrizioni dettagliate delle sue esibizioni mi hanno fatto immaginare uno scenario, fatto di velocità ed effetti speciali, davvero travolgente. Più mi avvicinavo alla fine del romanzo più pensavo: nooo, sta terminando!

Ho concluso la lettura rimanendo delusa, sì, avete letto bene delusa!

Perché era F I N I T O!

Arrivata all’epilogo ho subito capito che Kes ed Aimee mi sarebbero mancati.

Due personaggi ben descritti con caratteri approfonditi a 360°.

Un libro in cui l’ambientazione, il circo, è sia un’anima colorata che un quadro in bianco e nero in cui tanti personaggi ruotano attorno alla coppia e ognuno di loro ha un ruolo caratterizzante.

Scelgo di citare un gruppo musicale presente tra le pagine di questo romance, i Two Steps From Hell con “Heart of courage” un pezzo di solo musica in crescendo, emozionante e travolgente, proprio come le pagine di questo libro. Aspettavo questo volume con impazienza e devo ammettere, col sorriso sulle labbra, che ne sono rimasta entusiasta.

Insomma, la magia di La Viandante mi ha preso in pieno. È la mia prima lettura di questo 2018 e posso affermare che ho iniziato con i fuochi d’artificio.

Smeraldi, dovete leggere questa storia d’amore appassionante, tra Aimee e il suo circense, vi assicuro che non ve ne pentirete.

You may also like...

1 Response

  1. Delrai Edizioni says:

    Siamo felici! <3 Grazie!

Leave a Reply

Your email address will not be published.