La sua ragazza di Serena Maffia

È UNA BUONA IDEA ISPIRARSI A UN MITO GRECO?
IN PARTICOLARE A QUELLO DI NARCISO?
FRANA È CONVINTA DI SÌ, MA SI RENDERÀ PRESTO CONTO DI SBAGLIARE DI GROSSO.

Francesca, detta Frana, è una giovane ragazza come le altre: lavora, ha delle amiche del cuore, una fidanzata, ed è innamoratissima del mito di Narciso, attorno cui ruota la sua filosofia di vita. Un giorno, mentre è in giro per Roma, la sua vespa ha dei problemi. Conoscerà così Roscio, un ragazzo della sua età, meccanico, dai capelli rossi come il fuoco. Tra i due nasce una bella amicizia, che li porterà a frequentarsi sempre di più. In una di queste occasioni, Frana conosce Anna, la ragazza di Roscio, per cui si prende una cotta incredibile. Tra birra, figuracce e un viaggio a Venezia, la vita di Francesca cambierà completamente, prendendo una svolta del tutto inaspettata.

Un mix travolgente di amore e risate creato dalla penna arguta e ironica di Serena Maffia.

La sua ragazza di Serena Maffia, romanzo lgbt pubblicato il 5 novembre da BookRoad.

Se siete alla ricerca di una lettura divertente e spensierata, una vera commedia degli equivoci con una protagonista a cui ne succedono di tutti i colori e che ne combina parecchi guai, fermatevi e date una possibilità a questo romanzo.

Frana è un vero spasso e certamente non è una ragazza comune visto che come modello di vita ha il mito di Narciso, da qui nascono tutte le sue teorie strampalate sull’innamoramento e su chi dovrebbe stare al suo fianco. Per fortuna ci pensano le sue due migliori amiche a riportarla coi piedi per terra e a mostrarle le varie situazioni, al limite dell’assurdo, che le capitano dal loro punto di vista. Perché Frana è così, una vera calamita per i guai in cui si butta a capofitto.

La sua vita cambia direzione il giorno in cui resta a piedi con la Vespa e un motociclista si ferma per soccorrerla accompagnandola da suo cognato. Qui conosce Roscio, un ragazzo della sua età, di professione meccanico, che non è solito sprecare molte parole. Le controlla la vespa, cambia l’olio e la rimette in strada senza troppi convenevoli. Frana si sente in debito con lui che è stato tanto gentile da aiutarla e così pensa di sdebitarsi comprandogli un regalo.

Ecco un’importante lezione da imparare: mai presentarsi a ‘casa’ della gente senza essersi annunciati e, soprattutto, mai entrare di soppiatto in un’officina con cartello ‘chiuso’. Potresti rischiare di trovarti di fronte a qualcosa di molto intimo a cui non avresti dovuto assistere e di farti anche beccare mentre stai spiando.

La cosa incredibile è che Frana non si senta in colpa per la sua intromissione, ma sia sconvolta dal fatto che la ragazza di Roscio sia molto più avvenente di lui. Da quel momento la ragazza coi capelli blu prende residenza nei suoi pensieri e Frana inizia a domandarsi come possa fare a conquistarla. Ebbene sì Francesca vuole tirare a Roscio un brutto tiro, Anna non lascia mai i suoi pensieri e crede che sarebbe perfetta per lei. Inizia così a frequentare la coppia e a instaurare con loro un’amicizia che ben presto si incasinerà scombinando tutte le carte in tavola e mettendo Frana di fronte a una realtà che non avrebbe mai immaginato.

Seppur La sua ragazza sia un romanzo breve l’ho trovato completo, le dinamiche non sono lasciate al caso e la caratterizzazione dei personaggi è ben riuscita. Vi sembrerà di averli lì davanti ai vostri occhi e di prendere parte alle scene che l’autrice ha ideato per intrattenere il lettore e portarlo a riflettere sui rapporti di coppia e su quanto effettivamente conosciamo noi stessi. Frana avrà parecchio da capire, il percorso di crescita e cambiamento è completamente nelle sue mani perché spesso non ci rendiamo conto che quello di cui abbiamo davvero bisogno è lontano anni luce da ciò che credevamo ci servisse.

4 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.