La regola dell’amico di Kristen Callihan

Trama Gray non fa amicizia con le donne. Ci fa solo sesso. La super star del football Gray Grayson ha sempre avuto ben chiaro come vivere la propria vita: godersi ogni momento come fosse l’ultimo. È quello che ha sempre fatto con il football, le amicizie e la schiera di donne prostrate ai suoi piedi. Ma uno scambio di SMS con la figlia del suo agente, complice una Cinquecento del colore di una gomma da masticare, sta per scombussolare la sua visione delle cose. Prima che se ne accorga, Ivy Mackenzie diventa la sua migliore amica a distanza, l’unica persona con cui abbia voglia di parlare. Ma quando per la prima volta si ritrovano uno di fronte all’altra, tutto si complica. Ivy diventa il suo unico pensiero. Ivy non fa sesso con gli amici. Soprattutto non con un certo giocatore di football e con un cliente di suo padre. Questa è la sua regola d’oro, non importa quanto sia attratta da Gray. Il suo nuovo migliore amico è irriverente, puro fascino e sensualità, ed è completamente off-limits. Ma è sempre più difficile mantenere le distanze, in particolare ora che Gray sta sfoderando tutte le sue armi per sedurla. Il suo migliore amico si sta velocemente trasformando nel ragazzo più irresistibile che abbia mai conosciuto. Un esperto giocatore come Gray metterà in campo tutte le sue abilità, ma riuscirà a sconfiggere la temuta regola dell’amico e vincere il cuore di Ivy? Tutto è lecito in amicizia e nel football, inizia la partita.

la regola dell'amico

Recensione di Esmeralda – La regola dell’amico di Kristen Callihan pubblicato il primo di marzo da Always Publishing e secondo capitolo della serie Game On.

Avevamo già avuto l’onore di fare la conoscenza di Gray nel primo capitolo della serie La partita vincente e avuto modo di conoscere il suo lato scanzonato, la sua avvenenza e la sua simpatia innata, quindi come resistere al volume a lui dedicato? Impossibile farlo perché lui è nato per essere una star indiscussa in ogni campo e un libro con i suoi pensieri e le sue azioni non può essere altro che una BOMBA!!!

Raramente prendo sbandate per i protagonisti dei romanzi, ma in questo caso devo ammettere che la mia infatuazione è bella grossa (d’altronde in Gray tutto è ben proporzionato e non poteva essere altrimenti), sarà colpa del football e dell’immaginario che ho di esso e dei suoi giocatori dalla serie Chicago Stars della SEP, ma se dovessi fare una follia la farei per Gray. Lui è fantastico, irresistibile, spiritoso, affascinante in modo disumano, intelligente come pochi, il migliore amico che ogni ragazza dovrebbe avere al proprio fianco. Quello che ti salva in ogni situazione anche quando rischia di fare una figuraccia, quello che si fa in quattro per te, ti accudisce quando sei malata, ti coccola quando hai un crollo emotivo e ti fa tornare il sorriso con una semplice battuta al momento giusto.

I miei occhi sono a cuoricino e sono perdutamente innamorata di Gray, in tutto e per tutto PERFETTO. Non amarlo è praticamente impossibile come impensabile è non immedesimarsi in Ivy, perché Ivy è tutte noi, non è perfetta, non è bellissima, troppo alta (1,83 cm), troppo normale, troppo imbranata coi ragazzi, troppo sgraziata quando balla…imperfetta per se stessa, ma irrimediabilmente perfetta per il suo migliore amico.

È diventato un amico così velocemente, una parte necessaria della mia giornata. La mia strana dipendenza. Il pensiero mi rende timida. Tuttavia, non voglio lasciarlo andare.

Ivy è adorabile, così insicura, così carina che ti fa venire voglia di stringerla in un forte abbraccio, sensuale senza averne minimamente idea, simpatica e anche un po’ folle perché per stare al passo con Gray devi essere fuori dagli schemi. Una coppia esplosiva che vi sembrerà inscindibile dal primo scambio di sms all’epilogo che vi lascerà col cuore sognante e traboccante di amore.

Una storia che comincia con degli sms minatori da parte di Ivy circa la sua 500 color Big Bubble prestata dal padre agente a Gray rimasto senza mezzo di trasporto e che prosegue attraverso una quotidianità e una confidenza che nessuno dei due ragazzi credeva possibile. Ivy è a Londra dalla madre per imparare i trucchi della pasticceria di cui dovrà prendere le redini, Gray è in America a giocare la miglior stagione della sua vita, ma si sentono vicini e complici come non era mai successo con nessun altro.

È passata solo una settimana e poco più di messaggi non-stop, ma lei è già diventata essenziale –una parentesi luminosa nella mia vita. Forse troppo luminosa, perché lei mi manca e voglio vederla.

Complice il ritorno di Ivy a casa comincia per loro una frequentazione assidua e in breve tempo i momenti trascorsi insieme sono gli unici degni di nota delle loro giornate. Si cercano, si ascoltano, si comprendono, sono assolutamente in simbiosi ed entrambi si rendono conto di provare qualcosa che va oltre l’amicizia, ma hanno una paura folle di poter perdere tutto seguendo il loro istinto. Saranno capaci di lanciarsi nel vuoto per afferrare la felicità o continueranno a fingere che essere solo amici sia la scelta giusta per l’incolumità del loro cuore?

«La verità? Se l’avessi incontrata prima dei messaggi ci avrei provato in qualche modo. È divertente, intelligente e bellissima. Chi non la vorrebbe? Merda, non lo so, amico. Mi piace e basta. Mi piace davvero. È la prima persona con cui ho voglia di parlare. Ogni giorno».

La regola dell’amico “non sbaglia mai, se sei amico di una donna non ci combinerai mai niente, mai lo vorrai, rovinare un così bel rapporto”…correva l’anno 1998 e gli 883 ci insegnavano qualcosa sulla vita, io avevo 13 anni e assorbivo come una spugna ahahahah, mai avuto storie con i miei amici, certo se avessi annoverato Gray tra loro avrei buttato all’aria tutte le mie paura e mi sarei gettata a capofitto. Nessuna donna sana di mente saprebbe resistergli perché il suo cuore enorme, il suo animo gentile e la sua voglia di starti sempre accanto e supportarti in tutte le tue scelte non possono passare inosservate. Lo amerete dalla prima all’ultima pagina, io lo eleggo ufficialmente mio book boyfriend e dubito che riuscirà a essere spodestato.

Qualsiasi cosa sia successa tra noi, è ancora la mia migliore amica. La persona con cui più al mondo desidero stare. E la adoro. Sono talmente partito per lei che non so più distinguere la destra dalla sinistra. Lei è la mia linea di centro campo. Tutti i miei pensieri passano per Ivy Mackenzie.

La regola dell’amico non può assolutamente mancare nel vostro kindle e nella vostra libreria, superiore al primo capitolo in cui la protagonista femminile era più ostica e con un protagonista maschile che va oltre tutte le più rosee aspettative. Kristen Callihan, che avremo l’onore di conoscere al RARE (i miei libri sono in attesa di una bella dedica), ha una scrittura scorrevole, coinvolgente, sa creare scene divertenti, ma anche ricche di pathos e, vogliamo parlare di quelle sensuali? Niente da eccepire, un paio di volte mi sono dovuta sventolare da quanto erano hot, passionali senza cadere mai nel volgare, elemento per me (che non amo gli erotic) fondamentale per annoverare un’autrice tra le mie preferite e la Callihan si sta guadagnando un posticino di tutto rispetto tra loro. Adesso non mi resta altro da fare se non aspettare il terzo capitolo con protagonista Dex e Fi che, sono certa, ci regaleranno altre grandi soddisfazioni.

bellissimo

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.