La casa degli scandali di Victoria Fox

la casa degli scandali

Trama – Los Angeles, 1978. Un evento tragico porta Vivien Lockhart, una famosissima attrice nota per le sue intemperanze, tra le braccia di Giovanni Moretti. Sembra che finalmente Vivien sia riuscita a guadagnarsi un po’ di serenità e abbia chiuso con i problemi, ma quando conosce la sorella di Giovanni, Isabella, tutto cambia. Il passato del suo nuovo marito getta un’ombra scura sulla loro vita. Toscana, giorni nostri. Lucy Whittaker ha bisogno di sparire, di cambiare aria. Per questo ha lasciato Londra in fretta e furia. Ma la sua nuova casa, il decadente Castello Barbarossa, è lontana dall’essere il paradiso romantico e isolato che si aspettava. A distanza di decenni, Vivien e Lucy si ritrovano intrappolate nell’idilliaca villa italiana. Per riuscire finalmente a scappare da lì, dovranno prima scoprire i segreti racchiusi all’interno delle mura del suo giardino.

La casa degli scandali

Recensione di Francesca – Victoria Fox inizia a scrivere una serie di commedie piccanti e sulla scia di queste, vengo ingannata dal titolo del suo ultimo romanzo La casa degli scandali, pubblicato dalla casa editrice Newton Compton.

Avete letto bene ingannata, perché l’unica parola che mi viene in mente per definire questo romanzo è “inquietante”. La storia si sviluppa tra passato e presente. Inizialmente si parla di Vivien e di come, sola contro il mondo, intraprende la strada dell’attrice, riuscendo a crearsi una posizione a Hollywood. Vivien conosce Giovanni, dottore affermato e provando un improvviso amore fin dal primo momento, decide di dedicarsi interamente a lui. I due si sposano e si trasferiscono in Toscana, in una proprietà ereditata da Giovanni e sua sorella Isabella. Isabella si trova inclusa nel pacchetto di nozze e Vivien seppur con qualche difficoltà, per amor di suo marito, la accetta, ma con delle riserve. Del resto Isabella si presenta cupa e disturbata agli occhi di Vivien, ma quanto c’è di vero in Isabella?

Nel presente la storia viene vissuta da Lucy, una giovane donna che presa dai sensi di colpa, per una tragedia che le sconvolge la vita, fugge da Londra. Inizia così una nuova vita nel Castello Barbarossa a Firenze, come governante, dove inizierà a scoprire i misteri che quella immensa casa nasconde. Le due storie si intrecceranno e Lucy scoprirà verità nascoste, tra i sussurri che aleggiano nell’aria del Castello, presenze inaspettate e segreti mai ammessi. Devo dire che sono stata sulle spine per l’intera lettura, in quanto Victoria Fox ha saputo scrivere una storia velata di giallo facendo sembrare ciò che non è fino alla fine. Ho sperato in un finale diverso da quello che poi si è rivelato, ma considerando che l’intera vicenda ha mantenuto una linea di scrittura misteriosa, va premiata per la sua bravura.

Vivien è la protagonista assoluta di questa storia e, a mio avviso, è stata creato un personaggio unico nel suo genere, dal carattere forte ma amorevole, duro e compassionevole. Credo che la lettura di questo romanzo non sia un genere adatto a tutti, quindi lo consiglio agli appassionati di thriller e di giallo. Avete presente la musica di sottofondo che c’è in Psycho? Quella che vi trasmette quel tipo di ansia come se stesse per succedere qualcosa da un momento all’altro? Ecco, credo che sia l’unica musica che riesca ad esprimere al meglio ciò che ho provato leggendo La casa degli scandali.

bello

 

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.