Il prezzo della redenzione di Kate McCarthy

Il prezzo della redenzioneTrama Ryan Kendall è un uomo spezzato. Ha conosciuto la sofferenza, la violenza e il dolore della perdita. Sa cosa vuol dire aver deluso chi aveva bisogno di lui. Ma la sofferenza non cancella la voglia di fare sua l’unica cosa che non può avere: Finlay Tanner. Il suo sorriso è dolce e il suo futuro luminoso. È la ragazza con cui è cresciuto, la ragazza che ama, la ragazza che protegge dal mondo, e da se stesso.
A diciannove anni, Ryan parte per arruolarsi nell’esercito australiano. Dopo anni di addestramento diventa un soldato del SAS e viene inviato in guerra in Afghanistan. Il suo reggimento è coinvolto nelle missioni più pericolose che un soldato possa affrontare. Ma non importa quanto sia lontano, o quanto sia duro combattere, il bisogno di avere Finlay accanto a sé non l’abbandona.
Tornato a casa dopo sei anni, gli basta uno sguardo per sapere che non potrà più vivere senza di lei. Ma a volte l’amore da solo non basta a guarire le ferite. A volte le persone come lui non possono essere guarite, e le persone come Finlay meritano più quanto si è in grado di dare loro.
Questa storia parla di guerra e sacrificio. Di legami e amicizia. Di quanto la vita sembri a volte accanirsi proprio su chi sembra più forte. Di quanta sofferenza provochi stare lontano dalla persona che si ama. E di come la battaglia più dura che un uomo possa affrontare è quella per salvare se stesso.
Consigliato a un pubblico maturo per il linguaggio e i temi trattati.

Il prezzo della redenzione

Recensione di Silvietta – Il prezzo della redenzione di Kate McCarthy pubblicato da Triskell edizioni il 20 settembre.

Scrivo questa recensione, quasi con le lacrime agli occhi, poiché le emozioni che hanno attraversato il mio cuore sono state infinite.

Forse “Il prezzo della redenzione” è più di una storia raccontata. È uno spaccato di vita vera.

Ryan Kendall è cresciuto assieme a un padre violento e a una madre completamente assente, con un peso sul cuore fin da piccolo.

La sua vita cambia nel momento in cui trova una seconda famiglia, grazie alla sua nuova amicizia con Jake, e alla sorella più piccola Finley.

Ryan e Jake diventano amici inseparabili. Si supportano a vicenda, creando un legame talmente profondo da considerarsi quasi fratelli.

Fin dal primo incontro con Finley, anche se sono ancora bambini, per Ryan è amore a prima vista.

Gli anni passano e i sentimenti e il senso di protezione che prova verso di lei si intensificano. I suoi occhi non la perdono mai di vista. Crescono insieme condividendo gran parte del loro tempo.

Ma Ryan ha già deciso per il suo futuro, ed è così che all’età di diciannove anni si arruola nell’esercito SAS. E da buon amico e fratello, Jake decide di seguirlo.

Quando parte col borsone in spalla, lascia il suo cuore a Finley, anche se non ha mai palesato i suoi sentimenti. Lui è un ragazzo spezzato, con i demoni del passato che continuano a perseguitarlo. Pertanto, sceglie di allontanare Finley, perché deciso a combattere la sua “guerra” interiore da solo.

Ma il futuro ha ben altro in serbo per loro.

Dopo ben sei anni Ryan ritorna a casa dalla sua missione in Afghanistan, ritrovandosi di fronte una Finley ormai donna, che ha proseguito con la sua vita. Ha un lavoro, un viaggio imminente per una spedizione in Antartide, e un fidanzato.

“«Sei anni, Ryan. Hai idea di quanto mi abbia ferito il fatto di non avere mai ricevuto notizie da parte tua, nemmeno un messaggio o un’e-mail? Non ho perso solo te. Ho perso anche mio fratello. Entrambi mi avete lasciato, e mi andava bene. Capivo che era quello che dovevi fare, così sono andata avanti. Mi sono costruita una vita di cui tu non fai parte. Ho dovuto farlo.» Fece una pausa e gli posò una mano tremante sulla guancia. «Ti avrei dato il mio cuore se solo me lo avessi chiesto, ma non è più tuo ora. Non è più tuo.»”

Nel momento in cui i mondi di Fin e Ryan entrano nuovamente in collisione, si rendono conto che il loro cuore non riesce a mentire.

Stare lontani non ha diminuito l’immenso amore che Ryan prova nei confronti di Fin, anzi è diventato ancora più forte. I loro cuori battono talmente forte che non possono evitare quello che hanno rimandato per tantissimo tempo.

La loro relazione diventa intensa, e straziante. Il loro amore è intriso in ogni singola pagina del libro. Le difficoltà che incontrano, metteranno in dubbio tutto. Ryan non vuole che Fin viva in attesa del suo ritorno. L’esercito fa parte della sua vita, e ogni volta che parte in missione lascia il suo cuore e la sua anima a Fin. Lei è la custode della sua parte migliore.

Ryan dovrà partire di nuovo. Ci saranno molti colpi di scena che metteranno a dura prova i loro cuori insieme a quello dei lettori.

“Voleva ciò che aveva sempre desiderato sin da quando era inciampata sui gradini della scuola e lui le aveva preso il cuore. Ma anche in quel momento, lì sdraiato nudo al suo fianco, Ryan non era suo. L’esercito e la guerra possedevano il suo corpo e la sua anima. Fin non aveva mai avuto una vera possibilità.”

“Il prezzo della redenzione” è un libro che non può essere raccontato a parole. Deve essere letto. Deve essere vissuto, perché vi terrà incollate fino all’ultima parola.

Quando ho letto il prologo, nella mia testa hanno iniziato a presentarsi decine di domande, e nel giro di poche ore stavo già leggendo l’epilogo. La storia di Ryan e Finley mi ha completamente fagocitata. È stato come saltare di colpo in Australia assieme a loro, per poi passare nel campo di battaglia in Afghanistan.

In realtà non è solo la loro storia, poiché i personaggi secondari sono parte integrante, e senza di loro il libro perderebbe la sua bellezza.

Jake, il fratello di Fin, farà sempre il tifo per il loro amore. Il compagno commilitone Kyle vi farà ridere per la sua ilarità. La migliore amica di Fin, Rachel, rappresenta l’amica del cuore che tutte vorremo avere.

È un romanzo bellissimo e toccante, nel quale s’instaurano legami di fratellanza e amicizia.

Parla dell’importanza della famiglia, ricordandoci che è più di un semplice legame di sangue.

Parla dell’amore ritrovato, e poi perso nuovamente.

Ci si ritrova di fronte al senso di colpa che può allontanare per sempre la felicità, e le persone che amiamo.

E alla fine dopo aver attraversato il dolore, dopo essersi liberati di quel grosso peso che grava sulla coscienza, si arriva finalmente alla redenzione, poiché ognuno di noi ha diritto di vivere appieno la propria vita.

“«Ti amo, Fin. Ti ho sempre amata. Sin dal momento in cui hai salito i gradini di quella scuola e mi sei inciampata nel cuore. Non smetterò mai di amarti. Ti amerò più a lungo di quanto vivono le stelle in cielo.»”

Kate Mccarthy ha scritto un romanzo che vi colpirà dritti al cuore, vi sembrerà di perdere qualche battito, ma vi posso assicurare che ne vale la pena. Non abbiate timore di affrontare questa lettura, perché è un romanzo che vi darà sensazioni fortissime.

Conoscerete Fin e Ryan dal loro primo incontro quando sono ancora dei bambini. Ho molto apprezzato questa scelta narrativa, con flash back legati al passato: dall’infanzia, all’adolescenza, fino all’età adulta. Ha dato una visione a trecentosessanta gradi della loro crescita, al fine di poter capire meglio le loro decisioni. Grazie alla sua capacità introspettiva ci fa conoscere il profondo della loro anima. Il loro amore, la loro tensione sessuale, il loro dolore, la loro tristezza, affiorano a ogni capitolo.

La scrittrice ha raccontato la forza che ha una donna di sopportare le difficoltà.

E leggendo “Il prezzo della redenzione” posso dirvi che ammiro le mogli e le compagne di questi uomini che decidono di mettere la loro vita a servizio dell’esercito. È una scelta di vita che mette a dura prova, ma Fin e Ryan ci ricordano che esistono sempre la felicità e la speranza.

Un libro che porterò nel cuore,

Silvietta

5 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.