Il giustiziere di Julia Sykes

Titolo: Il giustiziere (Impossible #2)
Autrice: Julia Sykes
Genere: Erotic Romance BDSM

Con una vita che sta crollando a pezzi, tutta attorno a me, non merito un uomo come Clayton Vaughn. Quell’agente dell’FBI, sexy all’inverosimile, mi ha promesso che mi avrebbe protetto dai violenti Latin Kings, ma le cose belle come lui non succedono alle ragazze danneggiate come me.

A dispetto della mia riluttanza, insiste per tenermi vicina. Mi regala il dolce sfogo che posso trovare solo attraverso la sottomissione sessuale e mi sto rapidamente assuefacendo a lui. Sono impaziente di dargli il mio corpo, ma Clayton è determinato a possedermi cuore e anima. Posso imparare a fidarmi del suo amore e della sua protezione? O la vita mi verrà strappata dai pericoli che mi circondano?

 

Recensione di Sara – Il giustiziere di Julia Sykes, secondo volume della serie erotic romance Impossible, pubblicato l’11 Gennaio 2019 da Quixote Edizioni. 

Devo fare un’ammissione. Prima di scrivere questa recensione ho fatto passare un giorno intero dalla fine del libro. Avevo bisogno di prendere fiato, di respirare con calma perché ho letto in apnea, capitolo dopo capitolo, la storia di Rose e Clayton.
Lui mi aveva conquistata già nel libro precedente, ma la vera protagonista di questa storia è Rose.
É lei il centro di tutto. É grazie a lei che avremo la possibilità di leggere di un nuovo Clayton, più autoritario ma pur sempre un uomo dal cuore immenso, un uomo che non abbandona nessuno, un uomo d’oro.

Rose è una ragazza che, da quando era piccola, ha vissuto una vita d’inferno. Le persone che avrebbero dovuto tenerla al sicuro, incoraggiarla e farla sentire speciale sono le stesse che hanno creato dentro di lei delle crepe, dando vita a insicurezze e una scarsa autostima che ha portato Rose ad addentrarsi sempre di più in una spirale discendente di autodistruzione. Ogni notte Rose cerca conforto e sfogo tra le braccia di un uomo diverso. É il suo modo di evadere dalla realtà, di scappare dai problemi che si porta dietro da anni. L’alcol e il sesso riescono a farla sentire serena per un’ora o due, poi tornano i pensieri e i problemi.

Rose ha abbandonato i suoi sogni e le sue speranze per occuparsi di suo fratello, nemmeno ventenne, alle prese con la dipendenza da droghe. Si occupa di lui ma, quando arrivano le crisi di astinenza ci sono volte in cui Rose non riesce a sopportarlo e così evade dalla realtà, si finge un’altra donna e si abbandona tra le lenzuola di uno sconosciuto.

É proprio così che conosce Clayton. Un bar, qualche shot di tequila ed il gioco è fatto. Lei lo vuole, ma non ha la minima idea del fatto che l’uomo che pensava di non incontrare mai più farà parte della sua vita molto più a lungo di una notte.

Clayton Vaughn è seduto al bancone di un bar, da solo. Non immaginava che una ragazza così bella e sensuale come quella seduta accanto a lui gli offrisse da bere, ma perché rifiutare una chiacchierata in compagnia di una donna? Lui non è il tipo d’uomo che va nei bar a cercare una preda per qualche ora di compagnia, è il tipo d’uomo a cui piace corteggiare, che vuole una relazione. Eppure non riesce a resistere allo sguardo di questa ragazza sconosciuta.

Basta un gioco di sguardi e qualche carezza per fargli prendere la decisione di lasciarsi andare con lei e così, poco dopo, Clayton si trova nel proprio appartamento con lei, senza riuscire a staccarsi dalla ragazza che ha di fronte.
La sconosciuta davanti a lui è diversa dalle donne che ha conosciuto. C’è qualcosa, in lei, che fa venire a galla un lato che Clayton ha tenuto legato dentro di sé per anni.

Pensavano fosse una sola notte, ma così non è stato. Grazie al fratello di Rose, che si è immischiato con la banda più pericolosa della città, Clayton e Rose dovranno passare molto tempo a stretto contatto l’uno con l’altra e la notte che hanno passato insieme non è più solo un ricordo, ma qualcosa di cui entrambi hanno bisogno. Clayton dovrà proteggere Rose e Rose si dovrà fidare di lui per la sua sicurezza, dovrà affidare all’agente dell’FBI non solo il suo corpo, ma tutta la sua intera vita.

“Lo conoscevo da così poco tempo, ma nessuno mi aveva mai trattata come faceva lui. Con un unico sguardo penetrante, sembrava capace di leggermi dentro, di scorgere la vera me, che nessun altro si era mai preoccupato di cercare. A essere onesta, mi ero nascosta con attenzione, mascherando la mia vulnerabilità con una facciata spensierata. In quel modo, nessuno poteva conoscere le mie debolezze; nessuno mi poteva far del male. A Clayton mi aveva fatta uscire allo scoperto e, anche se mi spaventava, ero meravigliata dal fatto che non fosse disgustato da ciò che aveva trovato.”

Cedere il controllo totale del proprio corpo a un’altra persona è un atto di estrema fiducia. Rose ne ha bisogno, ha bisogno di sottomettersi sessualmente all’uomo che le sta di fronte e non pensava minimamente di trovare in Clayton questo genere di partner. Lui riesce a capirla, a sentire i suoi bisogni e impulsi, riesce a farla sentire bene e a farla fidare al punto da lasciarsi sottomettere da lui.

Clayton non è mai stato un Dom, eppure la sua aura ne rispecchia a pieno il bisogno. Ciò che c’è tra lui e Rose non è qualcosa di passeggero, è un legame di cui non riescono a fare a meno che si è formato nel primo momento in cui i loro occhi si sono incontrati. Cedere il controllo è lo sfogo di cui Rose ha bisogno e lasciare che sia Clayton a controllarla, a dirle cosa fare e farla sentire viva è tutto ciò di cui la ragazza ha bisogno. Ciò che vuole.

Non fatevi trarre in inganno dal fatto che Rose sia una Sub (sottomessa). Rose è forte, determinata e caparbia. É indipendente e capace di occuparsi di sé e, se una situazione non le sta bene, non si fa problemi a parlarne. Fidarsi così tanto di Clayton e cedergli il completo e totale controllo sul suo corpo riesce a calmare quella parte rotta dentro Rose, a sanarla. Clayton potrebbe salvarla da se stessa e dall’autodistruzione grazie allo sfogo sessuale, alla fiducia che lei ha riposto in lui, fiducia che l’uomo non può che ricambiare.
Per avere questo tipo di rapporto così intimo con qualcuno c’è bisogno di completa fiducia e sincerità, qualcosa che entrambi impareranno strada facendo.
Loro sono così dolci, ma anche forti assieme. Si appartengono e con il tempo riescono a sanare le ferite dell’altro perché, anche se vengono da due mondi differenti, entrambi portano nel cuore cicatrici piene di dolore.

“Il fatto che mi credesse capace di cambiare, che richiedesse che io lo facessi, mi dava la speranza di poter essere la persona che vedevo riflessa nei suoi occhi quando mi guardava.”

La Sykes ha un potere. Non so come, ma riesce sempre a farmi amare tutti i suoi personaggi. Ho amato Clayton, ho amato Rose. La sua penna, i dialoghi, le descrizioni.. è stato tutto perfetto. L’autrice ha preferito non inserire decine di scene erotiche senza senso e io ho apprezzato questa scelta. Quelle che ci sono sono perfette, sensuali e davvero erotiche. Non sono volgari, ma fanno capire perfettamente ciò che succede, ciò che Rose e Clayton provano, ciò di cui hanno bisogno.

A questo proposito vi avviso che ci saranno scene erotiche che coinvolgeranno un’altra persona, ma se la Sykes le ha fatte amare a me (che non vado particolarmente pazza per queste cose) le amerete anche voi. Io, comunque, spero sempre che questa terza persona abbia la sua storia, perché mi ha incuriosita da morire.
C’è stato solo un momento, durante la lettura del libro, in cui non ho condiviso delle scelte di Rose, sebbene le capisca. Ma questo è assolutamente un mio pensiero.
Se amate le storie erotiche ben scritte, con una trama che va oltre il sesso e con personaggi ben caratterizzati, leggete questo secondo volume della serie Impossible e lasciatevi guidare da Clayton e Rose nella loro storia e crescita personale, assaporate la passione, protezione e amore che sono in grado di provare l’uno per l’altra.

smeraldo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.