Gli effetti collaterali dell’amore di Anna Nicoletto

gli effetti collaterali dell'amore

Trama Caterina Marte vale centomila clic al giorno. Sul suo blog si racconta senza filtri: trasferte nelle metropoli, cibi esotici, vestiti che pubblicizza per stilisti famosi ed emergenti. Le sue follower la adorano perché sanno tutto di lei e della sua fantastica vita, vissuta sempre al massimo. O, almeno, così credono…

Dopo aver mandato all’aria i progetti e le aspettative altrui, James Thomas lavora in un piccolo studio nella trasandata East Hollywood. Forse avrebbe potuto avere di più ma non ha accettato compromessi e, tutto sommato, è felice con l’attività che ha avviato con fatica.

Nessuno dei due ricorda con piacere il tempo trascorso insieme, culminato in una notte piena di speranze e illusioni.

Quando il lavoro porta Caterina da Milano all’assolata Los Angeles, non ha alcuna intenzione di imbattersi nel suo ex. Né James intende rivedere la ragazza che era entrata come un tornado nella sua routine.

Ma una serie di circostanze scombina i piani di entrambi, costringendoli a un’improvvisa vicinanza – e a un tuffo in apnea nella profondità dei ricordi.

È vero che il tempo guarisce le ferite, oppure ci sono cicatrici destinate a restare indelebili? E quanto a lungo possono durare gli effetti collaterali dell’amore?

gli effetti collaterali dell'amore

Recensione di Veronica – Vi ricordate dell’esuberante Caterina, sorella del ricco, super affascinante e molto nerd Stefano Marte? Ebbene, preparate gli ebook perché la fashion blogger Caterina è tornata con prepotenza a far parlare di sé grazie alla penna di Anna Nicoletto che dopo aver pubblicato “Gli effetti collaterali delle fiabe” con Piemme, torna alla libertà del self publishing. Care lettrici, oggi vi parlo di “Gli effetti collaterali dell’amore”, contemporary romance, stand alone e autoconclusivo.

Caterina Marte è ormai una fashion blogger affermata, tutti la vogliono e le sue numerose follower la invidiano e la prendono come esempio. Vogue la vuole per un importante progetto che prevede un viaggio a Los Angeles e una passeggiata in ricordi, seppur piacevoli, carichi di un retrogusto amaro, di sofferenza e di questioni da risolvere.
“A quanto pare, quattro milioni di abitanti non sono sufficienti per garantirmi un minimo di speranza. Non finché tra loro ci sarà lui. «James…» “
Caterina dovrà fare i conti con il suo passato, riaprire vecchie ferite e forse rispondere a domande silenziose che da tempo attendono risposta. Il progetto di Vogue la riporta infatti a quasi due anni prima, quando scappa da Milano per atterrare a Los Angeles , per ritrovare se stessa e una nuova vita lontana dalla gabbia d’oro che è la famiglia Marte. Qui spera di vivere nuove esperienze e di trovare una nuova casa, sentendo ormai di non appartenere più a nessun posto dopo la perdita dell’unica persona che la faceva sentire davvero amata, sua nonna. Dovrà catapultarsi a due anni prima, quando un prestante maestro di Karate, è entrato senza preavviso nella sua vita e l’ha conquistata contro la sua volontà.
Gli effetti collaterali dell'amoreOra Caterina si ritrova a dover affrontare il suo passato, ma le ferite non si chiudono per tutti allo stesso modo e capita che lasciano poi spazio ad un rancore e una rabbia che nemmeno lei con la sua gioia di vivere e la sua determinazione possono sconfiggere. Lei ha fatto un passo falso e oggi James non è contento di rivederla piombare nella sua vita e per di più per motivi lavorativi. Come affronteranno il tempo che saranno costretti a passare insieme? Saranno in grado di mettere da parte ciò che è stato, e vivere come persone civili che devono raggiungere lo stesso obiettivo? In un susseguirsi di capitoli che si sviluppano tra il presente e passato, scopriremo come i nostri due protagonisti affronteranno il difficile periodo che li costringe a frequentarsi, come è nato il loro bellissimo rapporto e cosa li ha portati a odiarsi tanto.
Okay, ha un bel viso. E un bel fisico. Ma di ragazzi notevoli ce ne sono tanti. Invece James ha qualcosa di diverso. Non ostenta. È genuino. E sembra non nascondere nulla di spiacevole dietro quella splendida facciata. E io con lui non devo nascondere nulla di me.”
Oh James, ragazze, ecco a voi l’uomo che tutte vorremmo! Si ok, è testardo e orgoglioso come pochi, ma è anche un ragazzo genuino che non si risparmia nei sentimenti, il suo non è amore, è una venerazione silente. Non ha bisogno di gridare “Ti amo” ai quattro venti, perché lui trasuda amore in ogni gesto. Prima di conoscere Caterina non cercava nulla di serio, ma poi lei, con il suo dinamismo, la sua tenacia e la sua voglia di vivere ogni attimo sempre al massimo, l’ha fatto innamorare mettendo fine alle sue certezze e sperando di poter costruire con lei qualcosa che ancora non era stato in grado di vivere con nessuna. James è talmente un bravo ragazzo che è disposto a rinunciare ai suoi sogni pur di non ferire suo padre che lo vuole con lui nell’azienda di famiglia, piuttosto che vederlo diventare un fotografo spiantato. Ma una persona, dopo aver rinunciato a ciò che ama, può veramente considerarsi felice?
«Sei una drogata di adrenalina?» «Mi piace sentirmi viva. I drammi sono per chi sa stare fermo a crogiolarsi in qualcosa che non può controllare, che non può nemmeno cambiare. Io non ne vedo l’utilità, figurarsi se posso dedicarci del tempo.»
Ed ecco Caterina Marte, bellissima, positiva, esuberante, attiva, a lei spetta sempre l’ultima parola. La lingua lunga certo non le manca, ho apprezzato il suo essere intelligente, vispa e arguta. Caterina vive ovunque e da nessuna parte, le sue radici non si sono ancora fissate a nessun terreno. Ma può una ragazza così ricercata, circondata da milioni di followers, sempre in viaggio e sempre protagonista di qualche gossip, sentirsi in realtà sola e senza casa? E se il suo mondo fosse solo una facciata dietro la quale si è nascosta per molto tempo e che ora rischia di crollare?

Gli effetti collaterali dell'amoreJames e Caterina si incontrano in un momento in cui entrambi sentono inconsciamente il bisogno di essere salvati, e più vogliono convincersi che tra loro non ci sia nulla di importante, più sembrano avvicinarsi l’uno all’altra, un sentimento di una tale forza da accelerare qualsiasi tappa.
Tuttavia il futuro bussa alla porta e i presupposti per continuare quello che insieme hanno costruito vengono a mancare. Caterina dovrà prendere una decisione lucida per entrambi, sarà in grado di fare la scelta più giusta? Cosa succede quando la vita ti chiede di scegliere tra il tuo futuro professionale e quello sentimentale?
Per tutta la durata del romanzo mi sono chiesta “e se lei avesse ascoltato lui? Se si fosse fidata di più? E se lei avesse amato di più?” Ma non è forse il più grande atto di amore lasciare andare una persona? All’apparenza la scelta di Cate può sembrare egoista e fredda, ma andiamo, a vent’anni hai tutto il diritto di afferrare la vita e viverla a 360°, ogni rinuncia si paga con i rimpianti, con il rinfacciarsi le cose … Caterina aveva un sogno e doveva portarlo avanti così come un sogno lo aveva James, solo che lui aveva bisogno di uno scossone per accettare il fatto che noi siamo gli unici artefici del nostro destino, e a vent’anni non puoi rinunciare ad un’esperienza che aspetti da sempre per qualcun altro. I compromessi? Non sempre stanno in piedi e questo caso non era un’eccezione. Possiamo discutere sulle modalità, quello si, ma a volte, la paura e la sofferenza ti spingono a fare cose che a posteriori ti sembrano assurde e di cui ti penti
“Sento mancanza, pena. Dolore. Sento un costante bisogno di mettere in discussione quello che è stato, di chiedermi quanto dureranno gli effetti collaterali di ciò che mio malgrado abbiamo condiviso.”
Non è facile certo per Caterina tornare indietro e accettare che in fondo l’amore non è mai finito, che suo malgrado quel ragazzo semplice, era stato in grado di metterla al centro del mondo, di farla sentire unica e speciale, il ragazzo che sin dal primo istante le aveva trasmesso tanta di quella fiducia da potersi sentire se stessa senza mezze misure, non aveva mai abbandonato il suo cuore.
“più fisso il suo obiettivo, più mi domando se anche per lui avermi davanti sia uno scoperchiamento continuo del vaso dei ricordi. Se anche lui non riesca a fermarli, se gli inondino il cervello come un fiume irruente che ha rotto gli argini”
Ho adorato questi due protagonisti con tutti i loro pregi e difetti, le loro umane debolezze, i dialoghi sinceri e non artefatti. Gli effetti collaterali dell'amore
Vi avevano fatto battere il cuore Stefano e Melissa? (che tra l’altro piacevolmente ritroviamo ogni tanto anche in questo volume) allora state pur certe che James e Caterina vi conquisteranno, un tumulto di emozioni che vanno dal batticuore al pugno nello stomaco e che al termine del libro vi faranno venir voglia di rileggerlo.
Il romanzo, oltre ad essere scritto molto bene, regala una tale profondità di pensieri, vi ritroverete a sottolineare moltissime frasi. Non si tratta solo di un libro sulla capacità di due persone di salvarsi a vicenda, non è solo una storia d’amore ben confezionata, è un libro che parla di scelte e di seconde possibilità e sugli effetti collaterali di un sentimento profondo e irrazionale come l’amore.
Io nelle seconde possibilità ci credo eccome, e i nostri protagonisti?
Bravissima Anna, penso che questo romanzo sia stata una bella svolta, ho notato molti cambiamenti che ho apprezzato e ora aspetto di leggere qualcosa anche su Tommaso, il bellissimo amico di Caterina e James che merita un riscatto sentimentale. Eventualmente mi propongo io per alleviare le sue pene!
Care lettrici, se non fosse chiaro, mi sento di consigliarvi senza nessuna remora la lettura di questo romanzo, e se non l’avete ancora fatto, recuperate anche il precedente volume in modo da conoscere il fratello di Cate, Stefano, per nulla semplice anche lui… vi assicuro stare con i Marte è una missione!
Buona lettura.

bellissimo

 

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.