Essentia di Simona Serio

Sullo sfondo delle spiagge californiane Sofia, una studentessa romana che si trova negli USA per frequentare un master in legge, si trova coinvolta nella riunificazione dei misteriosi protagonisti di un antico passato che la coinvolge, del quale non ha alcuna memoria.
Nel tentativo di venire a capo degli strani fenomeni che la circondano, presto scopre che la sua presenza in quel luogo non è affatto casuale. Una profezia millenaria, infatti, la metterebbe in relazione con alcune divinità immortali e con i quattro elementi naturali: terra, acqua, fuoco e aria. Si tratta davvero di una semplice relazione?

Essentia di Simona Serio, urban fantasy pubblicato da Mille Battute il 12 novembre.

Quando Simona mi ha contattata per propormi la lettura della sua prima pubblicazione ho tentennato, la trama mi incuriosiva, ma il tempo resta sempre poco e spesso si ha paura nel dare una possibilità agli autori emergenti, paura di non apprezzare il loro libro e doverli stroncare. Cosa che non sono solita fare, perché non è nella mia natura affossare le persone, soprattutto quando hanno un sogno e credono fortemente in qualcosa.

Essentia è il primo volume di una trilogia per cui, come ben capirete, presenta i protagonisti, la situazione, ma non ha una fine che possa essere degna di quel nome. Nelle poche pagine che lo compongono succedono molte cose, forse anche troppe per dare il giusto peso a tutte. Il ritmo è serrato e ci sarebbe voluto un approfondimento maggiore di alcune dinamiche per renderlo più completo. Con questo però non voglio dire che non sia godibile. Ero impantanata in una lettura molto complessa ed Essentia mi ha permesso di tornare a respirare. Nonostante le ingenuità dovute all’inesperienza la storia è calibrata e la scrittura scorrevole. Avrei letto volentieri delle descrizioni più approfondite, sia dell’ambientazione che dei personaggi, e avrei impresso un ritmo più lento. Se nei prossimi volumi Simona riuscirà ad aggiustare il tiro su queste cose raggiungerà un buon risultato.

Ho apprezzato l’idea che sta alla base della narrazione, le divinità che dominano i quattro elementi naturali, una profezia millenaria che vorrebbe essere portata a compimento e la ragazza normale che si trova suo malgrado invischiata in tutto questo. Devo ammettere che mi era capitato solo una volta di leggere un libro con protagonista una divinità, Fantasy Lover di Sherrilyn Kenyon. Quel libro mi aveva preso tantissimo e nel caso non l’abbiate letto fatelo perché merita davvero. Per questo mi è piaciuta molto la scelta dell’autrice, le divinità hanno sempre un loro fascino e Alexi ed Herman ne hanno da vendere. Ebbene sì smeraldi ci troviamo di fronte a un triangolo, anche se non è ben chiaro in questo primo volume visto che l’ago della bilancia sembra pendere pericolosamente verso uno di loro. Ammetto che il mio preferito è l’altro, quindi nutro la speranza che nel secondo volume l’autrice vorrà accontentarmi.

Mi auguro che nel secondo capitolo, in stesura, verranno svelate molte più cose sul passato dei tre protagonisti, sono curiosa di conoscere l’evoluzione del loro rapporto, ma anche ciò che è successo nelle varie epoche che hanno attraversato. Voglio vedere fin dove Herman potrà spingersi, voglio scoprire se Alexi vedrà ridimensionato il suo ruolo e soprattutto se Sofia saprà fare una scelta per se stessa che la faccia stare in pace e le doni serenità. Una scelta non dettata dal destino, ma dalla voglia reale di stare con uno dei due, colui che saprà amarla e rispettarla come merita. Sono certa che Sofia ci regalerà ancora tantissime emozioni e io sono qui pronta ad accoglierle.

Simona, mi raccomando, approfondisci più che puoi perché l’idea alla base è davvero buona. La mia valutazione è un regalo per spronarti a dare di più, certa che il prossimo le meriterà senza tentennamenti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.