Devil Agnese e il Male di Giulia Besa

Una protagonista diabolica. Un mistero oscuro e secolare. Un’avventura fantasy profonda, sull’apparire e sull’essere.

Capelli neri, unghie nere, vestiti scuri, lingua tagliente e noncuranza delle regole. Agnese è così, prendere o lasciare. È capace di fare rissa con una vecchietta invadente o giocare per ore col fratellino. È una tipa, dicono, una testa calda, o forse solo una ragazza che non intende farsi influenzare dal giudizio degli altri. Dopotutto i suoi amici la amano anche per questo. Il giorno però in cui Agnese deve presentarsi allo Specchio, tutto cambia. Lo Specchio è lo spauracchio di ogni quindicenne. È il passaggio obbligato verso il mondo degli adulti. Specchiarsi significa sottomettersi a un essere imperscrutabile che separa le anime belle dalle anime brutte. E nella società c’è spazio solo per le prime. Agnese sa di non essere perfetta, ma si piace così com’è, non ha nulla da temere… almeno fino al momento in cui osserva la propria immagine riflessa. Nessuno aveva mai visto qualcosa del genere, prima di allora. Di così… mostruoso. Agnese viene precipitata nel vortice della vergogna, del giudizio, della paura. Allontanata da tutto e da tutti perché le anime brutte sono pericolose e devono essere corrette. Poi incontra Orlando e Viola, anche loro sono soli, anche loro hanno perso tutto per colpa dello Specchio. Forse non tutto è perduto, essere soli insieme significa anche avere un alleato con cui combattere.

Devil Agnese e il Male di Giulia Besa, libro per ragazzi pubblicato da DeA il 5 ottobre.

Non avevo mai avuto modo di leggere nulla di questa autrice, nonostante vanti parecchie pubblicazioni di successo, l’occasione giusta è arrivata grazie a questo libro dalla trama così insolita. Un romanzo molto particolare che spinge i lettori a porsi diverse domande su se stessi e sulla visione che gli altri hanno di noi. Fin dal primo momento vi sentirete Agnese in tutto e per tutto. Lei non è una che le manda a dire, odia i prepotenti, detesta i soprusi e di fronte agli ottusi perde spesso le staffe. Agnese non ha un carattere semplice, va sottolineato, per lei il concetto di giustizia è molto importante e non esita un secondo a reagire quando vede che gli altri non rispettano il prossimo, specie quando toccano dei gattini indifesi o i suoi amici costretti a subire angherie da tempo.

Chi avrebbe il coraggio di mettersi davanti a uno specchio che rivela l’anima? Chi non ha mai commesso qualche azione che gli fa pensare che forse potrebbe avere qualche macchia? Certo nessuno si aspetterebbe che le persone peggiori della scuola, coloro che bullizzano, denigrano, insultano, possano avere le anime più splendenti, a loro dovrebbero toccare in eredità dei demoni come minimo e invece…alla cerimonia dello Specchio va tutto storto.

La peggior bulla della scuola ha l’anima di un angelo mentre ad Agnese che si batte ogni giorno per le ingiustizie tocca un’anima demoniaca. Un’anima che spaventa tutti e costringe la preside a sospendere la cerimonia dello Specchio. Ma Agnese non è l’unica a rivelare un’anima non all’altezza, anche i suoi amici non passano l’esame e tutti sono costretti a una terapia d’urto con l’Animologo. Un percorso di redenzione che mira a spegnere le loro personalità, a far avvizzire le loro anime e cercare di omologarli a tutti gli altri. Credete forse che Agnese di sottometterà a una barbarie simile? Ovvio che no, a lei la sua anima demoniaca piace e anche parecchio, non vede perché dovrebbe voler cambiare il suo essere per compiacere gli altri. Se c’è una persona che può mandare il sistema che vige da secoli a gambe all’aria questa è proprio lei, bisogna lottare sempre per i propri ideali, bisogna camminare per strada a testa alta fieri di ciò che si è e non tradire mai la propria natura anche quando il mondo cerca in tutti i modi di sottometterti e farti sentire inadeguata.

Siamo portati a giudicare le persone per il loro carattere, non sempre accettiamo i caratteri forti e predominanti, forse li temiamo, pensiamo che siano prevaricanti e che vogliano schiacciarci, ma non tutti sono così e Agnese ne è la dimostrazione, lei commette degli errori che paga a caro prezzo, sa chiedere scusa e ha una dote importante che le va riconosciuta, quella di assumersi le proprie responsabilità e non mandare avanti gli altri. Lei ci mette la faccia e anche tutto il resto, certo è impulsiva, litiga con le vecchiette, minaccia i bulli in modi molto poco ortodossi, ma se sei suo amico sei certo di aver trovato una persona su cui poter contare per tutta la vita, una di quelle che non lascia indietro nessuno e si getta nel fuoco per salvare anche chi non meriterebbe nessuna riconoscenza.

Credo che nella vita tutti avremmo bisogno di una persona al nostro fianco come Agnese, e chi se ne importa se la sua anima non è quella di un unicorno, la bontà non si valuta dalle apparenze, ma dalle azioni che ognuno di noi compie e, a volte, il fine giustifica i mezzi. Perché le parole feriscono più dei cazzotti e chi ti conosce bene sa come fare per metterti ko senza usare nemmeno un dito. Agnese mostra a tutti noi l’importanza di mostrare al mondo ciò che si è realmente senza mettersi una maschera addosso. Devil Agnese e il Male un libro perfetto da leggere in questa settimana di Halloween e non solo.

4 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.