Con il cuore a pezzi di Jenny Anastan

con il cuore a pezzi

Trama Una donna di ghiaccio, una persona dal cuore gelido, senza emozioni o tentennamenti: questa è Grace Turner per tutti. Ogni azione, ogni pensiero, è calcolato fino allo sfinimento. Party, ricchezza e un’insana dose di egocentrismo caratterizzano le sue giornate, e Carter lo sa, lo sa fin troppo bene. Perché Grace è stata l’unica donna in grado di piegarlo, di spezzarlo, di rubare il suo cuore e poi stringerlo in una morsa di menzogne. Dopo il difficile addio, i loro mondi del tutto agli antipodi sembrano destinati a non incontrarsi mai più, e Carter, medico a Rio de Janeiro, è ben intenzionato a fare in modo che questo accada. Tuttavia, quando Grace piomba in Brasile con una notizia sconvolgente, e che riguarda entrambi, Carter capisce che fuggire dai propri sentimenti è impossibile. Fidarsi ancora di lei è surreale. Fuori discussione. Ma non ha fatto i conti con la caparbietà di Grace.

“Non è questo il bello e il brutto dell’amore? L’imprevedibilità. Non c’è mai nulla di pianificato o deciso, e anche se ci provi, lui decide per te.”

Recensione di Esmeralda – Con il cuore a pezzi di Jenny Anastan pubblicato il 25 dicembre.

Ciao mi chiamo Sonia e da quando ho letto Con te non ho paura ho contato i giorni che mi dividevano da Con il cuore a pezzi…sì ok sono impazzita lo so, ma davvero non vedevo l’ora arrivasse il momento di dedicarmi alla lettura del libro scelto per il Domino letterario di marzo perché io dovevo sapere cosa avrebbe combinato quel pezzo di ghiaccio di Grace con quel bonaccione del dottor Carter.

Sapevo che Grace aveva una notizia sensazionale da comunicare a Carter ed ero ben consapevole che Carter non avrebbe fatto i salti di gioia, ma Jenny, la buona e perfida Jenny, ha scompaginato tutte le mie certezze e dopo pochissime pagine mi sono ritrovata ad amare ‘Grace la algida’ e a voler prendere a mazzate ‘Carter il bonaccione’.

Grace è stata una continua scoperta, davvero azzeccata la scelta di renderla insopportabile nel primo volume, imparare a conoscerla e vedere evolvere non solo lei, ma anche la mia opinione è stato molto interessante. Voler dimostrare che ciò che si mostra al mondo può essere una maschera, far capire solo alle persone che davvero contano, come sei fatta realmente, trovo che sia una cosa bellissima e Grace è esattamente così. Una donna intelligente che finge di essere interessata solo ai party e alla ricchezza, ma che in realtà vive come le è stato permesso fin dalla nascita, non ostenta, non crede di essere superiore a nessuno, vuole solo riuscire a riavvicinarsi all’uomo di cui si è perdutamente innamorata in appena dieci giorni.

Ho pagato un prezzo altissimo per ogni bugia che è uscita dalla mia bocca. Prima di incontrare Carter ero morta, ma non lo sapevo. Lui è stato il mio defibrillatore.

Carter, dal canto suo, la odia con tutto se stesso e non ha nessuna intenzione di permetterle di rientrare nella sua vita. La vede come il male assoluto, non riesce a perdonarle di avergli mentito, non riesce ad accettare la sua ricchezza, il suo stato sociale, il suo essere tanto perfetta.

«Ho provato qualcosa, ma non per te. Ciò che sei, quello che rappresenti, non mi piace. Tu non mi piaci. Mi piaceva la donna che hai finto di essere in quei giorni, ma non esiste, tu non esisti. Non per me.»

Un livore profondamente radicato e inizialmente comprensibile, perché Carter è rimasto ferito nell’anima e non è facile andare oltre per lasciare a Grace la possibilità di ritrovare un posticino nel suo cuore. Facile schierarsi dalla sua parte nei primissimi capitoli, anche se si rimane fin da subito in bilico perché è Grace quella a soffrire di più soprattutto quando Carter decide di spiattellarle in faccia la sua nuova/vecchia relazione. Una relazione che non gli regala scossoni, in cui il suo cuore non è minimamente in gioco, con una ragazza che sembra più la sua migliore amica che una donna con cui costruire un futuro.

Carter non sarà facile da digerire, io ho patteggiato per Grace dall’inizio alla fine perché Carter è veramente perfido e con il suo atteggiamento ostile, le battute al vetriolo e le opinioni orribili che riversa su Grace a ogni occasione vi farà sanguinare il cuore. In quei momenti vi sentirete Grace e ammirerete il suo carattere, la sua forza, il suo essere sempre padrona di se stessa e delle proprie emozioni mostrate al mondo. Emozioni celate nel profondo che le ridurranno il cuore in pezzi, ma non la distruggeranno mai, nemmeno quando l’ultimo barlume di speranza andrà distrutto.

«Tu mi fai sentire un bell’involucro, uno di quelli che sono solo gradevoli alla vista, ma che poi non hanno nessuna utilità.»

Come si può continuare ad amare una persona che ti tratta così, come si può donare tutta te stessa a un uomo che ti fa sempre sentire inferiore e inadeguata? Eppure noi donne siamo così, non ci arrendiamo mai, nemmeno davanti a queste cattiverie, sempre pronte a vedere solo il bene nell’altro e a credere che tutto si possa aggiustare. Questo almeno fino al punto di non ritorno, quel momento in cui si decide di voler bene unicamente a se stesse e andarsene senza voltarsi indietro. Riuscirà Grace ad andarsene e rinunciare a questo amore difficile o sarà Carter a farsi un esame di coscienza e comprendere che il trattamento riservato a Grace è qualcosa di immotivato? Lascio a voi l’opportunità di scoprirlo, proprio come è successo a me. Io non posso fare altro che confermare il mio pensiero su Jenny Anastan, un’autrice che continuerò a seguire con grande entusiasmo (King vieni a me) con uno stile immediato e una capacità di narrare l’intera gamma dei sentimenti in modo molto efficace. Con il cuore a pezzi l’ho letto in un giorno, una manciata d’ore perché non riuscivo a staccarmi e sono certa succederà lo stesso a tutte voi.

bellissimo

You may also like...

29 Responses

  1. Désirée says:

    non conoscevo questa serie: annotata 🙂

  2. Ely says:

    Non c’è altro da dire se non che DEVO leggere questa autrice allora!

  3. Ely says:

    Non c’è altro da dire se non che DEVO leggere questa autrice allora! ❤️

  4. Silvia says:

    Conosco questa autrice e devo assolutamente recuperare queste serie 🙂

  5. Chiara says:

    Anche se non è propriamente il mio genere questa serie potrebbe comunque piacermi, visto anche l’entusiasmo con cui ne parli potrei darle una possibilità!
    Chiara in Bookland 🙂

  6. Clarissa Neri says:

    Non vorrei essere ripetitiva, ma non è proprio il mio genere. >.<

  7. Non conoscevo la serie né l’autrice, però devo dire che purtroppo la trama non mi ispira 🙁

  8. avevo già visto la cover girare sui social e mi ispirava tantissimo ma ora con la trama mmm mi vengono dei dubbi anche se la tua recensione stra positiva mi ha messo curiosità, mannaggia ahahha

  9. Deb LR says:

    Ciao! La tua recensione entusiasta mi ha convinto, anche se ho già capito che ci sarà da soffrire lo metto in wishlist 😀

  10. stefania - libri e altri disastri says:

    adoro Jenny e tutti i suoi romanzi!! Questo in particolare mi ha commosso tantissimo e ne sono innamorata tanto da leggerlo più volte!!

  11. Misà che sono l’unica a non aver letto ancora niente di Jenny Anastan, vista la tua recensione misà che inizio proprio da questo eheheh

  12. Francesca says:

    Ho sentito meraviglie su questo romanzo e in generale su questa autrice…. dovrò recuperare la lettura del primo ma ce la posso fare…. prima o poi riuscirò a leggere tutti i bei libri che ho in lista 🙂

  13. Adoro le tue recensioni, hanno tutto: passione e amore per i libri. Anche se non è il mio genere, devo farti i complimenti per come analizzi i romanzi, bravissima!

  14. Scheggia says:

    Anche questa volta, non è molto nelle mie corde, ma sono felice ti sia piaciuto così tanto 🙂

  15. Ciao, di questa scrittrice non ho letto ancora nulla, ma spero di recuperarla molto presto =)!

Leave a Reply

Your email address will not be published.