Brave Woman di Anisa Gjikdhima

Kasandra Reyes non ha mai avuto una vita facile. Cresciuta nella paura e vittima della crudeltà umana ha deciso di tenere fuori il mondo dalla sua esistenza. Solo alla sua famiglia è concesso di avvicinarsi, sapere e conoscere i suoi tremendi segreti, ma Adrian Herrera, barista e recente pilota di villa Falco, ha deciso di corteggiarla e non è disposto a lasciarla andare finché lei non cederà alle sue avance. Kasandra sarà così coraggiosa da soccombere ai sentimenti di quest’uomo, disposto a tutto per lei, o la paura di essere distrutta la farà chiudere ancor di più in se stessa? Adrian non sarà l’unico a volerla e lei dovrà fare l’ultima mossa per decidere il suo destino e quello della sua famiglia.

Bentornati a Cuba dove amore, dolore, segreti e colpi di scena vi attendono, lasciandovi fino all’ultimo con il fiato sospeso.

Recensione di Karmen – Brave Woman di Anisa Gjikdhima – Serie Falco #3 – Self Publishing in uscita oggi, 20 novembre 2018.

Dopo “Dark Man”e “Cruel Man” torna Anisa Gjikdhima con un nuovo capitolo della “Serie Falco” dal titolo “Brave Woman”.

Ricordate Carlos e Damian?

Adesso è la volta di conoscere meglio la loro “sorellina” e tra le note di “Havana” di Camila Cabello torniamo a Cuba per scoprire i segreti e le paure di una donna spezzata: Kassandra.

Kassandra Reyes è una quasi trentatreenne bellissima, intelligente, ambiziosa, con un carattere deciso ma fredda e distaccata.

Non è una donna qualsiasi, qualcosa dentro di lei la tormenta, è estremamente difficile creare un rapporto all’infuori della sua stretta cerchia di famigliari, tiene il genere maschile sempre a debita distanza. La sua paura si concretizza in un disagio chiamato Afefobia, ossia il timore di toccare e di essere toccata da altre persone.

Questo fino all’arrivo di LUI.

Quante possibilità ci sono di incontrare l’uomo dei propri sogni? Nessuna, zero! E allora mi chiedo come sia possibile che, a Villa Falco, viva colui che rispecchi alla perfezione tutto quello che vorrei in un partner. 

Tutto, intendo proprio tutto. Sognavo lui, ma non qualcuno che gli somigliasse, sognavo proprio Adrian. La prima volta che l’ho visto sono rimasta traumatizzata. Pensavo di essere stata catapultata in un film di fantascienza, come se avessi espresso un desiderio e puff, eccolo!

Adrian Herrera è il barista di Villa Falco, quello che tutti trovano simpatico per la sua allegria con il sorriso perfetto che illumina anche la notte più buia, nonché il miglior amico di Carlos e il nuovo pilota che negli ultimi tre anni ha reso la vita di Kas un circo per la sua capacità di non prenderla mai sul serio quando lei cerca di spiegargli che deve finirla di girarle intorno.

Ogni giorno che passa lei alimenta in me la curiosità, il desiderio di scoprire chi si celi sotto quella maschera che indossa. Sono determinato, voglio sapere chi è veramente Kasandra Reyes. Quella donna ermetica che non lascia trasparire nulla, o quasi. Fin dalla prima volta che l’ho vista, qualcosa di lei mi ha preso l’anima. La sua sicurezza, il suo modo di rimettere al proprio posto le persone, di mantenere le distanze, quello sguardo che ti legge dentro… Mi sono bastate un’occhiata e un paio di battute per capire che di lei ogni cosa mi intrigava, per intuire che c’era altro in Kasandra, oltre il suo bisogno di voler essere la regina del suo universo mostrando una donna forte che se la sapeva cavare da sola. E proprio in quell’attimo tutto il mio essere gridava di voler condividere ogni cosa con lei. Nelle sue iridi ho letto molto più di quanto volesse e, quando mi ha sorriso, ho avuto la certezza che la principessa che avevo sempre desiderato fosse davanti a me. In quel preciso istante ho deciso che avrei fatto qualunque cosa per farla mia, per avere l’onore di perdermi in quegli occhi ogni giorno, ogni notte.

Adrian però è anche l’unico uomo che abbia mai attirato la sua attenzione, scombussolando il suo corpo e la sua anima, l’istinto le dice di “dargli una possibilità” ma un groviglio allo stomaco la blocca ogni volta ricordandole: “MAI ABBASSARE LE DIFESE”.

Nel suo mondo non ci sono margini di errore, un passo falso e sei fottuto.

Ogni giorno indossa la maschera della “stronza senza cuore” che pensa solo ai soldi e al potere ma l’immagine che si è costruita è l’unica difesa che ha.

È meglio essere temuta che derisa per la sua fragilità.

Eh sì ho detto proprio fragilità, perché Kas, la principessa dallo sguardo triste e l’anima perduta, nasconde un segreto, uno di quei segreti che macchiano l’anima e spezzano il cuore in tanti piccoli pezzi. Un segreto del passato che ha bloccato la sua mente tra le mura di quell’orfanotrofio che la tiene imprigionata e la costringe a rivivere continuamente quanto le è successo.

Sarà compito di Adrian trovare la chiave del suo cuore, ne sarà capace?

In lotta per Kas c’è anche Ivan Volkov (si proprio lui il fratello di Alexander della serie Moya) un mafioso russo, ricco e potente disposto a tutto pur di avere quello che desidera e la sua attenzione è ricaduta proprio su Kassandra.

«Ogni re ha bisogno della sua regina e io voglio che sia tu.» Si sporge in avanti.

«Pensaci, sarà un’unione perfetta. Il mondo cadrà ai nostri piedi.»

Ed infine c’è X, chi sia sta a Voi scoprirlo… lasciatemi solo dire che appartiene al suo passato, qualcuno che Kas tocca e da cui si fa toccare… Ho detto troppo?

Chi avrà la meglio?

Brave Woman è un romanzo ricco di suspense, di momenti al cardiopalma, la tensione è sempre presente senza tregua e senza sosta ma è anche un romanzo ricco di amore e sentimenti forti. Kas è il collante e l’anello debole dei tre uomini Carlos, Damian e Kris pendono dalle sue labbra e in questo terzo capitolo sfoderano i loro veri sentimenti sciogliendo un po’ di più quella corazza di durezza che ricopre i loro cuori e questo grazie a Lei ed alle due pazze squinternate che siedono al fianco dei primi due uomini. Ci toccherà aspettare il quarto capitolo per conoscere il terzo componente del gruppo che arriverà nel 2019 con titolo “Reborn Man”.

Ora andiamo a scoprire qualcosa in più di colui che in queste pagine ha rubato il “mi corazon”: Adrian è l’essere perfetto quasi mitologico per la sua perfezione, è sexy, dolce, gentile, comprensivo, protettivo, coraggioso e paziente però quando si incazza diventa una bestia. Lui è agli antipodi rispetto a Carlos e Damian sempre allegro e sorridente ma con la loro stessa determinazione nel conquistare colei che gli ha rubato il cuore sin dal primo sguardo.

Grazie ai POV di Kas e Adrian, più qualche breve accenno di Carlos, Blanca e Damian, Anisa ci ha condotte in un viaggio a 360° nei loro cuori, menti e anime. Le descrizioni delle loro sensazioni e sentimenti sono dettagliate, precise e coinvolgenti, Vi sembrerà quasi di essere in quel dell’Havana a soffrire con loro e ad amare con loro. Grazie Anisa!!!

Anisa, Anisa, Anisa che dire di lei?

Vediamo che dire che non abbia già detto in passato?

Scrittura Impeccabile

Capacità di coinvolgere il lettore

Personaggi spettacolari

Trama avvincente

Può bastare?

Cari Smeraldi se state cercando una lettura ricca di suspence, colpi di scena, dolore, sofferenza, paura, segreti ma anche calore, amicizia e amore Brave Woman è quello che fa per Voi. Leggetelo, non ve ne pentirete.

Straconsigliatissimo

Se per baciarti dovessi poi andare all’inferno, lo farei.

Così potrò poi vantarmi con i diavoli di aver visto il paradiso senza mai entrarci.

William Shakespeare

Giudizio? Riconfermo lo Smeraldo.

smeraldo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.