Blog Tour – Quando tutto cambia di Abbi Glines – Crawford vs Slate

Buongiorno a tutti!

Eccoci alla nostra tappa blog tour di Quando tutto cambia di Abbi Glines, dedicata al confronto tra i protagonisti maschili: Crawford vs Slade.

quando tutto cambiaTrama Ho sempre amato le fiabe, fin da quand’ero piccola. E ho sempre creduto nel vero amore. Per me però è stato facile, perché quando mi sono innamorata di lui avevo sei anni. Lui era il mio Principe Azzurro. E insieme credevamo di essere speciali. La vita felice che avevamo, però, fu spazzata via in un lampo, e noi non eravamo pronti. Ma del resto, chi mai lo è?

È una notte speciale per Vale e Crawford. La macchina che corre veloce, nell’aria il profumo delle serate estive, e negli occhi e nelle orecchie le immagini e le parole della giornata appena trascorsa. Sono giovani, belli, radiosi: hanno appena preso il diploma, davanti a loro le vacanze, ma soprattutto il progetto di una nuova vita, un nuovo inizio. Da assaporare insieme. Perché insieme loro due si sentono forti, invincibili, come solo ci si può sentire a diciott’anni, quando si è innamorati e in procinto di cominciare una nuova avventura. Poi, tutto a un tratto, una frenata improvvisa, il mondo che prende a girare, lo stridore delle ruote che travolgono ogni pensiero, e tutti i sogni inghiottiti dal buio.

Passa un mese e niente è come Vale e Crawford si erano immaginati. Da quella notte terribile, infatti, lui è in coma. E lei trascorre ogni suo attimo in ospedale, in attesa di poter entrare nella sua stanza per leggergli qualcosa, sognando il momento in cui aprirà di nuovo gli occhi e tutti i loro progetti potranno riprendere da dove si sono interrotti.

Un giorno, mentre aspetta di fargli visita, Vale conosce Slate, un ragazzo poco più grande di lei dagli occhi verdi e l’aria da spaccone, in ospedale per assistere lo zio malato. Tra i due inizia uno strano rapporto fatto di confidenze, prese in giro e caffè bollenti. Slate riesce in qualche modo ad alleviare il dolore di Vale, tanto che in lei, col passare dei giorni e pur tra i sensi di colpa, inizia a farsi spazio l’idea che forse sia possibile andare avanti con la propria vita, anche senza Crawford. Quel che ancora non sa è che il destino è pronto, dietro l’angolo, a cambiare ancora una volta le carte in tavola.

Quando tutto cambia

CRAWFORD
Lui e Vale stanno insieme da quando hanno sei anni, hanno condiviso tutto, dalle merende a base di gelato, allo studio fino alle scelte per il futuro. Ora a ventenni credono di non poter fare a meno l’una dell’altro, quando cresci accanto a una persona in qualche modo il tuo essere è influenzato dall’altro. In qualche modo ci si mescola, ci si fonde e si rischia ad un certo punto di non sapere più dove finisce uno e inizia l’altro.
Quando tutto cambiaVale è innamoratissima di Crawford e ora che l’incidente li ha allontanati, pensa di non poter più fare nulla senza di lui. Pensa che tutto ciò che avevano sognato di costruire insieme non potrà più essere realizzato.
Tuttavia occorre andare avanti, in qualche modo. Vale andrà al College e approfondirà l’amicizia con Slate, questo le permetterà di prendersi del tempo per riflettere sulla sua storia con Crawford, sui suoi sentimenti e su ciò che insieme hanno costruito.
Quando tutto cambiaCrawford ha avuto un approccio egoistico forse senza nemmeno rendersene conto, abituato a lei, alla sua presenza e al suo bisogno di farlo stare bene. Vale è così innamorata da mettere lui prima di ogni cosa, anche di se stessa.
Crawford è un giocatore di football che ha vinto una borsa di studio per l’università spronando Vale a scegliere la stessa in modo da poter stare insieme. E’ bello, attraente, la fa sentire protetta e amata. Ma può davvero bastare?
Cosa succede se all’improvviso ti risvegli e nulla è più come prima?

SLATE
Occhi chiari, capelli scuri e spettinati, nessuna relazione stabile, ma tantissime donne che lo desiderano e che lui si presta ad accontentare. Lo spaccone che però ha un cuore tenero. Slate entra nella vita di Vale durante i loro pomeriggi in ospedale, lui è lì per suo zio, lei è li per Crawford. Ogni giorno le porta un caffè e quel gesto per Vale ha un’importanza enorme. Entrambi hanno paura di perdere qualcuno ed è proprio questo sentimento ad unirli. Lui è bello e sa di esserlo, ma capisce da subito che Vale è diversa. Non vuole che lei perda la testa per lui perché sa che lei non potrà essere una delle tante. Eppure quando lei non c’è lui sente il bisogno di cercarla. Slate mette in dubbio tutto ciò in cui Vale ha creduto prima del loro incontro, anche il suo modo di concepire l’amore. Lui le fa provare sensazioni che mai aveva provato nella vita.

Quando tutto cambia“Stare con Slate mi faceva girare la testa. Sembrava giusto, perfetto come nient’altro al mondo”
Vale è l’unica che riesce a vedere oltre a ciò che Slete vuole mostrare di sé. Oltre al suo essere spaccone e al suo bisogno di passare da una donna all’altra, c’è un ragazzo dal cuore enorme, che la rispetta e non farebbe nulla per farla soffrire, un ragazzo che ha perso i genitori quando era ancora un bambino ed è stato accolto da suo zio, lo zio che adesso lo sta lasciando perché vittima di un tumore.
“E se anche lui fosse stato diverso da come era sempre apparso , senza saperlo? Se fino a quel momento fossimo stati persi?”

Quando tutto cambia

Diciamo che il confronto tra i due protagonisti non è semplicissimo. Il libro lascia ampio spazio alla figura di Slate e un ruolo marginale a quella di Crawford. Per tre quarti del romanzo viviamo Crawford solo dal punto di vista di Vale, con i suoi sentimenti fortissimi per questo ragazzo e i dubbi che nascono una volta che è lontana da lui. Non c’è contraddittorio. Cosa provava Crawford quando stavano insieme? Anche lui iniziava a nutrire dei dubbi? Era lui che non si accorgeva di mettere se stesso davanti ad ogni cosa o semplicemente credeva di fare il bene di entrambi?
In questo contesto arriva Slate, con il suo modo di fare che ti conquista da subito, e alla fine, nemmeno conosciamo Crawford che già facciamo il tifo per Slate.
Lo spazio lasciato a Crawford è troppo risicato, vi accorgerete che farà degli errori, sbaglierà certo, ma non me la sono nemmeno presa con lui perché in fondo non ha modo di dire la sua. Sembra che la stessa autrice avesse già deciso il destino di Vale togliendo spazio e possibilità di appello a Crawford. Come se a lei stesse sulle scatole e punto. Non lo so, avrei preferito un ruolo più incisivo per il personaggio che ha condiviso praticamente tutta la vita con la protagonista, ovviamente senza nulla togliere a Slate che ho adorato.

Quando tutto cambia

Sono convinta che condividere la propria vita con la persona che ti è accanto da quando si è bambini non sia neanche così sano, oltre che una rarità. Una persona cresce, cambia, ha esigenze e desideri diversi, deve fare le proprie esperienze e scoprire tutto ciò che il mondo ha da offrire. I dubbi sorti a Vale sono quindi leciti, come è lecito che una volta arrivati al college il rapporto possa entrare in crisi … a vent’anni devi mordere la vita di e godertela a 360 gradi e non essere praticamente sposato e soprattutto non devi mai farti condizionare dalle scelte dell’altro ma prendere le tue decisioni e realizzare ciò che è meglio per te stessa.

E voi? Avete già letto Quando tutto cambia? cosa ne pensate degli uomini di Vale ? Io farei una menzione d’onore anche al fratello Knox che è adorabile <3

Quando tutto cambia

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.