Blog Tour – L’estate degli amori imprevisti. All that Jazz di Natasha Boyd – Recensione

Trama Non c’è niente di più sbagliato che perdere la testa per il fratello della tua migliore amica, soprattutto se lui è antipatico, arrogante, pieno di sé, eppure così sexy da rendere impossibile decidere se tirargli un pugno o soffocarlo di baci. Per Jazz è l’estate dei diciotto anni quando lei e Joey decidono di scambiarsi un favore innocuo: lei lo aiuta a trovare un posto da praticante presso un chirurgo amico di sua madre, mentre lui la aiuterà a prendere il diploma da bagnina. Presto i confini tra amicizia e amore si confondono, ma Joey commette un errore imperdonabile. Ora sono passati tre anni durante i quali entrambi hanno fatto finta che tra loro non ci sia mai stato niente ma quando Joey finalmente ammette che Jazz è da sempre la donna dei suoi sogni tutto si rimette in gioco…

l'estate degli amori imprevisti

Recensione di Margherita – Dopo “Un incantevole tentazione. Eversea”, “Un messaggio per te. Forever Jack” e “Un regalo per due”, l’autrice Natasha Boyd torna con un nuovo romanzo della serie Eversea: “L’estate degli amori imprevisti. All that Jazz”, pubblicato anch’esso dalla Giunti Editore.

Nei precedenti romanzi abbiamo conosciuto la tormentata storia d’amore di Kari Ann e Jack che ci ha fatto sognare e sperare nel lieto fine fino al suo epilogo, ma questa volta conosceremo Joey e Jazz, il fratello e la migliore amica di Kari Ann.

Siete pronte a tuffarvi nella loro storia fin dal suo principio?

Joey Butler è il fratello maggiore di Kari Ann, il suo compito è sempre stato quello di proteggerla da tutto e tutti anche a costo di essere opprimente. È un ragazzo che non si lascia andare ai sentimenti, evita i rischi, pianifica ogni cosa e, soprattutto, resta ancorato alle responsabilità nei confronti della propria famiglia.

Jazz Fraser, fin da ragazzina, ha sempre avuto una cotta per Joey, lui e Kari Ann sono la sua seconda famiglia, il suo supporto, l’hanno accolta tutte le volte che ha avuto bisogno di aiuto o semplicemente di una parola di conforto.

Al momento, il loro rapporto non è tra i più amichevoli a causa di alcuni avvenimenti risalenti a qualche anno prima.

Questo è il presente, ma torniamo indietro nel tempo…

La storia ci riporta indietro a quella famosa estate di tre anni prima quando una Jazz diciottenne, con sogni e speranze, rincontra un Joey troppo occupato con l’università, il lavoro ed i propri progetti per innamorarsi e per iniziare una relazione con una ragazza.

Joey torna a Butler Cove per l’estate ed il rapporto tra lui e Jazz è decisamente contrastante con qualche discussione e dissapore soprattutto se lui si comporta in modo tanto arrogante e antipatico. Ma a quanto pare ha bisogno del suo aiuto e per questo stringono un patto: lui la aiuterà a prendere il diploma da bagnina e lei in cambio lo aiuterà a trovare un posto come praticante presso un medico chirurgo, capo della madre di lei. Tutto sembra andare per il verso giusto fino a quando Jazz si accorge di aver preso una cotta per lui, cosa fare in una circostanza del genere?

Jazz è una ragazza testarda e determinata ad ottenere quello che vuole o meglio chi vuole, e l’unico ragazzo che vuole è lui, a qualunque costo. Basterà un solo bacio e il sottile confine che divide l’amicizia dall’amore verrà attraversato, ma Joey commette un errore imperdonabile spezzandole il cuore. Da quel giorno nulla sarà più lo stesso, si perderanno di vista, lei delusa a causa della fine del loro rapporto e lui sopraffatto dagli eventi.

Ma Joey non era l’unica sfida che la vita le aveva riservato in quella calda estate, i suoi baci, però, riuscivano a non farla rimuginare ed a dimenticare quanto le stava accadendo, anche se per breve tempo. La fase adolescenziale che l’aveva tenuta al sicuro stava finendo insieme al termine della scuola per lasciare posto alla vita vera, quella adulta, con tutte le sue seccature e responsabilità.

“La primavera dei miei diciott’anni scivolò via velocemente. … A quei tempi era tutto più facile, perché non sapevo cosa volesse dire perdere qualcosa. Conoscevo la paura, è vero. L’incertezza, ovvio. Ma non la perdita, non ancora. In quel momento, la vita era solo uno scintillante caleidoscopio di divertimenti. Era animata da sogni e progetti, speranze e infinite possibilità. E ragazzi.”

Trascorrono così tre anni dall’ultima sera passata insieme, e quando si rivedono la tensione tra loro è più forte che mai, ci sono troppe incomprensioni e cose non dette che aleggiano nell’aria e con il reciproco allontanamento non c’è stato modo di chiarirsi e confrontarsi. Dopo la delusione provata, Jazz si è costruita una corazza per proteggersi da lui e dai sentimenti che ancora nutre nei suoi confronti, ma l’attrazione è sempre lì che palpita tra loro, impossibile da ignorare.

“La sensazione del suo corpo contro il mio, il calore delle sue labbra, la sua pelle sotto le mie dita, era simile a come immaginavo l’impatto dell’ecstasy. Era improvvisa, travolgente, euforica.” 

“Mi chiesi perché, quando ero con Joey, il resto del mondo si dissolvesse completamente. Era straordinario, una dipendenza. E ne avevo tanto, tanto bisogno.”

Cederanno oppure continueranno a fingere?

Finalmente Joey ammetterà i sentimenti che la legano all’unica ragazza che si sia avvicinata così in profondità al suo cuore, ma se invece fosse troppo tardi per loro?

Possono le incomprensioni, la rabbia e la delusione essere di ostacolo quando si tratta di amare?

La tormentata storia d’amore di Kari Ann e Jack mi aveva rapita e quella tra Joey e Jazz non poteva essere da meno.

Mi sono sempre chiesta cosa fosse accaduto tra di loro in passato e per fortuna per buona parte del libro l’autrice Natasha Boyd ci svela come tutto è iniziato.

La storia è intrisa di passione, amore, romanticismo, desiderio ma anche dolore (capirete a cosa mi sto riferendo quando vi immergerete appieno nella lettura), all’insegna delle gelosie, della scoperta dell’attrazione, delle delusioni e dei ricordi. Proprio come sottolinea il titolo è stato un amore imprevisto per Jazz quanto per Joey, nessuno dei due si aspettava la piega che avrebbe preso quell’estate, doveva essere un nuovo inizio sotto molti punti di vista.

In qualche modo coincide con gli eventi del secondo libro della serie, “Un messaggio per te. Forever Jack”, ma se non avete letto i precedenti capitoli, su Jack e Kari Ann, vi consiglio di non leggere questo volume per primo, potrebbe darvi anticipazioni non richieste. Per una buona parte, il libro è incentrato sugli avvenimenti passati dei protagonisti e le motivazioni che li ha portati ad essere quello che adesso sono nel presente, un ragazzo che non si affida ai sentimenti e una ragazza ancora chiusa nella propria rabbia e nel proprio rancore verso colui(e non solo) che l’ha fatta soffrire. Un romanzo incentrato sulle seconde opportunità, anche quando sembra che il destino abbia già stabilito per noi un finale scontato. Alla fine è quello che è accaduto a Jazz, ormai rassegnata dalle conseguenze delle sue azioni che l’hanno portata ad allontanare l’unico ragazzo che abbia mai amato.

Care lettrici voi credete nelle seconde opportunità?

Io sì, non è mai troppo tardi per sperare in un epilogo diverso da quello che abbiamo o ci aspettiamo, anche se ci sembra difficile e irraggiungibile.

La storia d’amore di Kari Ann e Jack avviene quasi in contemporanea con quella di Joey e Jazz, ovviamente mi riferisco alla parte che riguarda gli eventi presenti.

Purtroppo non posso svelarvi molto, rischierei di dirvi troppo e addio sorpresa. Però una cosa voglio rivelarla: l’epilogo è meraviglioso, molto dolce e romantico, vi farà sciogliere e resterete a lungo con il sorriso sulle labbra.

bellissimo

Recuperate tutte le tappe di questo bellissimo Blog Tour

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.