Bello in rosa di Jay Northocote

Trama Ryan non sta cercando una relazione con un ragazzo… e Johnny non sta cercando una relazione, punto.

Ryan è sempre stato attratto da altezza, gambe lunghe e capelli biondi, preferibilmente femminili. Quando Johnny attira il suo sguardo a una festa, Ryan si scopre interessato, anche se con un maschio non gli era mai successo. L’attrazione è reciproca, e la notte fantastica che segue gli apre gli occhi sulla sua bisessualità.

L’esperienza ha insegnato a Johnny che l’amore fa male. Rimanere single è più sicuro, e non c’è bisogno di relazioni complicate visto che rimorchiare è facile. Quando si trasferisce nella casa accanto a quella di Ryan, tutti e due sono interessati a riprendere da dove avevano interrotto, e sembra un accordo ideale: comodo, di reciproca soddisfazione, e senza implicazioni.

Nonostante le loro migliori intenzioni di mantenere tutto occasionale, oltre al legame fisico ne sviluppano uno emotivo. Entrambi cominciano a volere di più da quel rapporto, ma hanno paura di ammetterlo. Se vogliono far funzionare le cose bisogna che comincino a essere sinceri; prima con se stessi, e poi l’uno con l’altro.

Recensione a cura di Dalia – Bello in rosa di Jay Northocote, pubblicato self il 20 febbraio 2019 traduzione a cura della Quixote Translations.

Smeraldine, siamo arrivati all’ultimo libro della serie Housemates di Jay Northcote, una serie che, a mio parere, ha dato al lettore non poche soddisfazioni e fatto vivere intense emozioni. In questa casa abitata da ragazzi che frequentano il college, abbiamo incontrato nel corso del tempo tanti bei personaggi, ne abbiamo seguito le evoluzioni, gli amori e, volta per volta, abbiamo fatto il tifo per ognuno di loro, affinché trovassero e realizzassero  il loro bisogno d’amore, si accettassero per quello che erano e imparassero a prendere il bello ovunque lo trovassero, senza badare a nessuno stereotipo.

In “Bello in rosa” incontriamo nuovamente Johnny e la sua aria da ragazzaccio in grado di far perdere la testa a chiunque, e conosciamo un po’ di più Ryan, un etero attratto da gambe lunghe, capelli biondi e un “culo” da paura. Quando a una festa Ryan intravede tutte queste caratteristiche in un unico corpo, non può fare a meno di sentirsi stuzzicato da ciò che vede e, anche se in un primo momento, rimane spiazzato nel rendersi conto che quei capelli, quelle gambe e quel sedere appartengono a un ragazzo e non a una ragazza, non può fare a meno di desiderarlo. Deciso a spuntare dalla sua lista di cose da fare al college, anche l’esplorazione del sesso gay, non esita a far capire al bel Johnny di essere più che interessato a fare qualche esperimento. Però, dopo una notte a dir poco bollente, timoroso di essere “scoperto” dai suoi coinquilini e ancor dubbioso su quello che sta scoprendo su sé stesso, decide che l’esperimento, seppur fantastico, dovrà rimanere tale. Johnny, che dal canto suo, non è alla ricerca di una relazione, anzi, la rifugge da sempre, e pur preferendo relazioni da una botta e via, si sente irrimediabilmente attratto da quel bel chimico che gli ha fatto provare sensazioni indescrivibili. Ma quando si rende conto che Ryan un po’ si vergogna di quello che c’è stato fra loro, decide di non dar seguito a nulla.

Ma si sa, Dio li fa e il diavolo li accoppia, e così, quando Johnny si trasferisce nella casa accanto a quella di Ryan, vedersi tutti i giorni e sentire di voler rivivere le sensazioni di quella notte, sono sentimenti comuni a entrambi. Decidono quindi di diventare amici con benefici, ma beneficio dopo beneficio, esperimento dopo esperimento, entrambi si rendono conto di volere qualcosa di più, solo che Johnny ha paura di chiedere temendo un rifiuto come già gli è successo in passato, e Ryan non sa come gestire la sua bisessualità. Ancora una volta l’autore ha saputo rendere al meglio e con dovizia di particolari, i dubbi di un personaggio e le paure dell’altro e, la leggerezza, la maestria e l’ironia con cui lo fa, permette al lettore di percepire ogni dubbio e ogni perplessità di Ryan, diviso tra la forte attrazione che prova per il bel commesso sexy e la paura di dover rivelare la sua bisessualità ad amici e familiari.

Le scene di sesso presenti nel libro sono bollenti e più numerose rispetto ad altri libri della serie, ma l’autore non è mai scaduto nel banale nel descriverle. La sua è una penna magica, e lo si percepisce fin dalle prime righe. È stato bello rivedere tutti i personaggi degli altri libri, è stato un po’ come ritornare dopo un po’ di tempo nella casa di amici e poterli abbracciare prima di un altro addio.

4 stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.