Armi e bagagli di Abigail Roux

A New York City una serie di omicidi tiene in scacco sia la polizia che l’FBI; il sospetto è che dietro di essi si celi un unico colpevole che manda un messaggio indecifrabile. L’uccisione dei due agenti federali assegnati alle indagini porta il Bureau a raddoppiare gli sforzi per la cattura del killer.
L’agente speciale Ty Grady viene richiamato da un incarico sotto copertura dopo che l’operazione di cui era a capo è stata compromessa. È presuntuoso, intrattabile, e senza ombra di dubbio il migliore in ciò che fa. Ma quando viene affiancato all’agente speciale Zane Garrett, è odio a prima vista. Garrett è il ritratto dell’agente perfetto: serio, misurato, concentrato. Insieme rappresentano il più classico dei cliché: opposti in tutto, poliziotto buono-poliziotto cattivo, la strana coppia. Capiscono all’istante che il loro rapporto sarà un ostacolo maggiore della mancanza di indizi lasciati dal killer.
Appena prima che inizi la loro missione speciale, l’assassino colpisce ancora, prendendoli di mira. Costretti alla fuga mentre cercano di rintracciare un uomo che ha come obiettivo uccidere chi si mette sulle sue tracce, Grady e Garrett dovranno trovare il modo di lavorare insieme prima di diventare altre due tacche sul coltello del killer.

Armi e bagagli di Abigail Roux primo volume della serie “Cut & Run” romanzo contemporaneo a tematica male to male pubblicato il 24 giugno 2020 dalla Triskell Edizioni

Smeraldine, eccomi qui a parlarvi del primo libro della serie “Cut&Run” di cui, da quando mi sono avvicinata al genere male to male, ho sempre sentito parlare benissimo, ma che non avevo avuto modo leggere. Quindi, quando la CE ha deciso di pubblicare nuovamente i primi volumi, con una nuova traduzione e un nuovo editing, ho colto la palla al balzo e mi sono fatta avanti, tutta contenta e felice. Mamma mia, cosa non è stato leggere questa prima avventura tra Ty Grady e Zane Garrett. Parola mia, due testoni e maschi alfa come loro, sono difficili da trovare nel panorama del male to male. Testardi, indisciplinati e con una boccaccia sempre pronta a sputare fuori battute taglienti e sarcastiche, sono due personaggi che non la mandano a dire a nessuno, né a loro stessi, né a quanti li circondano e, soprattutto, non al lettore che ha modo di iniziare a conoscerli e ad apprezzarli. O, per lo meno, questo è quello che è successo a me. Ma andiamo per gradi e lasciate che ve li presenti con qualche parola in più, in modo che anche voi possiate capirne il potenziale. E, attente ragazze, fino ad ora i libri pubblicati dall’autrice sono ben nove, credo che avremo modo di scoprire mille altre sfaccettature di questi due personaggi carismatici, che nascondono al mondo la loro vera natura.

Ty Grady è, letteralmente una scheggia impazzita, o almeno questo è ciò che pensano di lui la maggior parte delle persone con cui interagisce, compreso il suo capo. In effetti è uno che difficilmente tiene la bocca chiusa, è irritabile, altamente presuntuoso, ma questo può permetterselo, visto che è stato un marine e ora un agente speciale dell’FBI altamente specializzato. Certo, sta attraversando un momento difficile perché è stato appena rimosso da un caso sotto copertura ma, riconoscendo il suo alto potenziale,  il capo decide di spedirlo a New York per occuparsi del caso di due colleghi assassinati da un killer che sta seminando il terrore.

Zane Garrett è l’epitome del poliziotto serio e compassato, o almeno questa è l’immagine che ha dato di se al mondo, negli ultimi cinque anni. Ex alcolizzato e con problemi di droga, ha lavorato sodo ai crimini informatici per recuperare parte della stima che i suoi superiori nutrivano per lui. Deciso a tenersi il lavoro ad ogni costo, preferisce far vedere al mondo quello che gli altri vogliono vedere e che si aspettano da lui, non il suo vero io. Pertanto, le parole d’ordine sono: sobrietà, saggezza, “un palo su per non dove batte il sole” e, soprattutto, concentrazione. Nulla e nessuno devono intaccare la sua maschera perfetta. E, quando gli viene data l’opportunità di ritornare sul campo come agente attivo è deciso e pronto a tutto, per mantenere l’incarico e avanzare.

Ora, il desiderio di Zane potrebbe, tranquillamente avverarsi, se il suo capo non avesse deciso di affiancarlo a quella spina nel fianco di Ty Grady. Al primo incontro Zane è convinto di avere a che fare con un fannullone, sporco e anche un po’ “figlio di buona donna”. Dal canto suo, Zane è sicuro che “mister perfettino” non durerà nemmeno un giorno accanto a lui. Il resto? Beh, il resto è storia.

Cosa posso dirvi, se non che questi due insieme fanno scintille? Le fanno sia quando si picchiano a sangue sia quando si battono sotto le lenzuola o in altri luoghi. Non si sopportano, non si capiscono, eppure, tra loro scatta un qualcosa che mette da parte, almeno temporaneamente, i loro dissapori per sfociare in incontri bollenti che acquietano i loro spiriti. Ma se pensate che questo non li faccia litigare di continuo, beh, sappiate che vi sbagliate di grosso. Perché, in fondo, la bellezza del loro rapporto è data anche da questo loro scontrarsi all’infinito che da modo, a noi e a loro, di conoscersi sempre più, per far emergere la parte che nascondono al resto del mondo e trovare un po’ di sollievo.

Il modo in cui interagiscono è divertente, sarcastico, mai scontato, mai banale e dietro ogni lite e ogni incontro amoroso, si scorge qualcosina in più di entrambi. Certo, sono ancora all’inizio e, per quanto mi riguarda, credo di aver dato solo un’occhiata veloce alla punta dell’iceberg che rappresentano e, che molta acqua sotto i ponti dovrà passare, per scoprirne tutte le sfaccettature.  Ma, sono sicura che più andrò avanti, più continueranno a ritagliarsi una bella fetta del mio cuore. Peccato solo non averli conosciuti prima. In tanti mi avevano detto che questa serie era un must e ora riconosco che avevano perfettamente ragione. A completare il quadro, inoltre, c’è la parte gialla, quasi sullo stile CSI. Molto ben orchestrata rendendo la lettura ancora più appassionante. Il killer, che sembra essere sempre un passo più avanti di loro, da parecchio filo da torcere alla coppia che, in più di un’occasione, è oggetto di attentati alla loro vita. Pertanto, se siete appassionate di romanzi con un bel pizzico di mistero e non disdegnate dialoghi brillanti e le battute al vetriolo che nascondono le paure e le insicurezze di due uomini che sembrano diversi come il giorno e la notte e, che invece, sono più simili di quanto loro stessi ammettono, questo è un libro che fa sicuramente al caso vostro. Azione a non finire e scene hot, molto ben descritte, vi coinvolgeranno sicuramente.

Per finire, non avendo letto la prima versione, non saprei dirvi se ci sono troppe differenze con quest’ultima, posso solo assicurarvi dirvi che questa nuova versione ha uno stile fluido e scorrevole e un editing perfetto, cose che mi hanno permesso di immedesimarmi completamente nella vicenda.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.