703 ragioni per dire sì di L.F. Koraline

703 ragioni per dire sì

Trama Eden Gari ha venticinque anni e la sua vita da favola si è appena trasformata in un incubo. Ha sognato a lungo il grande amore, senza mai incontrarlo. Le sue storie si sono sempre concluse male, lasciandole addosso solo tanta amarezza. Stava quasi per smettere di sperare, quando un uomo è apparso nella sua vita, e lei si è trovata ad annegare nei suoi occhi. Eppure proprio quell’uomo diventa la sua passione e insieme la sua condanna. Perché con lui scoprirà il piacere più proibito, con lui il suo corpo fremerà per un’estasi mai provata. Ma per averlo bisogna pagare un prezzo molto alto: accettare il suo ricatto e le sue condizioni. Eden si chiede se ne valga davvero la pena e non è certa della risposta, ma decide di rischiare lo stesso. Che il gioco abbia inizio, Mr. Blake…

703 ragioni per dire sì

Recensione di Karmen – 703 ragioni per dire sì di L.F. Koraline.

Ricordate quando la nonna sfornava quelle buonissime torte, mischiando uno ad uno gli ingredienti e Vi porgeva il cucchiaio per gustarne il sapore? Tutti dicevano che era buonissima !!

Beh io non ho mai accettato quel piccolo assaggio, io… da vera golosa ho sempre pazientemente atteso l’intera torta!!

Questo è quello che è successo con 703, non mi sono mai voluta accontentare solo della buonissima fetta di “703 ragioni per dire sì” dovevo avere l’intera torta per poterla gustare appieno, con ingordigia, morso dopo morso fino all’ultima briciola…

E vi assicuro che per l’attesa ne è sempre valsa la pena.

Ora, gustate insieme a me la prima fetta, ops… il primo capitolo di questa meravigliosa trilogia di Koraline targata Newton Compton.

Eden ha 25 anni, vive a Roma insieme al padre, l’unico membro della propria famiglia che le è rimasto. Studia veterinaria all’università ed è prossima alla laurea.

Da circa due mesi, per un caso fortuito, inizia a chattare con Sean Collins (Mr Bonjour) che vive a Johannesburg in Sudafrica.

Il ragazzo pone subito dei limiti alla loro conoscenza: non devono mai chiamarsi, mandarsi foto né tanto meno incontrarsi.

Eden a malincuore, accetta tali condizioni piuttosto che perdere il rapporto di confidenza e fiducia che si è instaurato tra di loro.

La realtà che mi comunica, a chiare lettere, che non sono in grado di amare nessuno.

Sean è solo il rifugio caldo e soffice che il mio cuore ha scelto per mettersi al riparo dalle delusioni, ma in questo momento non voglio uscire dal nostro mondo, voglio starci rinchiusa per sempre.

Ma ben presto, i sentimenti che inizia a provare nei confronti di Sean diventano più carnali e profondi, pur non avendo nemmeno idea dell’aspetto fisico del ragazzo, inizia a sognarlo desiderando un maggiore contatto, ma l’unica cosa che Eden riesce ad ottenere è una semplice foto.

Mi ha mandato una foto, la sua foto. Non sto più nella pelle, sono super felice, mi ha accontentata. Sullo sfondo si intravede una spiaggia e lui è lì che mi sorride.

Hai capelli biondi, corti, gli occhi blu, un sorriso tenero e una luce meravigliosa nello sguardo.

Sembra la versione bionda di Superman.

Mi piace tantissimo il viso del mio Sean.

Una terribile tragedia si abbatte nella vita di Eden, togliendole quel poco che è rimasto della sua famiglia, lasciandola terribilmente sola in balia degli eventi.

Ben presto scoprirà che l’azienda di cui è proprietario il padre, versa in una situazione disperata da diverso tempo, la bancarotta è imminente, solo nell’ultimo periodo è stata venduta ad un noto imprenditore americano. Come se non bastasse, anche la sua casa andrà presto all’asta.

Con le poche cose rimaste, si trasferisce a casa dell’amica di sempre Patty, dove viene a conoscenza che il nuovo proprietario dell’azienda ha intenzione di licenziare tutti i dipendenti, alcuni dei quali in serie difficoltà.

Alla luce delle nuove condizioni, armata di coraggio, decide di incontrare il rinomato Mr. Blake, presentandosi come una furia e bagnata come un pulcino nel suo ufficio.

Ma quello che si trova davanti agli occhi non è la persona che si era immaginata.

Mr. Blake è un uomo senza scrupoli e con uno sguardo diabolico, presuntuoso, arrogante, prepotente e dispotico, UN MOSTRO che non ha alcun interesse nei confronti delle persone che hanno perso il lavoro a causa sua…

Nessuna condizione è sindacabile, l’uomo è irremovibile.

A meno che…

A meno che Eden non stringa un patto con lui, un patto al quale non potrà sottrarsi, un patto dove dolore e lussuria si fondono pericolosamente.

Si trova ad un bivio: cedere e scendere a compromessi con il Demonio, donando la speranza ai dipendenti dell’azienda oppure fuggire a gambe levate da quell’uomo. Uomo da cui si sente fortemente attratta come i poli opposti di una calamita e che dovrebbe odiare ma che non riesce a non desiderare.

Dentro di me c’è una battaglia in corso. I sentimenti che provo sono in pieno scontro bellico.

Odio, passione, stupore, confusione, batticuore e non so cos’altro mi stanno mandando chiari segnali.

Come i gladiatori nel Colosseo, anche loro hanno indossato l’armatura e si sono schierati l’uno accanto all’altro per urlarmi una sola parola, SCAPPA. Ma questo corpo non vuole scappare, questo corpo freme sotto il suo sguardo lussurioso, freme al suo tocco, freme alle sue parole.

Quello che Eden ancora non sa ancora è che Mr Blake è un uomo malato di sesso, in ogni forma e perversione, pratica il BDSM e oltre…

Ma cos’è oltre?

Due liste Shadow  (ombre) e Dark ( buio)

Due liste contenenti i nomi di tutti 703 dipendenti dell’azienda.

Cosa sarà disposta a fare Eden per salvare le loro sorti?

Riuscirà a separare il sesso da sentimenti più profondi e mai provati?

Quali inconfessabili segreti nasconde Mr. 703, a detta sua, in grado di far scappare Eden?

Damon le farà provare sensazioni e esperienze mai provate, conducendola in un vortice di emozioni sconosciute, fino a quel sentimento che non dovrebbe provare per l’unico uomo che dovrebbe odiare.

Un romanzo coinvolgente, che ti tiene con il fiato sospeso fino alle ultime pagine, un mix di sensazioni contrastanti: MISTERO, LUSSURIA, TENEREZZA, DISPERAZIONE E RABBIA.

«Tu sei mia, Eden. Mi appartieni»

Due personaggi perfettamente caratterizzati e descritti dall’autrice, Eden, una giovane donna sognatrice, che non si fa mettere i piedi in testa, con una forte sensibilità nei confronti del prossimo fino ad annullare se stessa.

Nessuno potrà mai rubarci un sogno. Nessuno potrà mai pretenderlo, nessuno potrà mai neppure spiarlo.

Che ci consumi, che ci dia vita o che ci tormenti, continuerà a essere solo nostro. È questo il grande potere di un sogno, il totale senso di appartenenza.

Una donna con gli attributi.

E poi c’è lui, Damon, maschio Alfa colui che “a Christian Grey fa una pippa”, sexy, misterioso, provocante, protettivo  ma allo stesso tempo arrogante, bastardo e dominatore… Croce e Delizia.

«Sei così bella, Eden. Voglio perdermi con te, dentro di te, senza pensare a nulla stanotte. Al diavolo le mie abitudini, al diavolo le mie convinzioni, al diavolo il resto del mondo».

Oddio,vuole perdersi dentro di me. Mi vuole, mi desidera e anch’io lo desidero, ma allo stesso tempo ho paura, perché lo temo?

«Cosa succederà domani?»

«Non c’è un domani. C’è solo quello che senti ora». La sua voce è mielosa, calda, seducente.

«Stai con me stanotte, senza chiedere nulla, lasciati andare. Ti voglio da impazzire, ti desidero da sempre. Ho fame, Eden…nutrimi».

Dirvi che ho amato questo primo capitolo è riduttivo, l’ho divorato, assaporato, gustato come la torta della nonna, ingorda di scoprire ogni segreto, ogni impercettibile indizio, ogni sfumatura. Ma ahimé… sono ancora qui in attesa di assaporare la prossima fetta per scoprire cosa sarà in grado di inventarsi ancora la nostra Koraline.

Non c’è una sola persona dentro quello splendido corpo, ce ne sono almeno tre, forse quattro e capire con quale relazionarsi non è poi così semplice.

Abbiamo Spirito Seducente, enigmatico, intrigante, misterioso, sensuale, affascinante, quando appare mi lascia con il cuore in gola, le farfalle nello stomaco e i brividi lungo tutto il corpo.

Poi, a grande richiesta, abbiamo Spirito Travolgente, allegro, spensierato, brioso, parzialmente malleabile, con un sorriso raggiante da togliere il respiro. Appare raramente, ma quando fa la sua comparsa riesco a volare libera su Roma senza polvere di fata.

Poi abbiamo Spirito Furioso, quello che mi fa paura. Rabbioso, incontrollabile, cocciuto, despota, insopportabile, egoista, presuntuoso, cervellotico. Quando appare vorrei affilare i denti e mordere. Temo ci sia anche uno spirito numero quattro, ma di lui non so ancora molto. È lo spirito che si sta nascondendo. Quello che vive dietro quel maledetto gioco, dietro il patto di Mefisto. «Okay,okay», brontola con un mezzo sorrisino. «Cerchiamo questa vallata…andiamo». Benvenuto Spirito Travolgente.

Buon  Appetito mie Care! Ops… Buona Lettura!

Vi lascio qui di seguito la playlist, nel caso desideriate accompagnare la lettura con un sottofondo musicale

NO ORDINARY LOVE – Sade

CREEP – RADIOHEAD

MADE IN AMERICA – TOBY KEITH

MUCKALEE CREEK WATER – LUKE BRIAN

SURE BE COOL IF YOU DID – BLAKE SHELTON

NOT TO LOVE YOU – NICKELBACK

I MISS YOU LITTLE – JOHN MICHAEL MONTGOMERY

SAVIN’ME – NICKELBACK

NEW YORK – SNOW PATROL

I LOVE THE WAY YOU LOVE ME – JOHN MICHAEL MONTGOMERY

«Un giorno mi donerà il suo respiro, Milady»


You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published.