5 cose che…5 libri che mi hanno fatto piangere

Eccoci ad un nuovo appuntamento con la rubrica ideata da Gioia del blog Twins books lovers, 5 cose che…

Questa nuova tappa è dedicata ai … 5 libri che mi hanno fatto piangere!
La divido con la mia collega Simona, noi siamo le emotive del gruppo. Quando ci siamo sentite per decidere che libri inserire, praticamente è venuta fuori una lista lunghissima … no, ragazze, non siamo normali, lo sappiamo ahahah

Premetto il fatto che per me, Veronica, quando un autore è in grado, con le sue parole, di portare le emozioni all’estremo, che riescono a generare risate, lacrime o batticuore, significa che il libro è un successo e non vi nego che a me piacciono tanto i romanzi che mi fanno commuovere con tanto di lacrime a gogò. Aaah non so dirvi esattamente il perché, ma mi pare di viverli a 360 gradi!

Vi presento i 3 che ho selezionato per la tappa, quelli delle super lacrime, anzi, un pianto proprio, con tanto di pacchetto kleenex accanto! Uno di questi lo condivido con la mia socia!

l'amore arriva sempre al momento sbagliatoL’AMORE ARRIVA SEMPRE AL MOMENTO SBAGLIATO – Brittainy C. Cherry
Ashlyn Jennings è una studentessa modello. Ama follemente leggere, soprattutto i drammi di Shakespeare, dentro i quali, spesso, cerca risposte alle domande che la vita le pone. E adesso di punti interrogativi ne ha molti, dato che ha appena perso sua sorella gemella e, come se non fosse abbastanza, sua madre è caduta in una grave depressione. Ashlyn deve andare a vivere con suo padre e la sua nuova famiglia nel Wisconsin. La devasta anche solo l’idea di trascorrere l’ultimo anno di scuola lontana dai compagni di classe, ma non può che fare le valigie. In viaggio verso la sua nuova casa incontra per caso Daniel Daniels, un uomo distrutto. Lui ha subìto due grandi perdite nella sua vita e sta cercando di rimettersi in sesto. Pensa a tutto meno che a trovare l’amore, ma l’incontro con Ashlyn è qualcosa che va oltre le semplici leggi della chimica. Entrambi cercano di dimenticare quello che hanno provato quel giorno, finché non si “scontrano” a scuola, dove essere allieva e professore non facilita affatto le cose…

Molte persone che hanno letto la Cherry sostengono che sia l’autrice dei #maiunagioia … non è proprio così, è indubbiamente un’autrice che è in grado di farti piangere, un’autrice a cui piacciono le tragedie a volte, ma la gioia c’è, eccome! Questo penso sia uno dei suoi libri con i quali ho pianto di più. È un romanzo dolce, romantico, meraviglioso e doloroso allo stesso tempo. I personaggi devono affrontare una serie di prove molto dure durante la loro vita prima di poter stare insieme e il tutto, unito alla magistrale penna della Cherry, rende la lettura così coinvolgente da soffrire insieme ai personaggi. Se vi piacciono le storie d’amore un po’ tormentate, i romanzi dove i protagonisti devono affrontare se stessi e la loro vita prima di potersi donare all’altro, be’, questo è da leggere indubbiamente (come tutti gli altri della Cherry che io A-D-O-R-O).

BRIGHT SIDE IL SEGRETO STA NEL CUORE – Kim Holden

Tutti abbiamo un segreto da nascondere. Alcuni ne hanno di inconfessabili, altri di pericolosi, altri ancora di innocenti. Ma una cosa è certa: rivelare un segreto può cambiare per sempre le nostre vite, guarire i mali del nostro animo, oppure crearci un bel po’ di problemi…
Kate Sedgwick non è mai stata molto fortunata, ha sopportato durezze e tragedie, ma nonostante ciò si è sempre sforzata di guardare l’aspetto positivo delle cose, tanto che per Gus, il suo amico del cuore, lei è il lato luminoso della vita. Kate ha tantissimi progetti per il futuro, è divertente, in gamba e ha un dono innato per la musica… L’unica cosa in cui non riesce proprio a credere è l’amore. Perciò, quando lascia San Diego e si trasferisce a Grant, Minnesota, per frequentare il college, l’ultima cosa che si aspetta è di potersi innamorare. Eppure, l’incontro con Keller Banks le fa scoprire quanto sia dirompente la forza di un legame condiviso e la voglia di stare insieme nonostante tutto. Presto, però, il loro rapporto sarà messo a dura prova: entrambi custodiscono un segreto inconfessabile, qualcosa che non deve essere rivelato e che potrebbe dividerli per sempre…

Ragazze… ho letto questo libro mentre ero in viaggio a Cuba, ricordo che ero seduta su un balconcino, fuori splendeva il sole, si sentiva la musica cubana e un via vai di gente sorridente e spensierata … poi c’ero io che leggevo questo romanzo, io e i miei singhiozzi! Un’immagine così in antitesi che oggi mi viene da ridere ripensandoci. Il mio moroso mi guardava quasi sconvolto e ancora oggi si ricorda delle mie lacrime di quel pomeriggio.
Bright Side ci presenta una protagonista giovane, vivace, che ama la vita, anche se questa vita l’ha un po’ pugnalata alle spalle ma, nonostante tutto, ci si aggrappa con tutte le forze, intenta a non mollare. Kate decide di vivere la propria vita a 360 gradi, per godersela appieno, e di amare se stessa e le persone che le stanno intorno. Stimola l’altro a credere in se stesso, a crescere, ad essere epico.
Un personaggio che è una forza della natura, che vi regalerà grandi emozioni ma anche incessanti lacrime… Se non lo avete ancora fatto, leggetelo, e non perdetevi il secondo volume incentrato sul migliore amico GUS, anche quello molto bello ed emozionante.

io prima di teIO PRIMA DI TE – Jojo Moyes

A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell’autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un’esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l’altro per sempre. “Io prima di te” è la storia di un incontro. L’incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto il successo, la ricchezza e la felicità, e all’improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l’una all’altra a mettersi in gioco.

Lo so… la cito spesso… ma potevo mai non citare questo romanzo? Una valle di lacrime.
Sappiamo tutti come va a finire, quindi credo di non fare nessuno spoiler!
Perciò veniamo a noi, anche se trovo in qualche modo giusto il finale, io vi giuro, ho sperato fino all’ultima riga in un ripensamento, in un “insieme possiamo superarlo in qualche modo, proviamoci, portami a casa” e invece no… ricordo la fatica che ho fatto per finirlo, con le lacrime che mi annebbiavano la vista, e forse perché la vicenda non è poi così lontana dalla realtà, o forse perché per tutto il libro ti affezioni al personaggio, lo stimi, lo appoggi, lo critichi se necessario, ma lo capisci e poi lo devi lasciare andare, ad un certo punto, non so come, ti sembra che tu stia veramente lasciando andare un amico. Straziante. Straziante perché pensi a quanto è effimera la vita, a quanto certe cose sono più grandi di noi, a quanto è difficile lasciare andare le persone che ami. Bellissimo, davvero un romanzo meraviglioso.

E insomma … tristezza ne abbiamo?? Io concludo qui e passo “la penna” a Simo!

Un saluto a tutti smeraldi, sono Simona, appunto, e faccio una piccola incursione nel post di Veronica per dirvi quali sono i libri per cui io ho versato più lacrime!
Premetto che, ahimè, sono veramente dalla lacrima facile, basta sollecitare un minimo la mia sensibilità che.. tac.. mi si aprono le fontane e… ciaone proprio, si salvi chi può!

Anch’io, come Veronica, ho senza dubbio Io prima di te nella lista dei libri più commoventi mai letti, come si può non averlo, ma il mio è stato un amore/odio con questo romanzo, più odio che amore in principio. Non riuscivo ad accettare la decisione presa da Will e davvero non capivo come alla Moyes fosse venuto in mente di dare a lui e a Lu quel finale lì, tant’è che appena appresa la notizia del film, mi sono rifiutata di andarlo a vedere, non volevo soffrire ancora. Ma le mie amiche mi hanno trascinato comunque al cinema e a quel punto ho capito!
Ho capito che Will amava così tanto la vita da non riuscire ad accettare di non viverla appieno, lui, sempre attivo, coraggioso ed avventuroso, non poteva sopportare di non essere autonomo in niente, di dipendere dagli altri in tutto e per tutto.
Ho registrato per molto tempo il suo come un atto di egoismo e vigliaccheria, oggi ho capito che è stato invece un atto di immenso coraggio ed altruismo! Inutile dirvi quante lacrime spese, prima per il libro e ovviamente poi anche per il film.

SEI IL MIO SOLE ANCHE DI NOTTE – Amy Harmon

Ambrose Young è bellissimo, alto, muscoloso, con lunghi capelli che gli arrivano alle spalle e uno sguardo che brucia di desiderio. Ma è davvero troppo per una come Fern Taylor. Lui è perfetto, il classico protagonista di quei romanzi d’amore che Fern ha sempre adorato leggere. E lei sa bene di non poter essere all’altezza di un ragazzo del genere… Ma la vita a volte prende pieghe inattese. Partito per la guerra dalla piccola cittadina di provincia in cui i due giovani sono cresciuti, Ambrose tornerà trasformato dalla sua esperienza in prima linea: è sfigurato nei lineamenti e profondamente ferito nell’anima. Fern riuscirà ad amarlo anche se non è più bello come prima? Sarà in grado di conquistarlo? Saprà curarlo e ridargli la fiducia in sé?

Una versione moderna de La bella e la bestia in cui non ho fatto altro che piangere, a fasi alterne, dall’inizio alla fine del romanzo!
È inevitabile soffrire di fronte alla perdita dei tuoi amici più cari in guerra, arruolati con te, che sei invece sopravvissuto e non riesci a capire perché non sei morto con loro.
Inevitabile soffrire vedendo il dolore negli sguardi dei parenti e amici delle vittime, non riuscendo più a guardarsi allo specchio perché il senso di colpa schiaccia come un peso da una tonnellata sulla schiena.
Fa troppo male ricordare, ed io che sono un tipo che si immedesima tanto e subito, non ho potuto fare a meno di soffrire con loro!
Ma quello che più mi è rimasto impresso e che mi ha lasciata senza fiato, con un dolore dentro che ritorna al solo pensiero, come se fosse stato amico mio davvero, è la perdita, per mani altrui, di uno dei personaggi più belli di questo romanzo della Harmon (che non vi svelo per non incorrere in spoiler). Morire in quel modo è un’ingiustizia tremenda, lasciare morire un essere umano in quelle condizioni è da vigliacchi, e sebbene io abbia adorato tanto questa storia, è uno di quei libri che non potrei mai rileggere una seconda volta, perché il dolore sarebbe doppio e immenso!

ALLEGIANT – Veronica Roth

La realtà che Tris ha sempre conosciuto ormai non esiste più, cancellata nel modo più violento possibile dalla terrificante scoperta che il “sistema per fazioni” era solo il frutto di un esperimento. Circondata solo da orrore e tradimento, la ragazza non si lascia sfuggire l’opportunità di esplorare il mondo esterno, desiderosa di lasciarsi indietro i ricordi dolorosi e di cominciare una nuova vita insieme a Tobias. Ma ciò che trova è ancora più inquietante di quello che ha lasciato. Verità ancora più esplosive marchieranno per sempre le persone che ama, e ancora una volta Tris dovrà affrontare la complessità della natura umana e scegliere tra l’amore e il sacrificio.

Terzo capitolo della serie Divergent, ho finito la lettura di Allegiant alle 4 del mattino, e con la lettura ho finito anche di dormire quella notte e le due o tre successive, trascinandomi in giro per casa versione zombie. Sicuramente a molte, se non a tutte, sembrerò esagerata e magari starete pensando che vi sto dicendo solo un mucchio di balle, ma vi prego di credermi quando vi dico che la lettura di questo libro, considerando l’intera saga, mi ha letteralmente distrutta!
Mai mi sarei immaginata di soffrire così tanto per una morte, io sono abituata agli Happy Ending, io ESIGO il lieto fine, e quando mi trovo davanti alla morte di uno dei protagonisti ad un passo dalla conclusione di tutto, morte senza senso a mio avviso dopo essere sopravvissuti all’inferno, perdonatemi ma non ci sto.
Uno dei finali più di cattivo gusto di sempre, non perdonerò mai la Roth per averlo fatto!

Adesso tocca a voi, avete letto questi libri? Per quali avete versato lacrime amare? Veronica ed io speriamo di trovare qualcuno tra voi che ci comprenda e condivida le nostre pene 😀

Potrebbero interessarti anche...

29 Risposte

  1. Valentina ha detto:

    Ciao 🙂 condividiamo “Io prima di te”

  2. Il Mondo di SimiS ha detto:

    Allegiant messo anch’io T.T

  3. Lara B. (Lyra) ha detto:

    Quante storie romantiche! Indubbiamente sono quelle che commuovono più facilmente… Però ho apprezzato molto che avete spiegato perché vi hanno fatto piangere!

  4. Ale Bla ha detto:

    Ciao, non conosco queste letture…ho però acquistato da poco Sei il mio sole anche di notte, chissà se farà piangere anche me. Ecco le mie
    <a href="http://sefossexsempre.blogspot.it/2018/03/5coseche-i-libri-che-mi-hanno-fatto-piu.htmlLettureLacrimose
    Ti aspetto,un bacio
    Ale

    • Simona Dumont ha detto:

      È sicuramente una lettura che ti mette alla prova sotto diversi punti di vista! Destabilizzante per certi aspetti secondo me!
      Passo subito 😉

  5. cristina ha detto:

    Insurgent mi ha commosso ma mi ha fatto anche molto arrabbiare il finale..
    Qui le mie scelte.http://senzasperanza90.blogspot.it/2018/03/5-cose-che-5-libri-che-ti-hanno-fatto.html

  6. MariaSte ha detto:

    Vedo che Io prima di te va molto. Io non l’ho letto (non sono esattamente la più grande fan dei libri romantici) però capisco che il tema trattato lo renda molto commovente.

  7. Cristina Benedetti ha detto:

    Abbiamo in comune “Io prima di te” (sta decisamente spopolando), la serie di Divergent l’ho letta ma, nonostante il finale mi abbia spiazzato e distrutta, non ho pianto più di tanto.

  8. Buona lettura ha detto:

    Ci sono rimasta male anch’io per la fine di “Allegiant”, non me lo aspettavo proprio.

  9. Deborah ha detto:

    Ciao! Anche da me c’è quello della Harmon e Bright Side, e ho letto anche quello della Cherry, bellissimo. Con la Moyes ho un rapporto strano, non riesco ad avvicinarmi a quel romanzo xD

  10. Alex Astrid ha detto:

    Condividiamo Allegiant: io sul finale ho pianto e mi sono arrabbiata da morire XD

  11. Simona Dumont ha detto:

    Idem, come non farlo!

  12. Gioia Twin ha detto:

    Ciao ragazze!! Non ho inserito “Io prima di te” ma solo perché era già presente in un post simile anche se è sicuramente tra i libri che mi ha fatto piangere, io non è che speravo in un finale diverso, ero proprio convinta fosse diverso!! Ci sono rimasta veramente malissimo anche se, Veronica, hai ragione, in qualche modo è un finale “giusto”…sempre se così si può dire.

  13. Sei il mio sole anche di notte mi ispira! Ma non ho letto nessuno di quelli che hai messo!

  14. Eleonora ha detto:

    Ciao! Condivido il pianto su Io prima di te ahahah Amy Harmon mi ispira parecchio, presto recupererò qualcosa 🙂

    • Simona Dumont ha detto:

      Tutti i suoi libri meritano, I cento colori del blu, quello da me citato e Hai cambiato la mia vita, l’unico meno bello è Infinito + 1 secondo me, ma gli altri ti lasceranno sconbussolata al mille per mille!!

  15. Erica Libri al caffè ha detto:

    Abbiamo la Moyes e la Harmon in comune! Non ho messo la Cherry ma, anche lei, mi ha fatto piangere.
    Io mi sono fatta del male perchè il libro della Harmon l’ho letto due volte!!!

  16. Ciao, abbiamo in comune io prima di te e sei il mio sole anche di notte, inoltre, side il segreto sta nel cuore lo vorrei tanto leggere e spero di farlo presto, nel frattempo preparò già i fazzolettini ;)!

  17. Mi associo alle persona distrutte da Allegiant. Io a suo tempo avevo impallato il Kobo perché avevo bagnato tutto lo schermo con le lacrime!

    Se ti va, QUI trovi il nostro 🙂

    Kia

  18. federica ha detto:

    Con Io prima di te non riuscivo più a chiudere i rubinetti! quanto piangere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.